/ Gli Usa inviano 5,5 milioni di dollari per "la democrazia" in Ven...

Gli Usa inviano 5,5 milioni di dollari per "la democrazia" in Venezuela

Gli Usa inviano 5,5 milioni di dollari per la democrazia in Venezuela
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 

Nel rapporto per il bilancio Usa del 2017 emerge come gli Stati Uniti abbiano erogato 5,5 milioni di dollari ad organizzazioni in Venezuela per difendere "le pratiche democratiche, istituzioni e valori che sostengono i diritti umani", azioni che sono state denunciate da Caracas come una forma di sostentamento dei gruppi che stanno cercando di destabilizzare il governo di Nicolás Maduro. 

La cifra esatta emerge a pagina 96 del rapporto, come riporta Telesur. Secondo il ministro del governo venezuelano, Aristóbulo Istúriz, il finanziamento si palesa in modo evidente nelle proteste violente dell'opposizione dell'ultimo mese nel quale si utilizzano strumenti tecnologici, maschere antigas e altri oggetti estremamenti costosi per i violenti che si oppongono alle forze di sicurezza.
  

Tra il 2013 e il 2014 arrivarono alle stesse organizzazioni circa 14 milioni di dollari provenienti dagli Stati Uniti per finanziare organizzazioni vincolate all'opposizione. Esattamente nel periodo dell'altro tentativo golpista delle opposizioni noto come "Guarimbas" o "La Salida" che produsse 43 morti e oltre 800 feriti. Nel 2009, secondo documenti del Dipartimento di stato declassificati, la studiosa nordamericana Eva Golinger quantificava in 6,4 milioni di dollari i soldi della famigerata organizzazione Usa NED ai gruppi politici di destra avversari della rivoluzione bolivariana. 
 

Inoltre, secondo documenti trapelati da WikiLeaks, di una nota dell'ex ambasciatore Usa a Caracas, Robert Downes, dal titolo “Cinco puntos estratégicos del equipo en el país para el apoyo programático de la Agencia de los Estados Unidos para el Desarrollo Internacional (Usaid)” emerge come tra i punti chiavi ci fosse prove "il rafforzamento delle istituzioni democratiche" per penetrare nella base politica del chavismo, dividere questa forza politica, proteggere gli accordi Usa e isolare internazionalmente Hugo Chávez.

 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Rete di estorsione del MP, capeggiata dal deputato Ferrer, avrebbe estorto ad alcune società oltre 6 milioni di dollari

Cabello, accompagnato da un gruppo di costituenti, ha formalizzato la denuncia presso il Procuratore Generale, Tarek William Saab, a cui ha consegnato i documenti originali che attestano come il deputato Ferrer con Pedro Lupera, procuratore nazionale in attività, e Gioconda González, capo dell'ufficio del ex procuratrice Luisa Ortega, posseggano conti bancari alle Bahamas

da Avn   Alti funzionari e dirigenti del Ministerio Público (MP), presumibilmente guidati dal...
Notizia del:

Generale Tricarico sul caso Regeni: "Se fosse proprio il ritorno dell'Ambasciatore al Cairo a favorire la verità?"

"Indagate sull'università di Cambridge che mandò Giulio Regeni incontro alla morte"

Riportiamo ampi stralci dell'intervista pubblicata da Tiscali di Claudia Fusani con il generale Leonardo...
Notizia del:     Fonte: http://italia.embajada.gob.ve/

Venezuela, Isaías Rodríguez: I documenti presentanti sono la prova schiacciante delle accuse rivolte al Pubblico Ministero

L'ex Procuratore Generale della Repubblica ha indicato che i documenti presentati dal costituente Diosdado Cabello rappresentano una forte prova dei fatti denunciati

da italia.embajada.gob.ve Il secondo vicepresidente dell'Assemblea Nazionale Costituente (ANC), Isaías...
Notizia del:

Venezuela invincibile

Il chavismo ha sconfitto in due decenni, uno dopo l'altro, tutti i tentativi di porre fine alla sua esperienza di trasformazione, liberazione nazionale e sociale

di Angel Guerra Cabrera - Cubainformazione* Gli USA hanno lanciato una feroce guerra non convenzionale contro...
Notizia del:

Esponente dell'opposizione ucraina morta in uno strano incidente stradale "tra Croazia ed Italia"

Mistero sul luogo del sinistro. L'ex deputata della Rada si batteva per i diritti dei russofoni. Il suo nome compariva nella blacklist del sito "Mirotvorets"

di Omar Minniti In un incidente dalle dinamiche ancora tutte da chiarire è morta, lo scorso 5 agosto,...
Notizia del:

La vendetta della Basilissa

"Quando si reclama censura preventiva oltre che punitiva, si estinguono i diritti. Non quelli speciali di chi sta in alto, che non vengono mai toccati"

di Anna Lombroso per il Simplicissimus Esiste, ed è sempre esistita in tutte le società,...
Notizia del:     Fonte: Ha'aretz

Israele ammette che ha attaccato quasi 100 volte i convogli di Hezbollah

Un funzionario militare israeliano ha riconosciuto che le forze armate del regime hanno attaccato, negli ultimi cinque anni, quasi 100 volte i convogli 'di armi' di Hezbollah.

"Il numero di attacchi israeliani su questi convogli dal 2012 si sta avvicinando a numeri a 3 cifre",...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa