/ "Un affare chiuso": la Turchia nega di aver rifiutato l'acquisto ...

"Un affare chiuso": la Turchia nega di aver rifiutato l'acquisto degli S-400 russi per possibili sanzioni USA

 

Venerdý scorso, il quotidiano tedesco Bild ha citato, a condizione di anonimato, un alto diplomatico turco il quale ha affermato che Ankara ha annullato i suoi piani di acquisto degli S-400 prodotti in Russia per timore delle sanzioni statunitensi.


La Turchia il 10 maggio scorso ha ribadito l'intenzione di acquistare i sistemi missilistici anti-aerei russi S-400, negando così le informazioni pubblicate dal quotidiano tedesco Bild, secondo le quali Ankara prevede di annullare l'acquisto per timore di possibili sanzioni statunitensi.
 
"Credetemi, l'acquisizione dell'S-400 è un affare chiuso", ha dichiarato il direttore delle comunicazioni della Presidenza turca, Fahrettin Altun, sul suo account Twitter, rivolgendosi a Julian Ropcke, direttore responsabile della politica di Bild.
 
"Le loro fonti sono sbagliate", ha scritto Altun.
 

 
Venerdì scorso, la Bild ha pubblicato un articolo nel quale si svelava, citando alto diplomatico turco a condizione di anonimato, che la Turchia aveva annullato i suoi piani di acquisto dei complessi S-400 a causa di possibili sanzioni che gli Stati Uniti potevano applicare.
come punizione per questo accordo con la Russia. "L'acquisto comporterebbe sanzioni da parte di Washington e nell'attuale crisi della lira questa sarebbe la rovina economica per la Turchia", aveva comunicato la fonte.
 
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa