/ Italia terzo consumatore al mondo di acqua in bottiglia: I punti ...

Italia terzo consumatore al mondo di acqua in bottiglia: I punti chiave della frode del secolo

Italia terzo consumatore al mondo di acqua in bottiglia: I punti chiave della frode del secolo
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 
Di Yulia Fernández Sánchez - RT
 
 
Riuscite a immaginare di dover pagare per respirare? È inaccettabile, giusto? Tuttavia, si tratta di qualcosa che sta accadendo oggi con il nostro diritto a bere acqua pulita.
 
Le multinazionali dell'acqua in bottiglia stanno aumentando esponenzialmente la loro presenza, in tutto il mondo, facendoci credere che il loro prodotto sia molto meglio di quello che proviene direttamente dalla rete idrica.
 
Le cifre parlano da sole. Secondo quanto denunciano gli attivisti Maude Barlow e Tony Clarke nel libro 'Blue Gold:  ('Blue Gold: The Battle Against Corporate Theft of the World's Water'), nei primi anni 70' il volume annuo di acqua in bottiglia commercializzata in tutto il mondo era superiore a 1.000 milioni di litri, mentre nel decennio successivo il consumo è raddoppiato. Già nel 2000, sono stati venduti 84.000 milioni di litri di acqua e le previsioni indicano che 391.000 milioni di litri saranno consumati nel 2017.
 
Quali sono i paesi leader nel consumo di acqua in bottiglia?
 
Secondo un rapporto preparato dal Beverage Marketing Corporation, il Messico è stato il paese con il più alto consumo pro capite di acqua in bottiglia nel 2014 e si stima che ogni messicano consumi circa 264 litri. Il secondo è la Thailandia (246 litri all'anno procapite), seguita dall'Italia con 196 litri l'anno pro capite.
 
Altri paesi consumatori di acqua in bottiglia sono il Lussemburgo (148 litri l'anno a persona), Germania (143,8 litri), Emirati Arabi Uniti (141 litri), la Francia (138 litri), Stati Uniti d'America (121 litri) e la Spagna (120,7 litri).

 
Perché insistiamo per l'acquisto di acqua in bottiglia?
 
Nei paesi più sviluppati, l'acqua del rubinetto è di qualità eccezionale e offre tutte le garanzie sanitarie. È vero che il gusto e l'odore possono variare a seconda del luogo di origine (in alcuni luoghi può contenere più cloro, che viene utilizzato per renderla potabile, altri hanno più solfati e carbonati, che danno un po' di sapore), ma questo non impedisce che sia assolutamente sicura. La presenza dell'industria di imbottigliamento dell'acqua attraverso la pubblicità e il marketing è così palpabile che, alla fine, molti scelgono di acquistarla quando dovrebbero bere direttamente l'acqua dal rubinetto.
 
In questo ambito, la programmazione pubblicitaria è di primaria importanza, infatti le aziende stanno cercando di vendere qualcosa che in realtà hanno accesso. Le campagne pubblicitarie spesso forniscono immagini di acqua di una persona sana e bella facendo sport all'aria aperta che beve acqua in bottiglia o di un personaggio famoso che si bagna in un fiume. Allo stesso tempo, con slogan del tipo "9 su 10 medici raccomandano" o "conosci la vera purezza", che rende il prodotto più attraente per il consumo. Ma l'acqua in bottiglia è così pura come promesso in realtà dalle multinazionali?
 

Motivi per cui è meglio non comprare acqua in bottiglia
 
Contrariamente a quello che dice l'industria di imbottigliamento dell'acqua, solo una piccola parte di acqua in bottiglia proviene da sorgenti o fonti sotterranee: una parte considerevole del loro prodotto viene trattato dal rubinetto. La società Pepsi ha ammesso un anno fa che la sua acqua in bottiglia Aquafina, non è acqua minerale, ma di rubinetto. Avete mai pensato quanto costa depurare circa 1.000 litri di acqua? Circa un euro, il prezzo che ci fanno pagare per una bottiglia d'acqua 'pura'. Questo è un prezzo abusivo che comporta anche un elevato costo ambientale.
 
Proprio lo scorso 8 aprile ha parlato il coordinatore del Dipartimento dell'Economia dell'acqua IMDEA ed il consulente internazionale per le Nazioni Unite, Gonzalo Delacámara, avvertendo che il prezzo dell'acqua in bottiglia in Spagna è un migliaio di volte superiore quella del rubinetto. Come parte della presentazione del Forum delle Water Economy, a Madrid (Spagna), Delacámara ha detto(http://www.efeverde.com/noticias/precio-agua-embotellada-mil-veces-superior-grifo-espana/) che, nonostante la somiglianza delle proprietà di acqua in bottiglia e di quella in rubinetto, "le priorità sono confuse" perché si ritiene che questa risorsa sia "universale, a buon mercato e di qualità".
 
Se ciò non bastasse, oltre a pagare per qualcosa di essenzialmente libero, molte indagini hanno rivelato che l'acqua in bottiglia può contenere sostanze chimiche. Ad esempio, i ricercatori presso l'Università di Siviglia ha condotto un'analisi di 32 marche di acqua minerale e hanno concluso che le concentrazioni di polonio radioattivo in alcuni campioni hanno superato più di 100 volte di quello che hanno trovato nell'acqua del rubinetto, ma sempre sotto i valori a rischio per la salute.
 
Nonostante le aziende di imbottigliamento utilizzino un tipo di plastica libera di BPA (bisfenolo-A), considerato meno tossico, questo non esclude altre sostanze chimiche che possono fuoriuscire nell'acqua. Inoltre, alcuni scienziati dicono che se le bottiglie di plastica vengono riutilizzate più volte, il bisfenolo-A finirà per disperdersi nell'acqua.
 
Al fine di fare una scelta più sana, risparmiando denaro e tutelando l'ambiente, ci sono molte alternative all'acqua in bottiglia, come utilizzare i filtri che migliorano la qualità o semplicemente lasciare l'acqua in una caraffa di vetro per un'ora.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: RT 06-04-2016
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Next Age
Notizia del:

Pokemon Go nelle spiagge italiane: storia di ordinaria follia 2016

di Fabrizio Faberbros Bruera Ieri in spiaggia abbiamo assistito ad una scena di una tristezza che non vi dico. C'erano una decina di ragazzini che giocavano tutti insieme a cercare pokemon tra le...
Notizia del:

Tolfarte: un grande cappello per un grande Festival

  Su MARTEFUNDING.ORG al via la Campagnia di raccolta fondi per Tolfarte 2016.   1500 Euro da raccogliere entro il 5 agosto: questa la nuova grande sfida della Comunità...
Notizia del:

Le Bestie di Satira: il nuovo libro di Arsenale K

I grandi fatti di cronaca, le notizie curiose, il gossip, i personaggi più truci, più mistici, più simpatici e antipatici, tutti  raccontati in micidiali 140 caratteri di...
Notizia del:

Il piano della Boschi

di Fabrizio Faberbros Bruera   Ieri mi son trovato in ascensore con la Boschi, "che piano?" le ho chiesto.   - Se mi chiedi che piano allora pensi come quelli della...
Notizia del:

L'Algebra e gli Stati Uniti

Di Natalino Balasso* Vi invito a leggere questo trafiletto preso da Repubblica:   Incredibile disavventura per Guido Menzio, torinese, professore di economia all'università...
Notizia del:     Fonte: Rt

Il 'Triangolo del Litio": Gli occhi del mondo sull'America Latina

Mentre è sempre crescente la domanda di batterie ricaricabili, le aziende si sforzano di garantire le forniture del minerale a loro necessario, che diventa sempre più prezioso.

Il prezzo di litio importato dalla Cina è raddoppiato in due mesi (novembre e dicembre 2015) raggiungendo...
Notizia del:     Fonte: RT 21-04-2016

Il 52% degli statunitensi soffre di problemi di salute a causa dell'inquinamento atmosferico

166 milioni di cittadini statunitensi soffrono per l'esposizione a livelli nocivi di ozono o per l'inquinamento atmosferico con le particelle solide. Lo ha rivelato uno nuovo studio della...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa