/ A QUEI COMPAGNI CHE NON CONDIVIDONO IL MIO OMAGGIO ALLA CATALOGNA

A QUEI COMPAGNI CHE NON CONDIVIDONO IL MIO OMAGGIO ALLA CATALOGNA

A QUEI COMPAGNI CHE NON CONDIVIDONO IL MIO OMAGGIO ALLA CATALOGNA
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it



di Giorgio Cremaschi 


Alle compagne e ai compagni che mi hanno criticato per il mio omaggio al popolo della Catalogna, giudicando la sua lotta sbagliata, ambigua, borghese, egoista, nazionalista eccetera, e che hanno contrapposto ad essa la lotta di classe di Marx e Lenin, rispondo ricorrendo proprio al più grande rivoluzionario della storia moderna. 

Mi permetto di citare ciò che Lenin disse dell'emiro dell'Afghanistan, un reazionario che nel 1920 si batteva contro gli inglesi... Lenin disse che aveva fatto più danni all'imperialismo quell'emiro che tutta la socialdemocrazia e la sinistra europea...

Per favore, a cento anni dalla Rivoluzione contro Il Capitale, come la definì Gramsci, non usate Marx e Lenin in senso scolastico e soprattutto da menscevichi. Le rotture del sistema avvengono oggi su faglie non previste dal manuale delle giovani marmotte marxiste leniniste. E sono piene di ambiguità e contraddizioni..ma sono rotture..E in questo caso lo stato confusionale dei poteri forti UE dimostra che la rottura c'è. 



E poi con chi stareste voi, con un popolo che si ribella, ripeto con ambiguità e contraddizioni, e che in questa ribellione matura, o con il Re e e i postfranchisti che lo reprimono? Siete sicuri di potervi chiamare fuori da tutto questo? Aggiungo che quando Fidel ed il Che sbarcarono dal Granma a Cuba dicendo liberiamo la Patria, il partito comunista di allora, di cui nessuno di loro faceva parte, li definì come avventuristi piccolo borghesi.

Sono stato nel Donbass, non ho visto il socialismo, che non c'è, ma un popolo antifascista e progressista che lotta per la propria autodeterminazione..cosa dovevano fare? Aspettere la rivoluzione in tutta l'Ucraina e intanto farsi massacrare?

Lenin scriveva che per la rivoluzione vale il motto di Napoleone: si comincia lo scontro e poi si vede.. Per favore compagni non date i voti a chi ci prova nella condizione reale in cui sta, soprattutto da un paese, il nostro, che dopo essere stato per decenni all'avanguardia dei conflitti in Europa oggi è alla più triste retroguardia.

Cari compagni non fate i pedanti, ma siate generosi ..per nostro interesse prima di tutto .

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

La strage continua: altro operaio assassinato a Pisa. Non esprimete cordoglio voi ipocriti che parlate di produttività

di Giorgio Cremaschi  Mentre incontravamo gli operai della Piaggio abbiamo saputo che un altro operaio era stato assassinato ai cantieri navali di Pisa. Un operaio è stato assassinato...
Notizia del:

Militanti e candidati di Potere al Popolo fermano uno sfratto con tre bambini in provincia di Brescia

  A Ospitaletto in provincia di Brescia militanti e candidati di Potere al Popolo hanno fermato lo sfratto di una famiglia con tre bambini. La casa è pignorata perché il...
Notizia del:

Gli assassini sono tra noi

di Giorgio Cremaschi Come una bomba è esplosa una fabbrica chimica vicino a Como, diversi operai sono feriti gravi, ci auguriamo che ce la facciano, così come speriamo che la popolazione...
Notizia del:

Ecco perché la Borsa di New York è crollata

"E' la crisi della globalizzazione bellezza e le tue chiacchiere non possono farci niente."

di Giorgio Cremaschi La Borsa di New York è crollata sotto un peso pari a quello che dieci...
Notizia del:

Il ritorno del fascismo ha molti complici

Il killer nazifascista di Macerata ha ottenuto un successo travolgente. Il dibattito ufficiale   minimizza la  gravità del suo crimine, ignora le sue vittime e si concentra tutto...
Notizia del:

Macerata, la colpa non è solo dei fascisti. E' anche di chi li ha sdoganati

IL RAID RAZZISTA ASSASSINO DI MACERATA ERA NELL'ARIA DA TEMPO - Da tempo in Italia le forme più violente di razzismo e fascismo sono state legittimate dalle campagne contro i migranti e contro...
Notizia del:

Il braccialetto di Amazon simbolo di una società incatenata al profitto

di Giorgio Cremaschi Nelle galee veneziane i rematori erano incatenati al posto di remata. Non tutti erano schiavi, alcuni erano firmatari di un contratto di durata di qualche anno. Lo firmavano...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa