/ New York Times: la Cina minaccia Microsoft, Dell e Samsung con co...

New York Times: la Cina minaccia Microsoft, Dell e Samsung con conseguenze se si atterranno ai divieti di Trump

 

Incontri tra i funzionari cinesi con rappresentanti delle multinazionali della tecnologia seguono i divieti introdotti da Washington contro Huawei.


Questa settimana, i funzionari del governo cinese hanno convocato rappresentanti di importanti società tecnologiche, tra le quali le compagnie statunitensi Microsoft, Dell e quella della Corea del Sud, Samsung, per avvertire delle conseguenze se si atterranno al divieto dell'amministrazione Trump di vendere determinate tecnologie statunitensi a società cinesi. Lo ha riferito il quotidiano statunitense, The New York Times, consultando, a condizione di anonimato, due persone che hanno familiarità con questi incontri.
 
Gli incontri si sono svolti il ??4 e 5 giugno scorso, sono stati consotti dall'agenzia centrale per la pianificazione economica cinese, la Commissione nazionale per lo sviluppo e la riforma. I rappresentanti del Ministero del Commercio e del Ministero dell'Industria e dell'Information Technology del paese asiatico hanno partecipato alle riunioni e inviato i loro commenti a un certo numero di aziende che esportano i loro prodotti in Cina.
 
Le fonti del giornale americano affermavano che gli incontri sembravano mirare a raccogliere il supporto per Huawei, sebbene la compagnia non fosse menzionata in modo specifico.
 
Gli avvertimenti sembravano anche un tentativo di impedire una rapida rottura delle sofisticate catene di approvvigionamento che collegano l'economia del colosso asiatico con il resto del mondo.
La Cina è una pietra miliare delle operazioni di molte delle più grandi multinazionali del pianeta.
 
Durante le riunioni, i funzionari cinesi hanno avvertito esplicitamente le aziende che "qualsiasi tentativo di ritirare la produzione dalla Cina che sembra andare oltre la diversificazione standard per motivi di sicurezza, potrebbe portare a punizioni".
 
Alle compagnie statunitensi è stato detto che "l'azione del governo di Trump per isolare le società cinesi dalla tecnologia degli Stati Uniti ha interrotto la catena di approvvigionamento globale, aggiungendo che le aziende che si attengono alla politica potrebbero affrontare conseguenze permanenti". Secondo i funzionari cinesi, le aziende dovrebbero anche ricorrere a pressioni per respingere le misure del governo.
 
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa