/ Jacques Sapir: "L'unico candidato che può tenere testa alla Le Pe...

Jacques Sapir: "L'unico candidato che può tenere testa alla Le Pen è Jean-Luc Mélenchon"

Jacques Sapir: L'unico candidato che può tenere testa alla Le Pen è Jean-Luc Mélenchon
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
A tre settimane del primo turno delle elezioni presidenziali francesi c'è stato un riequilibrio delle forze in una campagna in cui è sempre più difficile prevedere l'esito. L'economista Jacques Sapir cerca di decifrare l'evoluzione della corsa per l'Eliseo.

Stiamo assistendo a un punto di svolta nella campagna presidenziale. L'endorsement di Manuel Valls per Emmanuel Macron  ha, per l'economista Jacques Sapir, fornito un chiarimento: "E 'diventato assolutamente chiaro che Emmanuel Macron è l'erede di François Hollande". Questa mela avvelenata di Manuel Valls mostra non solo che il partito socialista "non esiste più", o che "è completamente in frantumi", ma apre anche uno spazio politico enorme per il leader di La France Insoumise, Jean-Luc Mélenchon. Ciò si riflette già nei sondaggi, non solo per il candidato di estrema sinistra, ma anche per il candidato sovranista Nicolas Dupont-Aignant. Il vincitore delle primarie socialiste Benoît Hamon ha in gran parte "perso terreno" .

"Vediamo avanzare candidati che assumono posizioni sovraniste, che è abbastanza inaspettato nelle elezioni," spiega l'economista che pensa che i sondaggi sono ancora piuttosto volatili e che "niente è deciso", perché che la maggior parte dei francesi non ha ancora fatto la propria scelta. Per Jacques Sapir, gli elettori "non sono a loro agio con i candidati." Evoca a sua volta la "grande ambiguità" di Emmanuel Macron il cui programma sarebbe "peggiore di quello di François Hollande, "l'imprevedibilità dello Tsipras francese" Jean-Luc Mélenchon, i casi giudiziari di Fillon che gli hanno assestato "un colpo gravissimo", il programma di Marina le Pen che non ottiene la piena adesione di un elettorato esitante .

"Gli elettori faranno la loro scelta nell'ultima settimana prima delle elezioni", dice Jacques Sapir, chiedendosi se i francesi avranno più paura del programma di François Fillon, di quello di Emmanuel Macron o dell' elezione di Marine Le Pen .

Per l'economista, l'unico candidato che potrebbe, attraverso il suo programma , fronteggiare Marine Le Pen, il suo "miglior nemico" sarebbe Mélenchon, anche se non è sicuro di arrivare al secondo turno. Costretto a scegliere tra "uomini del passato" - François Fillon, Emmanuel Macron - gli elettori potrebbero passare alle incarnazioni di "rinnovamento", vale a dire Marine Le Pen e Jean-Luc Mélenchon.


Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Repressione politica ed evidenti segnali di censura. Accade in Lituania (UE) nel silenzio di tutti

di Frikat Salimov, del Fronte Popolare Socialista della Lituania | da slfrontas.lt Traduzione dal russo di Mauro Gemma Dal 21 al 25 settembre nella capitale della Lituania, Vilnius,...
Notizia del:

Modello Melanchon: posizione netta e di rottura verso i Trattati Europei

Redazione di Contropiano In Francia il rassemblement della sinistra radicale intorno alla figura di Jean-Luc Mélenchon è riuscito a raggiungere il 19,6% dei voti, risultando...
Notizia del:

Comitato contro la guerra Milano: imbarazzante bandiera dei "ribelli" siriani in Manifestazione per la Palestina

"Ciò costituisce una grave provocazione contro il codice di onestà e coerenza a cui dovrebbero ispirarsi tutti i sinceri progressisti che sono in difesa dell’emancipazione della Palestina."

Il Comitato Contro La Guerra Milano si riconosce nel comunicato del PCPS (https://comitatocontrolaguerramilano.wordpress.com/2017/12/11/comunicato-del-pcps-comitato-palestinese-per-la-pace-e-la-solidarieta),...
Notizia del:

Politici spiati, nuove rivelazioni dal Processo Occhionero. Oltre 3,5 milioni di mail spiate (per conto di chi?)

  A proposito di reti, spionaggio, hacker e pericolo per la democrazia. Vi ricordate dei fratelli Occhionero, arrestati il 9 gennaio scorso con l'accusa di aver avviato un'attività...
Notizia del:

Il crollo del consenso politico tedesco potrebbe propagarsi sull'Europa

  di Cui Hongjian* - Global Times Il fallimento di una coalizione tripartita tra la Democrazia Cristiana del Cancelliere tedesco Angela Merkel (CDU), il Partito Democratico Libero (FDP) e...
Notizia del:

Partito Comunista Portoghese contro la cooperazione "strutturata permanente": "No al militarismo. No alla Nato"

di Pedro Guerreiro, Segreteria del Partito Comunista Portoghese | da avante.pt Traduzione di Marx21.it La cosiddetta “cooperazione strutturata permanente” dell'Unione...
Notizia del:

Il fasullo antifascismo del PD: spot elettorale di una classe dirigente che sente arrivare il momento della fine

Il fascismo c’è ancora? C’è, esso si annida nei centri studi e nei consigli di amministrazione delle banche e della grande industria (e.. delle multinazionali), nelle cattedre...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa