/ Repubblica attacca Conte sul concorso per la cattedra. Ma perché ...

Repubblica attacca Conte sul concorso per la cattedra. Ma perché non realizza un'analisi sui tanti professori che hanno ricoperto cariche pubbliche?

 


di Giuseppe Masala*

La Repubblica oggi si supera: accusa Giuseppe Conte di aver superato il concorso per prendere la cattedra universitaria grazie ad una commissione "di amici". Ovviamente si dimenticano di dire che Conte quella cattedra l'ha presa con le regole allora vigenti, giuste o sbagliate che fossero. Non si capisce come mai il valente giornale romano non abbia fatto una analisi a più amplio spettro sui tanti professori assisi a cariche istituzionali.
Evidentemente sono certissimi che Mattarella, Draghi, Padoan, Brunetta, Tremonti, Prodi, Flick - giusto per fare qualche nome - sono diventati professori dopo il severissimo giudizio di commissioni nelle quali sono stati selezionati appositamente i loro peggiori nemici. Dei veri e propri plotoni d'esecuzione che i nostri eroi hanno affrontato con animo indomito degno del Pelide Achille.


*post Facebook del 06/10/2018

 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa