/ 2016: Un anno di vittorie decisive per l'Esercito siriano

2016: Un anno di vittorie decisive per l'Esercito siriano

2016: Un anno di vittorie decisive per l'Esercito siriano
 

2016, un anno di grandi vittorie per l'Esercito siriano. Dalla Liberazione di Aleppo ai fronti di Latakia e Damasco. Resta il neo della riconquista di Palmira da parte dell'ISIS. Però, una cosa è certa, con le vittorie conseguite, nel 2017, c'è fiducia per ottenere la definitiva sconfitta dei terroristi e dei suoi sponsor: USA, NATO, UE, Israele, Turchia, Monarchie del Golfo

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Durante il 2015, l'Esercito siriano ha subito alcune importanti perdite territoriali per mano di terroristi nella provincia di Idleb e Lattakia e l'ISIS ha proseguito la sua avanzata nella Siria orientale fino ad assediare la città di Deir ez-Zor. Il problema fondamentale delle truppe siriane era la mancanza di uomini per affrontare i vari fronti del paese.
 
Nel mese di settembre, tuttavia, la Russia è entrata fisicamente nel conflitto siriano, fornendo supporto aereo e logistico per l'esercito siriano.
 
L'Air Force russa, con aerei e elicotteri, ha raso al suolo le postazioni dei gruppi terroristici e fornito il supporto necessario all'esercito siriano per rilanciare le sue offensive in tutta la Siria.
 
In poche settimane, l'Esercito siriano è entrato provincia meridionale di Idleb, ha preso diverse montagne nel nord-est di Latakia, ha sollevato da un assedio di 3 anni i l' Aeroporto militare Kuweires e ha preso gran parte delle pianure di Al-Safira, ad est nella provincia di Aleppo.
 
Cambiato il corso degli eventi ad Aleppo e Latakia
 
Nel 2016, le battaglie a Latakia e Aleppo sono cambiate drasticamente e l'Esercito siriano ed i suoi alleati hanno preso gran parte del territorio, in mezzo al crollo delle difese dei gruppi terroristici su più fronti.
 
Quelli che erano i distretti inespugnabili nelle mani dei terroristi nella parte orientale della città di Aleppo e le aspre montagne che si affacciano sul confine turco a nord-est Latakia sono caduti rapidamente nelle mani dell'Esercito siriano e dei suoi alleati.
 
A metà dicembre, l'esercito siriano ha ripreso il controllo di Aleppo Est, tolto l&# 39;assedio di tre anni sulle città di Al Zahra e Nubbul e liberato praticamente l'intero nord est di Latakia.
 
Crollo dei terroristi a Damasco
 
Mentre tutti gli occhi erano su Aleppo, molti osservatori di questo conflitto hanno ignorato il rapido crollo dei terroristi nella provincia di Damasco.
 
Questo crollo è iniziata nei primi mesi del 2016, quando l'Esercito siriano ha iniziato due offensive simultanee contro Darayya, nel Ghouta sia occidentale che orientale, liberando diverse città e le colline prima della fine dell'inverno.
 
Dopo diversi mesi, l'Esercito siriano ha recuperato Darayya, Jan Shaykh e Muadhimiyah.
 
Nel Ghouta orientale, seppur non totalmente liberato, l'esercito siriano è stato in grado di conquistare più della metà del territorio controllato dai terroristi, tra cui diverse postazioni importanti.
 
Nuovo anno e nuove battaglie
 
Nonostante alcune battute d'arresto per mano dell'ISIS, alla fine del 2016 il gruppo terroristico ha riconquistato Palmyra, l'Esercito siriano avvia il 2017 con il morale alto e una buona dose di ottimismo.
 
Un cessate il fuoco a livello nazionale ha congelato i gruppi ribelli e liberati migliaia di soldati siriani per combattere Al-Nusra e ISIS, che sono i due gruppi più potenti che combattono contro l'esercito siriano.
 
Nelle prossime settimane, l'Esercito siriano avvierà nuove offensive in tutto il paese, al fine di capitalizzare i successi ottenuti nel 2016.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Masdar
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: L'Arabia saudita è troppo codarda per scatenare una guerra contro l'Iran

Il Segretario generale di Hezbollah, Seyed Hasan Nasrallah ha dichiarato che il regime saudita è troppo debole e vile per lanciare una guerra contro l'Iran.

 In un discorso televisivo tenuto oggi per la Giornata Mondiale di al  , il segretario generale del Movimento...
Notizia del:

Macron non vede un successore legittimo ad Assad

Il presidente francese Emmanuel Macron, ritiene che oggi non v'è alcuna valida alternativa al presidente siriano Bashar al-Assad, per evitare che il paese diventi uno Stato fallito.

 "La nuova prospettiva che ho avuto su questo tema è che non ho dichiarato che la rimozione di...
Notizia del:

Siria: le lacrime di coccodrillo del PD

  Lacrime di coccodrillo. Le versa periodicamente il PD per la guerra alla Siria. Guerra che da cinque anni - al pari dell'Unione Europea, delle nazioni occidentali e delle petromonarchie -...
Notizia del:     Fonte: Hispantv - Al Jazeera

Primi effetti degli avvertimenti della Russia: l'Australia sospende i bombardamenti in Siria

L'Australia ha annunciato la sospensione della sua partecipazione ai bombardamenti in Siria della cosiddetta coalizione anti ISIS.

"Come misura precauzionale, le operazioni di bombardamento della Forza di difesa australiana ADF, in Siria...
Notizia del:     Fonte: https://aawsat.com

Ex Ambasciatore USA in Siria: "Fallito il piano per rovesciare Assad". E avverte i curdi: "Pagheranno a caro prezzo la loro fiducia in Washington"

Secondo l'ex ambasciatore degli Stati Uniti in Siria, Washington ha fallito nei suoi piani di rovesciare il Presidente Assad.

Robert Ford, ex ambasciatore Usa in Siria (2010-2014), ha dichiarato ieri, nel corso di un'intervista...
Notizia del:     Fonte: Interfax

Mosca: "L'abbattimento dell'aereo siriano da parte degli USA è un atto di aggressione e di aiuto ai terroristi"

La Russia ha condannato l'attacco da parte della coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti avvenuto ieri contro un aereo da combattimento siriano.

La Russia ha espresso preoccupazione per l'abbattimento dell'aereo della Syrian Air Force da parte della...
Notizia del:     Fonte: The Wall Street Journal

'Israele paga 5.000 dollari al mese ai "ribelli" in Siria'

Il regime israeliano ha fornito aiuti 'segreti' ai cosiddetti 'ribelli' vicino alle alture siriane del Golan per molti anni, secondo il quotidiano statunitense 'The Wall Street Journal.

Il quotidiano statunitense 'The Wall Street Journal', in un articolo pubblicato ieri, ha rivelato che...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar - OSDH

Raqqa, duri scontri tra esercito siriano e curdi delle FDS appoggiati dagli USA

Duri combattimenti tra l'esercito siriano che tentava di recuperare il pilota dell'aereo abbattuto dalla Coalizione guidata dagli USA e i curdi delle 'Forze democratiche siriane' che gli sbarravano la strada.

Gli scontri hanno avuto inizio ieri notte ad Al-Rasafa, a sud ovest di Raqqa, poco dopo che la coalizione internazionale...
Notizia del:     Fonte: Sana

La Coalizione guidata dagli USA abbatte aereo siriano a Raqqa

L'esercito siriano ha riferito che un suo jet è stato abbattuto dalla coalizione a guida USA nei dintorni di Raqqa.

L'esercito siriano ha riferito che la coalizione guidata dagli Stati Uniti ha abbattuto un aereo della Syrian...
Notizia del:     Fonte: Tasmine news

L'Iran ha condotto un attacco missilistico contro l'ISIS in Siria

L'attacco iraniano ha avuto come obiettivo le postazioni dell'ISIS nella città siriana di Deir Ezzor, come rappresaglia per un doppio attacco di recente perpetrato dai terroristi a Teheran.

Le autorità iraniane hanno reso noto oggi di un attacco missilistico contro le basi terroristiche in Siria,...
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:     Fonte: Al Masdar - OSDH

Raqqa, duri scontri tra esercito siriano e curdi delle FDS appoggiati dagli USA

Duri combattimenti tra l'esercito siriano che tentava di recuperare il pilota dell'aereo abbattuto dalla Coalizione guidata dagli USA e i curdi delle 'Forze democratiche siriane' che gli sbarravano la strada.

Gli scontri hanno avuto inizio ieri notte ad Al-Rasafa, a sud ovest di Raqqa, poco dopo che la coalizione internazionale...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Siria e Iraq creano centro operativo congiunto per combattere l'ISIS

Siria e Iraq hanno deciso di aumentare le loro operazioni militari il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) sul confine siro-iracheno.

"Damasco e Baghdad hanno affrontato la questione della creazione di un ' centro per le operazioni congiunte'...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

VIDEO. Esercito siriano e Hezbollah installano base militare vicina a quella degli USA al confine iracheno

Le truppe siriane e di Hezbollah, come riferito dal portale di notizie, 'Al Masdar-News', hanno creato postazioni fortificate lungo il confine siro-iracheno vicino al villaggio di Al-Boudah nella...
Notizia del:     Fonte: Wion Tv

Assad: "Il peggio è passato nonostante l'Occidente abbia appoggiato i terroristi per imporre la sua agenda politica"

Il Presidente siriano Bashar al Assad nel corso di un'intervista rilasciata alla Tv indiana, ' Wion Tv' ha affermato che "la parte peggiore della guerra è passata nonostante il sostegno occidentale enorme ai gruppi terroristici"

Ecco alcuni punti salienti dell'intervista rilasciata dal Presidente siriano Bashar al Assad alla tv indiana...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

VIDEO. L'Esercito siriano espugna l'ultima roccaforte dell'ISIS nella parte orientale della provincia di Aleppo.

L'esercito siriano con le sue truppe di élite, 'Tiger Forces', ha espugnato ieri sera Maskaneh, ultima roccaforte dell'ISIS nella parte orientale della provincia di Aleppo. Con questo successo le truppe siriane si fanno strada per avanzare nel Governatorato di Raqqa e Hama.

Come ha riportato ieri sera il portale web 'Al Masdar- News', le 'Tiger Forces' dell'esercito...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar

Ultimo report sulla guerra in Siria

Secondo quanto riferisce il portale web, 'Al Masdar news', la guerra siriana ha visto cambiamenti drastici sul campo di battaglia negli ultimi due mesi, in quanto sia l'ISIS che i "ribelli"...
Notizia del:     Fonte: http://www.middleeasteye.net

La disastrosa situazione economica della Siria dopo 6 anni di guerra

L'aggressione alla Siria ha causato effetti disastrosi sulla situazione economica nel paese arabo, in particolare nel settore petrolifero.

Diversi ministri siriani si sono riuniti a Damasco per discutere sulla situazione dell'economia siriana dopo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa