/ "Questo è per i ragazzi!". Il video che mostrerebbe gli ultimi mo...

"Questo è per i ragazzi!". Il video che mostrerebbe gli ultimi momenti del pilota russo abbattuto in Siria

 

RT
 

Un canale YouTube (Idlib +)  ha pubblicato un video che mostrerebbe gli ultimi momenti di vita del pilota russo alla guida del Su-25 in Siria abbattuto sabato scorso.





Nelle immagini si può osservare jihadisti armati che parlano arabo inseguire un uomo che grida una frase in russo prima di detonare una granada. Il luogo dove si sono svolti i fatti sembra coincidere con quello che si vede in un video precedenta nel quale i presunti militanti celebrano la morte del pilota con il suo cadavere.

Mentre i militanti circondano il pilota, si sente una voce maschile che urla in russo: "Questo è per i ragazzi!". Il tutto seguito da un'esplosione e dall'apparizione di un pennacchio di fumo dietro una roccia. Non è chiaro se i militanti siano poi morti o solo feriti nell'esplosione.
 


In precedenza, il ministero della Difesa russo aveva confermato che il pilota, identificato secondo fonti non ancora ufficiali ma attendibili come il maggiore Román Filípov, è stato ucciso "in una lotta contro i terroristi".




L'aereo russo è stato abbattuto dai sistemi antiaerei dei terroristi (MANPADs) mentre sorvolava la zona di Idlib. Il pilota si è gettato dall'aeromobile in un'area controllata dai militanti del Fronte di Al Nusra ed è morto in uno scontro con i terroristi.  Filipov, riporta oggi il ministero della difesa, ha lottato fino all'ultimo per restare sull'aereo da guerra prima di comunicare di essere stato colpito da un missile.


Come risposta, le forze russe hanno effettuato "un attacco multiplo con armi ad alta precisione" e sono riusciti ad annientare 30 terroristi.
 

Le autorità russe hanno sentito le loro condoglianze alla famiglia del pilota. Filipov è stato insignito postumo della medaglia Eroe della Russia, il più alto titolo onorario della Federazione Russa. "Il pilota è morto eroicamente. La famiglia e gli amici del pilota hanno le nostre condoglianze e siamo orgogliosi dei nostri eroi ", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.
 



Traduzione de l'AntiDiplomatico
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa