/ Il "socialismo cinese per una nuova era" di Xi viene inserito nel...

Il "socialismo cinese per una nuova era" di Xi viene inserito nello Statuto del Partito comunista

 

Come ci si aspettava nell'oceano delle previsioni che hanno accompagnato l'avvio del 19° congresso del Pcc, il nome dell'attuale segretario Xi Jinping è stato inserito, accanto all'espressione "socialismo con caratteristiche cinesi per una nuova era", nello statuto del partito sorto nel 1921.



E così anche l'aggiornamento della "contraddizione principale" che caratterizzerà la prossima fase di sviluppo del paese e della sua autonoma via al socialismo: quella tra "sviluppo squilibrato e inadeguato" e le crescenti necessità di una vita migliore per i cittadini. Il riferimento è senza dubbio (anche) alla questione ecologica nei confronti della quale, ormai, il governo cinese sembra agire con crescente fermezza come sottolinea anche Michael Crotty, presidente della MKT & Associates: rimproveri, multe, ispezioni a sorpresa, procedimenti penali in materia di inquinamento sono una "nuova normalità" con la quale fare i conti perché i cinesi "non vogliono più fiumi rossi o blu, o vedere ogni giorno il cielo grigio".

Non certo preventivabile era, invece, il riferimento esplicito alla Nuova via della seta, ormai ufficialmente principale strategia di proiezione internazionale della Cina popolare.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa