/ L'ONU sollecita la Gran Bretagna a indagare sui presunti omicidi,...

L'ONU sollecita la Gran Bretagna a indagare sui presunti omicidi, torture e abusi delle truppe britanniche in Iraq

 

Il Segretario alla Difesa britannico Penny Mordaunt ha recentemente dichiarato che i veterani dell'esercito non dovrebbero essere "perseguiti ingiustamente per fatti accaduti decenni fa", sostenendo un'efficace amnistia per i soldati.


Il Comitato delle Nazioni Unite contro la tortura ha chiesto al Regno Unito di indagare sulle accuse di omicidio, tortura e abusi da parte delle sue truppe in Iraq, secondo quanto riportato dal Daily Mail.

Il gruppo ha enfatizzato la necessità di un'inchiesta pubblica indipendente, invitando vivamente il Regno Unito ad "astenersi" dall'introdurre leggi che garantiscano l'amnistia alle truppe che potrebbero essere state implicate in crimini di guerra.
 
I membri del comitato delle Nazioni Unite hanno affermato che crescono le preoccupazioni per la palese mancanza di procedimenti penali per crimini di guerra, inclusa la tortura, sulla scia delle indagini condotte dal Iraq Historic Allegations Team.
 
Il comitato delle Nazioni Unite si è anche detto "seriamente preoccupato" che le accuse di maltrattamenti e omicidi da parte dell'esercito durante i disordini nell'Irlanda del Nord non sono state "indagate in modo efficace".
 
Il segretario alla Difesa del Regno Unito, Penny Mordaunt, ha recentemente dichiarato che i veterani dell'esercito non dovrebbero essere "perseguiti ingiustamente per eventi accaduti decenni fa", mostrandosi apertamente favorevole ad un'amnistia per i soldati britannici dai processi storici, secondo quanto riportato in precedenza da The Guardian.
 
"Teniamo sempre conto delle nostre forze armate e della catena di comando, ma voglio assicurarmi che il nostro personale di servizio non sarà vittima di accuse infondate, come abbiamo visto nel caso di IHAT, o perseguito ingiustamente per gli eventi che hanno preso posto decenni fa ", ha detto il ministro, riferendosi all'Iraq Historic Allegations Team.
 
L'Iraq Historical Allegations Team è stato istituito dal governo laburista per indagare sulle denunce di abusi sui civili iracheni da parte di militari britannici. Sono state raccolte  quasi 3.500 accuse di abuso.
 
Nel corso del tempo, una costante ondata di accuse scioccanti sulle truppe britanniche è emersa dalla stampa di soldati che picchiavano e umiliavano i prigionieri iracheni e fotografavano gli abusi.
 
Tuttavia, il clamore suscitato dal trattamento riservato ai soldati che hanno prestato servizio in Iraq durante la seconda guerra del Golfo ha spinto i ministri a chiudere definitivamente la propria squadra di inchiesta criminale, lasciando senza risposta le domande sulla portata degli abusi e della responsabilità.
 
Per quanto riguarda gli eventi nell'Irlanda del Nord, in un momento in cui molti episodi rimangono irrisolti, i tentativi di vietare o perseguire le azioni dei veterani dell'esercito presentano il rischio di esacerbare i nazionalisti sentimento in Irlanda del Nord, ha riferito The Guardian.
 
Il governo del Regno Unito ha già respinto le affermazioni secondo le quali non è in grado di agire per fermare quello che sta etichettando come una "caccia alle streghe".
 
 
 
Fonte: Daily Mail, The Guardian - Foto AFP
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa