/ "Nuovo bagno di sangue a Tripoli? Conseguenza dello sconsiderato ...

"Nuovo bagno di sangue a Tripoli? Conseguenza dello sconsiderato attacco NATO del 2011"

 

La Libia è sempre più nel baratro dopo l'intensificarsi dello scontro dei clan Serraj e Haftar. Se dovesse verificarsi un altro bagno di sangue, sarà il risultato inevitabile della campagna di bombardamenti della NATO del 2011, ha dichiarato lo storico Gerard Horne.


Il paese nordafricano era un tempo stabile e abbastanza prospero grazie ai grandi introiti provenienti dal commercio di petrolio. Ma dal 2011, quando la NATO ha sostenuto la rivolta e aiutato a rovesciare, uccidendolo, il leader di lunga data Muammar Gheddafi, rimane uno stato fallito e fratturato. La scorsa settimana, le faide senza fine tra fazioni rivali sono aumentate, con Khalifa Haftar, un potente comandante militare, che ha lanciato un'offensiva contro i suoi rivali riconosciuti dalle Nazioni Unite a Tripoli.
 

 
Il generale è improbabile che tenga immediatamente conto di una soluzione politica, ritiene il commentatore politico e storico statunitense Gerald Horne.
Questo potrebbe degenerare in una grande battaglia nella capitale.
 
“Ci si può anche aspettare un bagno di sangue avvenire a Tripoli. Fatto abbastanza tragico e sfortunata, ma io direi che è l'inevitabile risultato dell'attacco mal consigliato attacco dalla NATO, guidata dagli Stati Uniti, che ha portato nel 2011 rovesciamento di Gheddafi“, ha dichiarato Horne.
 
Fonte: Rt - Foto Reuters
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa