/ VIDEO. L'ambasciatore siriano all'ONU rivela i nomi degli agenti ...

VIDEO. L'ambasciatore siriano all'ONU rivela i nomi degli agenti segreti stranieri ad Aleppo Est

VIDEO. L'ambasciatore siriano all'ONU rivela i nomi degli agenti segreti stranieri ad Aleppo Est
 

L'ambasciatore siriano alle Nazioni Unite, Bashar Al-Ja'afari, ha rivelato i nomi degli agenti segreti presenti ad Aleppo Est, motivo per il quale alcuni paesi in seno al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha spinto per una nuova risoluzione.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Secondo quanto ha riferito Al Masdar-News, Al-Ja'afari ha spiegato il motivo per il quale alcuni paesi  membri del Consiglio di sicurezza dell'ONU stavano spingendo così duramente far passare questa risoluzione che prevede l'accesso del gruppo di monitoraggio delle Nazioni Unite alla più grande città siriana.
 
Al-Ja'afari ha riferito che il governo siriano è in possesso di informazioni sui funzionari dei servizi segreti militari straniere che sono ancora all'interno della restante tasca in mano ai "ribelli" nella parte orientale di Aleppo. E lo scopo principale della risoluzione, secondo quanto sostengono le autorità siriane, è quello di permettere a questi agenti stranieri e consulenti un passaggio sicuro fuori dalla zona assediata, insieme ai "ribelli" che addestravano.
 

 
Questo è l'elenco completo degli agenti segreti e della loro nazionalità presenti ad Aleppo Est citati da Al-Ja'afari:
 
  • Murtaz Oglacan Oglu, Turchia;
  • David Scott Winner, USA;
  • David Schlomo Aram, Israele;
  • Muhammad Sheikh Al-Islam Al-Tamimi, Qatar;
  • Muhammad Ahmad Al-Sabyan, Abd Al-Monaem Fahd Al-Hrej, Ahmad bin Nawfal Al-Drej, Muhammad Hassan Al-Subay'i, Qassem Saad Al-Shummari, Ayman Qassem Al-Tha'libi - Arabia Saudita;
  • Amajd Qassem At-Tyrawi, Giordania;
  • Muhammad Al-Sharifi Al-Idrissi, Marocco.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Masdar-News
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Warning: mysql_fetch_array() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /web/htdocs/www.lantidiplomatico.it/home/dettnews.php on line 322
Nessuna notizia trovata
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Le "scatole cinesi" dietro le corporazioni dei diritti umani: lo strano caso di una ONG "siriana" in tour a Roma

di Marinella Correggia - Sibialiria   La Ong siriana CCSD (Center for Civil Society and Democracy), registrata in Turchia, Usa e Kurdistan iracheno è al centro di una serie di incontri...
Notizia del:

I soldi dei servizi segreti per influenzare i mass media

Un articolo uscito il 16 novembre scorso, ha svelato non solo l’esistenza di molti conti bancari dei servizi segreti dentro la Banca Popolare di Vicenza, ma anche e soprattutto l’obiettivo di questa liquidità finanziaria dei servizi segreti: far arrivare soldi a chi in qualche modo è vicino o dà una mano all’attività dei servizi

di Federico Rucco - Contropiano   Il Sole 24 Ore è un giornale propriamente padronale, nel senso...
Notizia del:     Fonte: Sputnik

La Siria confida nelle misure di Rohani e Putin per risolvere la crisi

La Siria è fiduciosa che le misure di Russia e Iran porranno fine sia ai conflitti che al terrorismo nel paese arabo.

"Tutte le azioni e le misure adottate dai presidenti Putin e Rohani contribuiranno alla soluzione della...
Notizia del:     Fonte: The Times of Israel

Netanyahu minaccia di attaccare gli obiettivi dell'Iran in Siria

Il primo ministro israeliano afferma che il suo esercito è pronto a colpire e attaccare obiettivi iraniani sul suolo siriano.

Durante una conversazione con il presidente francese Emmanuel Macron, il primo ministro israeliano Benyamin Netanyahu...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

"Gli Stati Uniti hanno intenzione di preservare la propria presenza militare in Siria dopo aver eliminato l'ISIS"

Washington vuole creare nuove strutture amministrative in Siria che non siano collegate a Damasco.

Le autorità degli Stati Uniti intendono mantenere la propria presenza militare nel nord della Siria, dopo...
Notizia del:     Fonte: Reuters

L'Arabia Saudita acquisterà 7 miliardi di dollari in munizioni di precisione dagli Stati Uniti

L'Arabia Saudita è pronta ad acquistare munizioni di precisione da aziende statunitensi per un valore di 7 miliardi di dollari, secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters.

Riyadh ha accettato di acquistare munizioni di precisione dagli appaltatori della difesa degli Stati Uniti, secondo...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Zimbabwe: 3 passaggi chiave per comprendere il golpe

Il panorama politico in Zimbabwe è mutato in pochi giorni con il licenziamento di Emmerson Mnangagwa, passando per il colpo di Stato e le dimissioni di Robert Mugabe, dopo oltre 30 anni di governo

La destituzione del vicepresidente Robert Mugabe destituisce Emmerson Mnangagwa dalla vicepresidenza il...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa