/ Javier Solana (ex alto rappresentante PESC): "L'UE riconosca subi...

Javier Solana (ex alto rappresentante PESC): "L'UE riconosca subito lo stato di Palestina"

 

Sulla scelta dell'amministrazione Trump, Solana ritiene che sia figlia di un approccio anti-Iran in linea con i suoi alleati Israele e Arabia Saudita

 
L'ex alto rappresentante della politica estera dell'Unione europea (UE), Javier Solana, ha esortato il blocco europeo a riconoscere immediatamente lo stato della Palestina per inviare un messaggio forte a favore dei negoziati tra israeliani e palestinesi. "Sebbene il presidente degli Stati Uniti Donald Trump abbia respinto la soluzione dei due stati sostenuta dalle Nazioni Unite, è necessario che israeliani e palestinesi riprendano i negoziati", ha detto Solana nel suo articolo "L'Unione europea deve riconoscere lo stato palestinese" pubblicato su Project Syndicate.



Solana ha anche aggiunto: "L'UE deve inviare un messaggio forte di riconoscimento, come hanno già fatto il 70 per cento degli Stati membri delle Nazioni Unite, dello Stato di Palestina".

Sulla scelta dell'amministrazione Trump, Solana ritiene che sia figlia di un approccio anti-Iran in linea con i suoi alleati Israele e Arabia Saudita. "L'Arabia Saudita e Israele non hanno ancora relazioni diplomatiche ma hanno in comune l'opposizione frontale a Teheran e sono alleati degli Stati Uniti", ha scritto Solana. Secondo quest'ultimo la decisione di Trump di riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato di Israele "è una decisione sbagliata che aggiunge ulteriore benzina sul fuoco ".
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa