/ Meno di un dollaro. Questo è il valore della democrazia nel Regno...

Meno di un dollaro. Questo è il valore della democrazia nel Regno Unito?

 

di Danilo Della Valle


Forse sarà il clima natalizio che regala sempre soprese, ma questa fredda settimana di Dicembre ce ne ha regalate due che faranno cambiare i piani a parecchi giornalisti trolls che in questi anni hanno fatto passare per “notizie credibili” diverse, e sensazionali, fake news.

Se ieri i direttori di Aise ed Aisi, le due organizzazioni di intelligence e servizi segreti italiane, hanno smentito clamorosamente durante l'audizione davanti al Copasir (Comitato Parlamentare per la sicurezza della Repubblica) l'ex vice-presidente Usa Biden, che aveva accusato la Russia di aver interferito nelle elezioni referendarie in Italia del 4 Dicembre 2016, un'altra “bomba” arriva dal Regno Unito.

Proprio in questi giorni Theresa May aveva dichiarato che la Russia rappresenterebbe, dal suo punto di vista, la principale minaccia per l'ordine mondiale, accodandosi alle accuse secondo cui la Russia, tramite l'agenzia russa IRA (Internet Research Agency), avrebbe speso ingenti somme in pubblicità sui social al fine di interferire sull'esito della campagna referendaria britannica per l'uscita dalla Ue.


Prontamente chiamato in causa, il gigante statunitense Facebook, non proprio il Kgb sovietico, ha reso nota la spesa dell'IRA e di tutte le pagine ad esso riconducibili durante i due mesi precedenti il referendum britannico.

Ebbene questa spropositata somma con cui il governo russo avrebbe deciso l'esito referendario britannico si aggira attorno a 0.97 centesimi di dollaro.

Si, avete capito bene, con esattamente meno di un dollaro i russi sono riusciti a far uscire un Paese come il Regno Unito dalla Ue.

E' palese che le conclusioni possono esser di due tipi: o questi russi sono davvero dei geni che con meno di un dollaro riescono a decidere le sorti di un Paese (a questo punto dovremmo prendere il taccuino e annotare....e dovrebbero farlo pure quei Paesi che da decenni sperperano denaro in armi per cercare di decidere le sorti di determinati Paesi, con risultati alterni), oppure siamo davanti all'ennesima e colossale fake news, fatta passare per ufficiale senza un benchè minimo fondo di verità.

E credo che ogni lettore ha trovato già la risposta....il dado è tratto.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa