/ Il presidente ceco critica l'unità volta a combattere la disinfor...

Il presidente ceco critica l'unità volta a combattere la disinformazione attiva nel Paese dal 1° gennaio

Il presidente ceco critica l'unità volta a combattere la disinformazione attiva nel Paese dal 1° gennaio
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
Una nuova squadra del ministero dell'Interno ceco istituita questa settimana per monitorare e analizzare le "minacce ibride" alla sicurezza come ad esempio le campagne di disinformazione è stata duramente criticata dal presidente del paese.

Il Centro contro il terrorismo e le minacce ibride (CTHH) comprende un gruppo di 20 funzionari con il compito di identificare le minacce di radicalizzazione politica e il terrorismo e le campagne di disinformazione straniere rivolte al pubblico.

L'iniziativa segue gli avvertimenti del servizio contro-intelligence del paese che la Russia sta attivamente influenzando l&# 39;opinione pubblica ceca sopra la NATO, l'Unione europea e altri problemi attraverso la cyber-guerra, la propaganda e il supporto a gruppi populisti ed estremisti.

 Ma il presidente Milos Zeman e la sua amministrazione hanno criticato il nuovo Centro, sostenendo che potrebbe violare la libertà di parola.

Il portavoce di Zeman, Jiri Ovcacek, ha paragonato il centro all'ufficio censura dell'era comunista. "Nessuno può avere il monopolio della verità".

"Non abbiamo bisogno di censura"; ha detto Zeman in un discorso il 26 dicembre
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Modello Melanchon: posizione netta e di rottura verso i Trattati Europei

Redazione di Contropiano In Francia il rassemblement della sinistra radicale intorno alla figura di Jean-Luc Mélenchon è riuscito a raggiungere il 19,6% dei voti, risultando...
Notizia del:

Comitato contro la guerra Milano: imbarazzante bandiera dei "ribelli" siriani in Manifestazione per la Palestina

"Ciò costituisce una grave provocazione contro il codice di onestà e coerenza a cui dovrebbero ispirarsi tutti i sinceri progressisti che sono in difesa dell’emancipazione della Palestina."

Il Comitato Contro La Guerra Milano si riconosce nel comunicato del PCPS (https://comitatocontrolaguerramilano.wordpress.com/2017/12/11/comunicato-del-pcps-comitato-palestinese-per-la-pace-e-la-solidarieta),...
Notizia del:

Politici spiati, nuove rivelazioni dal Processo Occhionero. Oltre 3,5 milioni di mail spiate (per conto di chi?)

  A proposito di reti, spionaggio, hacker e pericolo per la democrazia. Vi ricordate dei fratelli Occhionero, arrestati il 9 gennaio scorso con l'accusa di aver avviato un'attività...
Notizia del:

Il crollo del consenso politico tedesco potrebbe propagarsi sull'Europa

  di Cui Hongjian* - Global Times Il fallimento di una coalizione tripartita tra la Democrazia Cristiana del Cancelliere tedesco Angela Merkel (CDU), il Partito Democratico Libero (FDP) e...
Notizia del:

Partito Comunista Portoghese contro la cooperazione "strutturata permanente": "No al militarismo. No alla Nato"

di Pedro Guerreiro, Segreteria del Partito Comunista Portoghese | da avante.pt Traduzione di Marx21.it La cosiddetta “cooperazione strutturata permanente” dell'Unione...
Notizia del:

Il fasullo antifascismo del PD: spot elettorale di una classe dirigente che sente arrivare il momento della fine

Il fascismo c’è ancora? C’è, esso si annida nei centri studi e nei consigli di amministrazione delle banche e della grande industria (e.. delle multinazionali), nelle cattedre...
Notizia del:

"Abbiamo aspettato troppo… Ora ci candidiamo noi!". Presentato il manifesto elettorale di "Potere al Popolo"

E’ uscito questa mattina il manifesto di presentazione della proposta di lista popolare alle prossime elezioni. Sul programma continua il lavoro di confronto che sta raccogliendo decine di contributi ...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa