/ Un altro volto dell'aggressione saudita contro lo Yemen: il picco...

Un altro volto dell'aggressione saudita contro lo Yemen: il piccolo Adam morto per grave malnutrizione a Hodeidah

 

Un bambino yemenita di 10 anni č morto a Hodeidah per grave malnutrizione, causato dal blocco dell'Arabia Saudita nella cittā portuale di Hodeidah, principale accesso per gli aiuti umanitari allo Yemen. Come Adam altri 400 mila minori, nelle stesse condizioni, possono morire in qualsiasi momento nel paese arabo.


"Adam è uno dei 400 mila bambini con grave malnutrizione nello Yemen. Anche loro, come Adam, potrebbero morire in qualsiasi momento ", ha avvertito il direttore regionale del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) per il Medio Oriente e il Nord Africa, Geert Cappelaere.
 

 
 
L'organizzazione delle Nazioni Unite ha riferito che l'ospedale di al-Thawra a Hodeidah, dove è morto Adam, è ora nella linea di fuoco.
 
Nel frattempo, la portavoce dell'UNICEF Juliette Touma ha riferito a Sky News, ieri, che durante una visita ad Adam quando è stata nello Yemen tra il 29 ottobre e il 3 novembre, il ragazzo "non ha potuto dire una parola (.
..) Tutti quello che ha fatto è stato piangere di dolore senza lacrime, ma facendo il suono del dolore."
 
Touma, ha avvertito che a causa della campagna di aggressioni dell'Arabia Saudita e dei suoi alleati a Hodeidah e in particolare del blocco al porto di questa città, organizzazioni come l'Unicef ??sono ostacolate a inviare cibo, medicine e vaccini ai civili.
 
Recentemente, la morte di un'altra bambina yemenita, Amal Hussein, anch'essa di 10 anni, ha rivolto gli occhi del mondo verso la situazione critica dei diritti umani nello Yemen. Amal era già diventata il simbolo dei crimini sauditi contro l'impoverita nazione araba.
 
Ma Adam e Amal sono solo la punta dell'iceberg. Erano tra gli oltre sette milioni di bambini yemeniti che attualmente affrontano una seria minaccia di carestia, secondo le statistiche dell'Unicef.
 
Nel frattempo, il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha avvertito che centinaia di migliaia di yemeniti sono in pericolo a Hodeidah.
 
L'agenzia umanitaria ha chiesto alle parti del conflitto di Hodeidah di proteggere i civili e le infrastrutture da danni inutili, sottolineando la necessità di rispettare le regole della guerra anche nel mezzo delle più feroci battaglie.
 
 
Fonte: UNICEF - Sky News
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa