/ Yasir Murtaja, giornalista palestinese assassinato a Gaza da Isra...

Yasir Murtaja, giornalista palestinese assassinato a Gaza da Israele nel disinteresse totale dei media occidentali

 


Un giornalista palestinese di 31 anni, Yaser Murtaja, è morto nella giornata di sabato a causa delle gravi ferite da arma da fuoco causate dai colpi di pistola dell'esercito del regime israeliano durante le proteste nella Striscia di Gaza organizzata contro l'occupazione.
 
Yaser Murtaja lavorava come fotografo per l'agenzia locale Ein media ed è morto per le lesioni subite dai colpi dei cecchini israeliani mentre copriva gli eventi di ieri a Gaza. Lo si è appreso oggi da una nota del Ministero della Salute della Palestina.


Leggi: Da "La Stampa" a "Internazionale": i casi più incredibili di manipolazione mediatica sui recenti fatti in Palestina





Dopo la carneficina della settimana scorsa - con decine di morti e oltre mille feriti -  la repressione israeliana ai confini con Gaza ha prodotto anche ieri 8 morti e 1000 feriti. Le forze occupanti israeliani hanno utilizzato carri armati, cecchini e usato gas lacrimogeni e proiettili veri, violando le norme internazionali più elementari.


Leggi: Gaza, altra giornata di morti. Altro massacro di Israele. L'ONU e la comunità internazionale blaterano, ma non agiscono.


"Sembra che l'assassinio del giornalista palestinese #YasirMurtaja a #Gaza non interessa ai media occidentali. Sarà perché è stato commesso dai militari israeliani?". Domanda retorica quella della giornalista  Erika Ortega Sanoja
   


E questa era la sua "arma del delitto"...
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa