/ La Russia sospende i suoi attacchi in territorio siriano contro i...

La Russia sospende i suoi attacchi in territorio siriano contro i gruppi che hanno accettato il cessate il fuoco

 

Lo Stato Maggiore russo ha riferito che un totale di 17 formazioni armate si sono recate al comando della base aerea Jmeimim impegnandosi a rispettare il cessate il fuoco in Siria.

 
L'Air Force russa ha sospeso completamente i bombardamenti nelle regioni in cui le formazioni armate hanno accettato il cessate il fuoco in Siria, ha riferito il ministero della difesa russo.
 
Complessivamente 17 formazioni armate si sono recate al comando della base aerea Jmeimim impegnondosi a rispettare il cessate il fuoco in Siria, riferiscono le autorità della difesa russo. Si specifica che le ostilità sono cessate in 34 zone della Siria.
 
Scambio di dati tra la Russia e gli Stati Uniti
 
La Russia ha consegnato agli USA un elenco di tutte le formazioni armate che hanno accettato il cessate il fuoco (6.111 persone) e anche un elenco delle 74 aree dove non dovranno essere effettuati gli attacchi.
 
"È stata disegnata una mappa sulla situazione in Siria, in particolare, per lo scambio di informazioni con i nostri colleghi statunitensi, ed è stato consegnato alla parte statunitense durante le consultazioni bilaterali, il 26 febbraio ad Amman, così come  per i canali militari diplomatici. Nelle informazioni sono segnate le regioni nelle quali si sono realizzate  attività di riconciliazione delle parti in conflitto, i territori controllati dalle forze governative siriane, dai curde dai terroristi dello Stato islamico, così come quelli del Fronte al-Nusra e di altri gruppi armati", ha spiegato il capo della direzione operativa, il generale Sergei Rudskói.
 
Il Generale ha aggiunto che la Russia ha ricevuto dai colleghi americani una mappa simile ed è attualmente in corso un confronto tra le informazioni ed i forniti dati dai militari russi. "L'elenco dei gruppi armati, secondo la delegazione degli Stati Uniti, è stato inviato a noi attraverso i canali diplomatici", ha aggiunto.

 
In caso di violazione della tregua
 
"L'Air Force della Federazione Russa controlla completamente la situazione in tutto il territorio della Siria", ha dichiarato Rudskói, notando che Mosca rispetta pienamente i suoi obblighi in materia di cessazione delle ostilità in Siria.
 
In caso di violazione della tregua, la parte che viene attaccata immediatamente informa del fatto la Russia e gli Stati Uniti. Dopo la conferma di una violazione del cessate il fuoco, Mosca o Washington prenderanno provvedimenti per ridurre la tensione, ha precisato il generale.
 
Lo Stato Maggiore ha sottolineato che la Russia ha fatto il primo passo per la cessazione delle ostilità in Siria, ma che tutte le parti che influenzano il conflitto devono fare tutto il possibile per cessare il fuoco.
 
La riconciliazione delle parti in conflitto
 
Gli Stati Uniti prevede di creare ad Amman, in Giordania, un punto focale per la riconciliazione delle parti in conflitto, in modo simile a quello stabilito nella base aerea russa Jmeimim in Siria, ha riferito il capo della principale direzione operativa dello Stato Maggiore russo.
 
A Jmeimim, i funzionari del centro hanno condotto 49 negoziati con i rappresentanti delle formazioni armate e accordi sono stati firmati sulla cessazione delle ostilità, informano le autorità russe. È stato firmato anche un documento sul trasferimento di tre postazioni il controllo delle forze governative.
 
Il cessate il fuoco in Siria è entrata in vigore oggi alle 00:00 (ora di Damasco). I gruppi terroristici come lo Stato islamico e Al-Nusra sono esclusi dalla cessazione delle ostilità.
 
Fonte: RT
Notizia del:
Notizia del:
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa