/ "Zone di tregua quotidiane umanitarie sono dichiarate in Siria pe...

"Zone di tregua quotidiane umanitarie sono dichiarate in Siria per ordine di Putin"

 

Una tregua umanitaria guidata dal presidente russo Vladimir Putin è stata dichiarata nel Ghouta Orientale, come riportato dal ministro della Difesa russo.


A partire da domani, un corridoio umanitario sarà aperto tutti i giorni in modo che i civili siriani possano lasciare l'area del Ghouta Orientale (sobborgo Damasco). La Russia offrirà le coordinate a chi è interessato in una questione di ore, secondo quanto riferito dal ministro della Difesa russo, Sergei Shoigú.
 

 
Il passaggio delle persone attraverso il corridoio sarà consentito tutti i giorni dalle 9.00 alle 14.00.
 
Shoigú ha sostenuto che le pause umanitarie dovrebbero essere stabilite anche in combattimenti e corridoi di questo tipo nel campo profughi di Al Rugban, situato nella città di Al Tanf, sotto il controllo degli Stati Uniti.
Allo stesso tempo, l'attuale situazione nella città di Raqqa impedisce l'assistenza umanitaria e il ritorno degli sfollati, ha ricordato il ministro russo.
 
Per l'ex capitale dell'ISIS in Siria, il ministro russo propone una soluzione internazionale sotto il comando dell'Organizzazione delle Nazioni Unite. Si tratta di creare una commissione di valutazione umanitaria per sapere cosa sta succedendo in città, dove in questo momento la presenza dei media e delle organizzazioni umanitarie non sono state autorizzate.
 
 
Fonte: Ruptly
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa