/ Il primo paese ad aver inviato aiuti umanitari al Perù per i dann...

Il primo paese ad aver inviato aiuti umanitari al Perù per i danni de 'El Niño Costero'

Il primo paese ad aver inviato aiuti umanitari al Perù per i danni de 'El Niño Costero'
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Le regioni della costa settentrionale del Perù, i più colpiti dopo le alluvioni che hanno causato la morte di almeno 75 persone nel paese, vivranno ancora maggiori difficoltà questa settimana, con le piogge che non caleranno d'intensità. Lo ha annunciato il Servizio Nazionale di Meteorologia e Idrologia (SENAMHI). La fase più acuta secondo quest'ultimo si avrà fino a giovedì 23 marzo nella zona (già la più colpita) compresa tra Tumbes, Piura, Lambayeque e La Libertad, che insieme sono circa 64.000 e circa 360.000 vittime colpite. Lo riporta Telesur.

Il primo bilancio della terribile alluvione parla di almeno 263 feriti, 20 dispersi, 100.000 senza tetto e 630.000 persone colpite. 33 strade sono state irremdiabilmente danneggiate, rendendo i soccorsi ancora più problematici.



Anche nella capitale, Lima, la situazione è particolarmente complicata: ci sono interi quartieri che sono da giorni senza acqua, dopo le frane che hanno colpito il fiume Rimac, la principale fonte di approvvigionamento idrico della città.

Data la complessità della situazione, il presidente peruviano Pedro Pablo Kuczynski ha annunciato la possibilità di nominare un commissario della ricostruzione delle aree colpite, che potrebbe essere chiamato "zar". "Quello che stiamo studiando è quello di creare una sorta di zar della ricostruzione. Non mi piace la parola zar. Ma è un sistema, così come il Piano Marshall in Europa, necessario", ha detto Kuczynski.

Intanto è subito scattata la solidarietà dei paesi dell'America Latina. Nonostante le recenti dichiarazioni interventiste contro Caracas da parte di Kuczynski e l'impasse diplomatica tra i due paesi, il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato sabato che le squadre di salvataggio bolivariane sono in attesa che il governo peruviano dia l'ok per l'ingresso nel paese. Nel frattempo, l'Ecuador è stato il primo paese a inviare aiuti umanitari in Perù per le vittime.

Domenica pomeriggio è atterrato all'aeroporto di Lima un aereo della Air Force ecuadoriana con un carico di cibo. E, sottolinea Quito, si è trattato solo del primo transito. 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: SANA - Telesur

L'agenzia siriana SANA smentisce Sputnik sull'arrivo di truppe cinesi in Siria

Con un comunicato, l'agenzia statale siriana, SANA, ribadisce di non essere la fonte della notizia circa l'arrivo di truppe cinesi nel paese arabo.

All'inizio di questa settimana, era stata diffusa da diverse agenzie di stampa la notizia circa lo schieramento...
Notizia del:     Fonte: Al Masirah

Nuovi bombardamenti dell'Arabia Saudita provocano 51 morti nello Yemen

I bombardamenti dell'Arabia Saudita e dei suoi alleati contro lo Yemen hanno provocato l'uccisione di 51 civili ieri, riferisce una televisione locale yemenita.

Gli aerei da guerra dell'Arabia Saudita hanno lanciato un bombardamento contro un mercato nel distretto di...
Notizia del:     Fonte: Ria Novosti

Russia: Gli USA stanno formando in Siria un nuovo gruppo armato

La Difesa russa svela i piani della cosiddetta coalizione internazionale anti-ISIS, guidata dagli Stati Uniti, per addestrare i terroristi e formare un "nuova esercito siriano'.

Come ha riferito oggi il Centro russo per la riconciliazione delle parti in conflitto in Siria, da "più...
Notizia del:     Fonte: http://www.portalalba.org

L'ALBA respinge la decisione unilaterale degli Stati Uniti su Gerusalemme

L'Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA) alza la sua voce contro la recente decisione statunitense sulla città di Al-Quds - Gerusalemme.

In una dichiarazione dopo l'incontro dei ministri degli esteri e dei capi delle delegazioni dell'ALBA,...
Notizia del:     Fonte: Daily Mail - Hispantv

(VIDEO) Soldati israeliani uccidono un disabile palestinese

I soldati israeliani hanno ucciso un disabile palestinese con una pallottola alla testa, ieri, durante le proteste contro la decisione del Presidente USA Trump di riconoscere Al-Quds- Gerusalemme, capitale di Israele.

Ibrahim Abu Thuraya, 29 anni, con entrambe le gambe amputate, è stato ucciso dalle forze armate israeliane...
Notizia del:

Security. Cos'è diventato il concetto di sicurezza nella nostra società?

Stiamo assistendo ai primi passi di militarizzazione della società attraverso la parola magica “sicurezza” trasformata in “security”. Sul modello del "right to security" israeliano

Metropolitana di Milano. Pomeriggio di un giorno qualunque. E’ lì al cenro del vagone. Postura...
Notizia del:     Fonte: www.tiempoar.com.ar

Repressione in Argentina, la denuncia del Nobel Pérez Esquivel: «Non possiamo continuare così, ci sono morti e feriti»

«Non possono continuare a reprimere la gente. (Il ministro della sicurezza, Patricia) Bullrich deve essere allontanata. La gendarmeria ha puntato le sue armi contro il popolo. Questo non è democratico, chiediamo che lo Stato di diritto sia rispettato e che i diritti umani siano rispettati»

  La repressione delle proteste contro la riforma delle pensioni di Macri è brutale. Il regime neoliberista...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa