/ Il PD e la "propaganda fascista e neo-nazista"

Il PD e la "propaganda fascista e neo-nazista"

Il PD e la propaganda fascista e neo-nazista
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Oggi alla Camera è stato presentato il progetto di legge a prima firma Emanuele Fiano (Pd) per l’introduzione del “reato di propaganda del regime fascista e neo-nazista”. Legge non necessaria e assolutamente strumentale, perché bisognerebbe far rispettare bene (non per finta) quelle già esistenti (Scelba e Mancino).

Ma sulla propaganda “neo-nazista” e il PD che è doveroso spendere qualche parola.



Quando Fiano scriveva il testo di questa legge aveva in mente sanzioni (internazionali) contro i golpisti ucraini, neo-nazisti dichiarati, che chiudono giornali, mettono al bando partiti e si macchiano di indicibili crimini contro l’umanità nell’est del paese?



Quando Fiano scriveva questa legge aveva in mente anche di sanzionare gli amici dei neo-nazisti. In partitolare Pittella, compagno di partito e fomentatore di rivoluzioni colorate in giro per il mondo, che esultava a Maidan dopo il colpo di stato con le bandiere dei neo-nazisti in piazza?



Quando Fiano scriveva questa legge e pensava al “reato di propaganda fascista e neo-nazista” aveva in mente anche quella che da mesi portano avanti tutti i suoi compagni di partito (Renzi, Pittella, Fabio Porta, Quattropelle tra i più attivi) di sostegno aperto e incondizionato al terrorismo e alle violenze di strade in Venezuela perpetrate dai fascisti locali, i neo Pinochet in ascesa?





Qui i referenti venezuelani del PD nell’ultimo, solo in ordine di tempo dei tanti linciaggi di piazza, contro una persona con una idea diversa dalla loro, di un chavista. Questo si chiama Fascismo, signori del PD e voi lo state sostenendo, foraggiando e portando al potere come in Ucraina.
 
Quando Fiano scriveva questa legge aveva in mente, infine, anche la barbara operazione del suo partito del 25 aprile scorso a Milano? Con le bandiere europee che oggi reprime popoli e libertà in nome della finanza e delle multinazionali il suo partito ha umiliato la lotta dei nostri partigiani.









La legge Fiano è una operazione strumentale. L’ultimo partito che possa oggi pontificare, dare lezioni o cercare di tamponare il fenomeno del “fascismo” è  proprio il PD. La nostra Costituzione strenuamente difesa da tanti il 4 dicembre scorso è antifascista e non a caso il Pd, su mandato di Morgan Stanley e della finanza internazionale, voleva abbatterla.

La nostra Costituzione strenuamente difesa da tanti il 4 dicembre scorso è antifascista. Tutti coloro che si sono battuti per difenderla non lo dimentichino. 

Alessandro Bianchi
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Notizia del giorno
Notizia del:

11 settembre, Afghanistan - Immagini esclusive dell'AntiDiplomatico: il paese dopo 16 anni di colonialismo Usa

16 anni fa quattro aerei e diciannove kamikaze, la maggior parte dei quali di origine saudita, hanno segnato l'inizio della guerra al terrorismo. Invece che colpire i mandanti, i sauditi, l'occidente...
Notizia del:

Botte da orbi o “volemose bene”?

  Botte da orbi da parte delle “forze dell’ordine” a Roma contro richiedenti asilo che, dopo essere stati cacciati da un palazzo che avevano occupato, cercavano, nei giardinetti...
Notizia del:

Aveva ragione Maduro. In Venezuela trionfa la pace.... e Rampini (Repubblica) diventa un Trumpiano doc

"La cosa più comica di tutte è che Repubblica si è abbassata a fare propaganda di basso livello per proteggere Trump dai suoi deliri criminali."

Abbiamo dedicato tutta la settimana (con tre diversi articoli che vi invitiamo a leggere qui, qui e qui) a provare...
Notizia del:

Aveva ragione Maduro (3). In Venezuela trionfa la pace e (per questo) alla Farnesina saltano i nervi

Sulle davvero incredibili minacce del sottosegretario Amendola contro il Comune di Napoli

Per il terzo giorno consecutivo (dopo averlo scritto qui e qui) torniamo a ricordarvi che in Venezuela sta...
Notizia del:

Venezuela, aveva ragione Maduro. Ma Usa, "cani fedeli" e stampa italiana non si arrendono

Un fact-checking sull'articolo di oggi dell'ANSA che vi fornirà molte risposte

    Proprio nella notte italiana arriva l’ennesima conferma che aveva ragione Maduro. I media...
Notizia del:

Amnesty, dalla parte dei poteri forti. La lettera appello per il Venezuela firmata dal premio Nobel Esquivel, Frei Betto e Houtart

  Nel suo nuovo, ma sempre imbarazzante, comunicato contro il Venezuela, Amnesty International, esattamente come accaduto per altri paesi poi massacrati dall’interventismo “umanitario”,...
Notizia del:

Gianni Minà: "Il problema non è Maduro, il problema è il petrolio del Venezuela che gli Usa vogliono"

Il più grande conoscitore dell'America Latina in Italia: "Io ce li ho questi dati e dicono che di morti ammazzati l’opposizione ne ha fatti molti più del governo. Intellettuali e combattenti come l’argentino Adolfo Pèrez Esquivel (premio Nobel per la Pace nel 1980) o il brasiliano Frei Beto hanno espresso solidarietà a Maduro: sono forse amici dei criminali? C’è un bel pezzo di propaganda".

  Chi oggi con il massacro mediatico in corso contro il Venezuela non vorrebbe intervistare l’indiscusso...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa