/ Che ci fanno le armi della NATO in un deposito dell'Isis abbandon...

Che ci fanno le armi della NATO in un deposito dell'Isis abbandonato in Siria?

Che ci fanno le armi della NATO in un deposito dell'Isis abbandonato in Siria?
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Che ci fanno le armi della NATO in un deposito dell'Isis abbandonato in Siria? Nell’azione di liberazione dal terrorismo che ha infestato la Siria negli ultimi sei anni, emergono giorno dopo giorno alcune verità che confermano il ruolo propulsivo dell’occidente nella guerra per procura contro Damasco.

Quando vi dicevamo che i castelli di menzogne del mainstream si sarebbero sgretolati uno a uno....
  
Armi della NATO sono stati trovati in un deposito bellico abbandonato dall’ISIS nella città di Mayadin, nell’est del paese a 45 Km dalla città di Deir ez Zor. Secondo quanto riporta TASS che cita le dichiarazioni del generale delle truppe siriane Suheil al Hassan: “Abbiamo scoperto i modelli più nuovi di armamenti prodotti negli Stati Uniti, Belgio, Regno Uniti, che erano in dotazione dei paesi della NATO”, ha dichiarato il generale.
Quest’ultimo ha anche sottolineato che:  "Ci sono molte armi e apparecchiature di telecomunicazione di fabbricazione straniera".

"Ci vorranno almeno sei giorni per rimuovere tutti i trofei lasciati dai militanti dell’Isis dopo la loro fuga", ha dichiarato.
Tra le armi scoperte c’è anche un cannone britannico di 155 millimetri, con un raggio di 40 chilometri, nonché altre munizioni e pezzi di artiglieria, armi antirumore, mine fatte in casa, armi leggere. Anche carri armati e corazzati che i terroristi avevano strappato all'esercito iracheno.
 
Altri media riferiscono che vari armi anti-serbatoio, sistemi portatili di difesa aerea (MANPAD) e decine di droni fanno parte dell'arsenale.  

 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Siria e dintorni
Notizia del:

Afrin, "l'esercito siriano entrerà nelle prossime ore"

"L'esercito arabo siriano entrerà ad Afrin nelle prossime ore". Lo riportano i media locali siriani oggi.  Un membro del Partito dell'Unione Democratica aveva annunciato...
Notizia del:

Generale Bertolini, ex comandante Coi: "Gli americani quando devono scegliere tra Assad e i terroristi non scelgono Assad, e questo lo fanno anche gli israeliani."

  Nell'intervista rilasciata a il Sussidiario il Generale Bartolini, ex comandante del Coi, con all'attivo missioni dal Libano ai Balcani all'Afghanistan, ha dichiarato come l'attacco...
Notizia del:

Gli Stati Uniti progettano di suddividere la Siria

Di Jeff Mackler - Counterpunch Durante un discorso tenuto il 17 gennaio all’Università di Stanford, il Segretario di Stato Rex Tillerson, ha annunciato che i militari statunitensi armeranno,...
Notizia del:

(VIDEO) Esercito siriano risponde alla nuova aggressione israeliana vicino Damasco

Jet israeliani hanno attaccato obiettivi vicino Damasco dallo spazio aereo libanese. L'esercito siriano ha affermato di aver distrutto la quasi totalità dei missili israeliani. L'agenzia...
Notizia del:

Damasco: "Le accuse di armi chimiche fanno parte di una campagna mediatica per impedire la liberazione di Idlib dai terroristi"

AlManar (versione francese) Una fonte del governo di Damasco ha denunciato l'esistenza di una campagna politica e mediatica occidentale per esercitare pressioni sull'esercito siriano...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Dopo anni migliaia di civili tornano nelle loro case nella provincia di Damasco

Un gran numero di civili sfollati hanno iniziato a tornare nelle loro case vicino alla capitale siriana, Damasco. Vengono da diverse parti della capitale e dei suoi dintorni. Alle famiglie sono state infine restituite le loro case dopo diversi anni di allontanamento causato dai terroristi.

Da Hispantv   Migliaia di civili sfollati si sono radunati fuori dalla città di Al-Bueda, nella...
Notizia del:

Intervento illegale turco in Siria: la dura condanna dell'Egitto

L’Egitto ha condannato fortemente l’intervento militare turco in Siria, nella regione di Arbin,  nel nord del Paese nella zona controllata attualmente dai curdo-siriani, dove sabato...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa