/ Aver liberato Leopoldo López è un grave errore

Aver liberato Leopoldo López è un grave errore

Aver liberato Leopoldo López è un grave errore
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Ilka Oliva Corado
 

Una cosa sono gli appelli alla pace, al dialogo che cerca la pace, altra cosa è liberare l’autore intellettuale delle guarimbas del 2014 in Venezuela, volte a creare il caos necessario per un colpo di Stato. Guarimbas che sono costate la vita di 43 persone. Averlo fatto è stato un grave errore del governo venezuelano, non si deve mai negoziare con il nemico. Il tipo si era già salvato dal carcere nel 2002, per l’assalto contro l’ambasciata di Cuba, non si tratta di un soggetto docile. 

 

Leopoldo López non è un prigioniero politico, non era recluso ingiustamente, ma scontava una condanna per delitti comprovati. E adesso con quale faccia guarderanno il popolo venezuelano che ha appoggiato incondizionatamente il Governo? Cosa diranno a queste persone che hanno sopportato insulti, percosse, ferite fisiche, che hanno perso familiari, che anche temendo per le proprie vite hanno difeso la Rivoluzione?

 

Dove sono finiti gli insegnamenti di Bolívar, il Che, Fidel, La Avanzadora, Juana Azurduy? Lo stesso Chávez! Quando li hanno visti arrendersi davanti al nemico? Dialogo per la pace? Il governo non deve difendere nessun dialogo con l’oligarchia, perché tutto ciò che sta facendo è difendere i diritti del popolo che ha deciso che voleva una democrazia. IL governo non deve sedersi a cercare nessun dialogo con i nemici, il suo lavoro è garantire il benessere del popolo, che si ottiene con le politiche di inclusione. 

 

Il Governo del Venezuela è legittimo, votato dal suo popolo, non deve alzare le mani e lasciare libero qualcuno che con prove incontrovertibili di colpevolezza stava scontando una condanna. Rappresenta una mancanza di rispetto verso milioni di venezuelani che hanno sostenuto la Rivoluzione. 

 

Appena ieri, affermavo in un video postato sui social network, che non è normale essere d’accordo al 100% con tutte le decisioni che prende un governo, io non sono d’accordo con tutte le decisioni di Maduro, ancora di più nel caso di López, perché rispetto le vittime delle guarimbas e il popolo, tuttavia ha il mio assoluto sostegno e il mio appoggio per l’Assemblea Nazionale Costituente.  

 

Nel caso di López, non si tratta di buona volontà, di cercare la pace, di rassicurare la destra concedendo quel che chiede; no, lasciare che López torni a casa sua significa dare ragione a chi cerca l’ingerenza e l’invasione, a coloro che vogliono porre fine allo sviluppo e alla libertà del popolo venezuelano. A quelli che vogliono vedere al governo uno stormo di avvoltoi criminali. 

 

Mi sento tradita, come milioni di venezuelani, da questa decisione, anche se, il governo venezuelano gode del mio pieno sostegno, lo faccio per il Niño Arañero e per i milioni che come lui, dalla povertà assoluta e l’esclusione, sognano una patria libera. 

 

Il mio amore, la mia ammirazione e il mio sostegno alla mia patria Venezuela, anche se sbagliano in situazioni tanto delicate e vitali come questa. 

 

Spero vivamente che smettano di rovinare tutto mancando di rispetto al popolo in questa maniera, perché poi non avranno l’autorità morale per contestare il perché non vengono più sostenuti dal popolo. Decisioni come questa possono far cadere la Rivoluzione, non tanto le ingerenze o le guarimbas, ma la debolezza come Governo. 

link al blog dell'autrice: https://cronicasdeunainquilina.com/2017/07/08/grave-error-haber-liberado-a-leopoldo-lopez/

 

(Traduzione dallo spagnolo per l’AntiDiplomatico di Fabrizio Verde)

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Di ritorno da Caracas, ecco come il Venezuela risponde alla guerra economica e alle sanzioni

L'AntiDiplomatico intervista Omar Minniti che ha partecipato alle giornate di solidarietà Todos Somos Venezuela. “Diversificazione economica, de-dollarizzazione, autosufficienza alimentare e la cooperazione internazionale con Russia e Cina: le risposte del governo di Caracas che ho visto di prima persona”

Omar Minniti, collaboratore de "L'Antidiplomatico", ha partecipato all'incontro internazionale...
Notizia del:

Due pesi e due misure, Gentiloni e le “questioni interne” degli altri paesi. Il caso Catalogna e quello del Venezuela

Si evince ancora una volta la doppia morale dell’attuale capo del governo italiano

di Fabrizio Verde e Alessandro Bianchi   Interrogato dalla stampa circa la recente crisi scoppiata in...
Notizia del:

Il monito di Dilma Rousseff: Trump mette in pericolo l'esistenza dell'umanità

L’ex presidente del Brasile ha inoltre denunciato gli attacchi portati dall’inquilino della Casa Bianca a nazioni libere e sovrane come Iran, Cuba e Venezuela

  «Gli atteggiamenti di Trump riportano ai tempi della Guerra Fredda, minacciano le nazioni libere...
Notizia del:

Lavrov all'ONU: «Inaccettabili le minacce al Venezuela»

«È inaccettabile incitare rivolte e minacciare l’utilizzo della forza per ‘democratizzare’ il Venezuela o minare le legittime autorità di qualsiasi paese», ha dichiarato Sergey Lavrov all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

  In risposta all’ultimo delirio del presidente statunitense Trump all’ONU, da noi anche definito...
Notizia del:

ONU, Evo Morales replica a Trump: «La nostra regione non è il cortile di casa di nessuno»

Il Presidente dello Stato Plurinazionale di Bolivia, ha ribadito il proprio sostegno al Venezuela in seno all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

  «La nostra regione non è il cortile di casa di nessuno», così Evo Morales, presidente...
Notizia del:     Fonte: AVN

ONU: con un «discorso demagogico e pieno di luoghi comuni» Trump si scaglia contro la «dittatura socialista» in Venezuela

L'ultimo delirio del presidente degli Stati Uniti d'America

  Durante il suo primo discorso alle Nazioni Unite (ONU), che ieri abbiamo definito come l’epitaffio...
Notizia del:

Catalogna, quando Rajoy e i suoi amici nell'Ue sostenevano il plebiscito illegale in Venezuela

Repressione brutale, irruzione e raid nelle sedi politiche regionali, 14 arresti, prigionieri politici e stop coatto al voto popolare previsto. ** Per i lettori meno attenti o maggiormente intossicati...
Notizia del:

FAKE. Le giornate di solidarietà a Maduro trasformate dai giornali italiani in una petizione... contro Maduro.

Da Caracas, ieri, la giornalista Geraldina Colotti scriveva: "Oggi vogliamo presentarvi un altro esempio di manipolazione mediatica che non troverete sui media nostrani. Qui in Venezuela si stanno...
Notizia del:     Fonte: AVN

'Todos Somos Venezuela': presentato un piano per neutralizzare la guerra mediatica

  Le delegazioni che prendono parte all’iniziativa ‘Todos Somos Venezuela’ si sono trovate concordi nella necessità di creare un piano di azione per difendere il Venezuela...
Notizia del:

Bye Bye dollaro: il Venezuela comincia a vendere il proprio petrolio in Yuan cinese

Addio al dollaro premessa all'invasione come nel caso dell'Iraq?

  di Attilio Folliero - Umbvrei Caracas, 15/09/2017       Il 15 settembre...
Le più recenti da Crónicas de una Inquilina
Notizia del:

Il Venezuela si è risvegliato chavista e il Guatemala vassallo

di Ilka Oliva Corado - Crónicas de una Inquilina   Nel 2015, il Guatemala era sotto la lente dell'osservazione, si manifestava il sabato con la scusa dell'abbronzatura, perché...
Notizia del:

Generazioni sconfitte

di Ilka Oliva Corado - Crónicas de una Inquilina   L’America Latina, con i suoi colori, la sua fecondità, i suoi Popoli Originari e i suoi martiri, è una terra...
Notizia del:

Traffico e abusi sui migranti indocumentati in transito

di Ilka Oliva Corado - Crónicas de una Inquilina   Già di per sé l’incubo di migrare senza documenti è terribile manca solo aggiungerci l’essere...
Notizia del:

Parliamo del patriarcato

di Ilka Oliva Corado - Crónicas de una Inquilina   Il patriarcato dovrebbe essere un argomento di conversazione, come quando parliamo di calcio, musica, letteratura, arte, cinema...   Si...
Notizia del:

Essere giornalisti al tempo dei governi neoliberisti

di Ilka Oliva Corado   Enorme è la repressione dei governi neoliberisti in America Latina, un sistema di comando costruito nel periodo post-dittatura nella regione. Minacce, torture,...
Notizia del:

Il muro di Trump e' contro l'America Latina

di Ilka Oliva Corado - teleSUR   Senza andare tanto lontano, il muro che vuole costruire Trump non fermerà l’emigrazione forzata dei latinoamericani, perché questa è...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa