/ Obiettivi nucleari e negoziati: Kim, altro che pazzia!

Obiettivi nucleari e negoziati: Kim, altro che pazzia!

 
di Diego Angelo Bertozzi

Lo si sosteneva da tempo ed era pure "razionalmente" intuibile: una volta raggiunti (anche se in parte) i propri obiettivi nucleari per garantire la messa in sicurezza del regime, Kim Jong-un avrebbe aperto, grazie anche all'appoggio di Pechino e Mosca, al dialogo con la Corea del Sud e ripreso la strada negoziale.



E questo avrà conseguenze anche dal punto di vista economico: probabile che in un futuro prossimo la Corea popolare si apra alle economia dei Paesi vicini - in primo luogo la Corea del Sud - liberalizzi parte della propria struttura economica sulla falsariga dell'economia di mercato cinese e possa giocare anche un ruolo di connessione regionale lungo la nuova via della seta terrestre.
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa