/ "Somiglia a Joseph Goebbels". La propaganda di Israele secondo l'...

"Somiglia a Joseph Goebbels". La propaganda di Israele secondo l'ex capo di Gabinetto di Colin Powell

 

Israele cerca di intrappolare gli Stati Uniti in una guerra contro l'Iran che destabilizzerebbe il Medio Oriente e potrebbe portare a una guerra mondiale. A denunciarlo è Lawrence Wilkerson, l'ex capo di Gabinetto del Segretario di Stato americano Colin Powell.



Un conflitto di questo tipo nella regione potrebbe "porre fine all'esperimento che rappresenta Israele e infliggere danni irreparabili per l'impero nel quale gli Stati Uniti si sono convertiti", ha proseguito il colonnello in pensione Wilkerson nel corso di una conferenza a Washington venerdì 5 marzo alla National Press Club, il giorno prima la Conferenza AIPAC. "Tel Aviv ha utilizzato sempre più la presenza dell'Iran in Siria, il supporto per Bashar al Assad e il suo presunto slancio [...] per un corridoio sciita da Teheran a Aden [...] come questione esistenziale", ha detto Wilkerson, che ha descritto come un "arma standard" quella di certi politici israeliani di accusare l'Iran di antisemitismo, un paese in cui vive la terza maggiore comunità ebraica in Medio Oriente, dopo la Turchia e Israele. Wilkerson ha ricordato che le accuse di questo tipo di solito sono quelle che utilizza il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che allo stato attuale "sta facendo tutto il possibile per espellere i legittimi rifugiati africani di origine Eritrea e del Sudan dal suo paese"

Parlando del lavoro dei gruppi di influenza israeliani negli Stati Uniti, il colonnello ha poi condannato le parole del senatore statunitense Chris Coons, che ha accusato l'Iran di inviare le sue tecnologie militari in Siria e in Libano. Per quanto riguarda questa questione, Wilkerson ha espresso sorpresa del fatto che la tecnologia di "un paese che spende meno dell'1% degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale" minacci Israele, una nazione verso la quale "la generosità americana non ha limiti." "Somiglia a Joseph Goebbels", ha aggiunto, riferendosi al ministro della propaganda della Germania nazista.



Wilkinson ha dichiarato che Israele ha bisogno del supporto militare degli Stati Uniti per ottenere la legittimazione internazionale e ha ammonito che se dovesse agire unilateralmente, sarà condannato da molti paesi e rimarrà ancora più isolato di quanto non lo sia oggi.

 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa