/ Cambiamenti in vista? A Ginevra l'opposizione siriana non chiede ...

Cambiamenti in vista? A Ginevra l'opposizione siriana non chiede più le dimissioni di Assad

Cambiamenti in vista? A Ginevra l'opposizione siriana non chiede più le dimissioni di Assad
 

Il principale gruppo di opposizione sembrerebbe aver cambiato la sua posizione verso il presidente Bashar al-Assad non menzionando la necessità delle sue dimissioni.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

La notizia è stata riferita dal rappresentante permanente della Russia alle Nazioni Unite a Ginevra, Alexei Borodavkin, mentre ha annunciato che l'Alto Comitato delle negoziazioni, HNC, che è considerato come il principale gruppo di opposizione siriana, ha "corretto" la sua posizione a seguito dei risultati dei negoziati sulla Siria ad Astana e dal vertice del G20 in Germania.

"La correzione consiste nel fatto gli avversari non hanno menzionato in questo giro la necessità per le dimissioni del presidente siriano Bashar al-Assad. A quanto pare, l'opposizione radicale ed i loro sostenitori finalmente hanno capito che dobbiamo prima stabilire la pace in Siria e quindi tenere negoziati per una soluzione politica nel Paese", ha dichiarato Borodavkin.

Secondo il diplomatico russo, attualmente gli avversari non discutono le dimissioni del governo di Damasco, ma parlano di un accordo con il presidente siriano "sulle riforme politiche".

Oltre ad evidenziare che l&# 39;opposizione ha deciso di dare anche una maggiore attenzione alla lotta contro il terrorismo, ha ricordato che l'inviato speciale delle Nazioni Unite in Siria, Staffan De Mistura, aveva presentato un elenco di principi di base per affrontare il flagello del terrorismo.

Borodavkin ha espresso la sua speranza che in un prossimo futuro, l'opposizione siriana rispetti la tregua e che i gruppi armati sul suolo siriano si uniscano per combattere i gruppi terroristici come ISIS e Al-Nusra, ora chiamato Fronte Fath Al-Sham.

Ieri, De Mistura ha annunciato la chiusura del settimo round di colloqui di pace sulla Siria e che notevoli progressi di Ginevra non sono stati raggiunti.

Il nuovo ciclo di Ginevra è iniziato pochi giorni dopo che Damasco e l'opposizione ha concluso un altro giro di colloqui di pace in parallelo ad Astana, organizzato da Iran, Russia e Turchia, che si è conclusa il 5 luglio scorso con un accordo per la creazione di un gruppo di lavoro per discutere in Iran i dettagli delle aree di sicurezza siriane ed i modi per rafforzare il cessate il fuoco.



 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Hispantv
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele riconosce che Assad ha vinto la guerra contro i terroristi

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, riconosce che la Siria ha vinto la lotta contro il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) e allo stesso tempo chiede al suo governo lo stanziamento di altri fondi per le forze armate per la presenza di Iran e Hezbollah nel paese arabo.

Il presidente siriano "(Bashar) al-Assad haterminato la lotta, perché ora controlla il 90 per cento...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Il Libano dispone per il suo esercito la stato di "massima allerta" per affrontare il "nemico israeliano" al confine

All'esercito libanese è stato ordinato di rimanere vigile sul confine meridionale del paese.

Il capo dell'esercito libanese ha esortato i militari ad essere completamente pronti ad affrontare il "nemico...
Notizia del:     Fonte: http://kremlin.ru

Putin incontra Assad in Russia e dichiara: Vinta la guerra contro i terroristi, bisogna trovare una soluzione politica

Putin ha ricevuto oggi il suo omologo siriano, Bashar al-Asad, a Sochi e si è congratulato con lui per la fine dell'operazione militare contro il terrorismo nel paese arabo.

"Voglio congratularmi con voi per i risultati ottenuti dalla Siria nella lotta contro il terrorismo. (...)...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Hezbollah celebra la sconfitta dell'ISIS in Siria, nonostante i sabotaggi degli USA

Il segretario generale di Hezbollah Seyed Hassan Nasrallah ha celebrato la fine dell'ISIS in Siria nonostante il sostegno degli Stati Uniti a questo gruppo terroristico.

Durante un discorso televisivo, Nasrallah, questa sera, ha fatto riferimento alla recente liberazione della città...
Notizia del:

Il consigliere capo di Erdogan dice che la Turchia potrebbe lasciare la NATO

Le tensioni tra il blocco militare e la Turchia sono aumentate la settimana scorsa quando durante un'esercitazione dell'alleanza la Turchia è stata dipinta come nemico

  Nervi tesi tra la NATO e uno dei suoi componenti più importanti come la Turchia. Nazione che possiede...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Ministro israeliano: Collaboriamo 'in segreto' con l'Arabia Saudita contro l'Iran

Un ministro israeliano conferma ufficialmente l'esistenza di contatti 'segreti' tra l'Arabia Saudita e il regime israeliano per affrontare l'Iran.

Il ministro dell'energia del regime di Israele, Yuval Steinitz, ha confermato ieri l'esistenza di contatti...
Notizia del:     Fonte: Al Manar - CNN

La Lega araba definisce Hezbollah "terrorista" e denuncia le politiche di 'aggressione' dell'Iran

La Lega araba continua nel suo declino vergognoso, dominata dai voleri dell'Arabia Saudita.

Il comunicato finale dell'incontro straordinario della Lega Araba al Cairo, tenutosi ieri su richiesta di...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia critica la "vergognosa" gestione dell'OPCW-ONU sull'uso di armi chimiche in Siria

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov critica la condotta "vergognosa" del meccanismo congiunto ONU-OPCW in Siria sulla raccolta delle prove sugli attacchi chimici.

Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha lamentato il fatto che il meccanismo congiunto OPCW e ONU ha...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia sfida Israele e Stati Uniti: Hezbollah rimarrà in Siria

L'ambasciatore russo in Libano avverte che Hezbollah "non andrà via dalla Siria", sfidando così Israele e gli Stati Uniti, che stanno cercando il ritiro del movimento di resistenza libanese.

"Chiunque ha cercato di rovesciare il presidente siriano Bashar al-Asad, ora, con tutti i mezzi, cerca il...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Gli USA hanno fallito in Siria e accusano Assad per l'uso di armi chimiche

La Russia rifiuta il "documento politicizzato" degli Stati Uniti sugli attacchi chimici in Siria e lo attribuisce al fallimento dei piani di Washington per rovesciare al-Assad.

In alcune dichiarazioni rilasciate ieri ai giornalisti, il capo della Commissione Difesa del Senato russo, Victor...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Zimbabwe: Mugabe annuncia dimissioni

La notizia sarebbe stata accolta con giubilo dai parlamentari riuniti presso l’Assemblea ad Harare

  Altro colpo di scena in Zimbabwe dove lo scenario politico sembra essere in continuo divenire. Questa volta...
Notizia del:

Lugansk: arresti ai vertici dell'intelligence della LNR

Uomini armati del Berkut e di altri non meglio precisati reparti delle forze armate della Repubblica popolare stanno presidiando gli edifici e le aree attigue al Ministero degli Interni

di Fabrizio Poggi Situazione non esattamente chiara in queste ore a Lugansk. Uomini armati del Berkut e...
Notizia del:

Vladimiro Giacché: "Angela Merkel paga per il populismo che ha alimentato"

"E' il momento di iniziare ad avere uno sguardo un po' più sobrio e disincantato su questa Unione Europea dalle regole così asimmetriche e caratterizzata da processi di decisione così poco democratici e trasparenti."

Sul futuro della Germania abbiamo pubblicato ieri questa analisi approfondita di Federico Nero che vi invitiamo...
Notizia del:     Fonte: Haaretz

Israele riconosce che Assad ha vinto la guerra contro i terroristi

Il ministro della Difesa israeliano, Avigdor Lieberman, riconosce che la Siria ha vinto la lotta contro il gruppo terroristico ISIS (Daesh, in arabo) e allo stesso tempo chiede al suo governo lo stanziamento di altri fondi per le forze armate per la presenza di Iran e Hezbollah nel paese arabo.

Il presidente siriano "(Bashar) al-Assad haterminato la lotta, perché ora controlla il 90 per cento...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Il Libano dispone per il suo esercito la stato di "massima allerta" per affrontare il "nemico israeliano" al confine

All'esercito libanese è stato ordinato di rimanere vigile sul confine meridionale del paese.

Il capo dell'esercito libanese ha esortato i militari ad essere completamente pronti ad affrontare il "nemico...
Notizia del:

Parag Khanna, le profezie del "filosofo" glamour che piace ai governi

Parag Khanna, filosofo della politica, esperto di relazioni internazionali, afferma che tra 30 anni il mondo sarà dominato da città-stato, megalopoli interconnesse tra di loro (ma non lo...
Notizia del:     Fonte: http://kremlin.ru

Putin incontra Assad in Russia e dichiara: Vinta la guerra contro i terroristi, bisogna trovare una soluzione politica

Putin ha ricevuto oggi il suo omologo siriano, Bashar al-Asad, a Sochi e si è congratulato con lui per la fine dell'operazione militare contro il terrorismo nel paese arabo.

"Voglio congratularmi con voi per i risultati ottenuti dalla Siria nella lotta contro il terrorismo. (...)...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa