/ Juncker. Il Regno Unito sarà l'unico paese a lasciare l'UE

Juncker. Il Regno Unito sarà l'unico paese a lasciare l'UE

Juncker. Il Regno Unito sarà l'unico paese a lasciare l'UE
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha detto al giornale tedesco, Bild am Sonntag,  che nessun altro paese lascerà l'Unione europea dopo l'uscita del Regno Unito. "L'esempio della Gran Bretagna farà capire a tutti che non vale la pena lasciare l'Ue". Ha aggiunto che i restanti Stati membri dell'UE invece "si innamoreranno l'un l'altro di nuovo e rinnoveranno i loro voti con l'Unione Europea."

Sulle prossime elezioni francesi,  Juncker ha detto: "L'Unione europea sopravviverà a Marine Le Pen, perché lei non diventerà presidente."

"E anche se vincesse, non sarebbe la fine del progetto europeo. Ma sarebbe certamente un colpo alla barca. Quindi spero che le forze pro-europee vinceranno in Francia ", ha detto il capo della Commissione.

Nella stessa intervista, Juncker ha messi in guardia dal possibile inizio di una guerra commerciale tra gli Stati Uniti e l'Unione Europea (UE), che non sarebbe vantaggiosa per nessuna delle parti. Il presidente della Commissione ha detto che un cambiamento nella politica commerciale statunitense potrebbe danneggiare i rapporti con Bruxelles.

Juncker ha anche espresso la necessità per l&# 39;Europa di prepararsi al'eventuale transizione di Washington verso una politica economica a favore dei propri interessi commerciali. "Dobbiamo prendere sul serio il tono protezionistico dell'amministrazione del presidente Trump ed essere pronti".

Sullo scontro in corso con la Turchia, con Erdogan che è tornato ad accusare la Merkel di usare "metodi nazisti contro i cittadini turchi in Germania e i ministri turchi", Juncker si è detto contrario a bloccare formalmente i negoziati di adesione di Ankara all'Ue perché questi, di fatto, sono in una fase di stallo. La pena di morte è  una "linea rossa. Se la pena di morte viene reintrodotta in Turchia, ciò porterebbe alla fine dei negoziati."

Juncker ha detto che non credeva nelle minacce della Turchia di abbandonare l'accordo dello scorso anno con l'Ue volto a fermare i migranti, perché "non è nell'interesse della Turchia di avere  contrabbandieri e banditi  lungo la costa".

Ha anche detto che la maggior parte turchi che vivono in Europa condividono i valori dell'UE e hanno dato un contributo positivo per l'economia europea.

"Non tutti i turchi sono piccoli Erdogan", ha detto Juncker.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

"Macron non è né un outsider né uno sfidante dello staus quo: è solo una pedina dell'establishment per bloccare la Le Pen"

    Il candidato «centrista» Emmanuel Macron non non era neanche stato proclamato vincitore del primo turno delle elezioni presidenziali francesi che l'establishment politico...
Notizia del:

Il “meno peggio” è la causa del “peggio”: è Macron la malattia politica dell’Europa. Emiliano Brancaccio

"Chi a sinistra invita a votare il “meno peggio” non sembra comprendere che nelle condizioni in cui siamo il “meno peggio” è la causa del “peggio”. Le Pen...
Notizia del:

Per l'Ue è già Brexit, almeno sulle mappe

 "In qualità di Presidente della Commissione ho cercato di conferire alle priorità sociali l'importanza che meritano in Europa. Con il pilastro europeo dei diritti sociali e...
Notizia del:

La fine del sistema a due partiti in Francia

 “Siamo alla fine del sistema a due partiti in Francia?”, si domandava ieri Fraser King di Citi, durante lo spoglio dei voti del primo turno delle elezioni presidenziali francesi. La...
Notizia del:

Cecilia Malmstroem negli Usa per riprendere i colloqui sul TTIP

Il commissario europeo per il Commercio, Cecilia Malmstroem, è a Washington oggi per discutere sucome procedere con i colloqui sul TTIP. Il presidente degli Stati Uniti Trump sembra aver ammorbidito...
Notizia del:

Jacques Sapir: "L'unico candidato che può tenere testa alla Le Pen è Jean-Luc Mélenchon"

A tre settimane del primo turno delle elezioni presidenziali francesi c'è stato un riequilibrio delle forze in una campagna in cui è sempre più difficile prevedere l'esito....
Notizia del:

Theresa May ha annunciato elezioni anticipate per l'8 giugno

  In una mossa a sorpresa, il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato elezioni anticipate l'8 giugno in un tentativo di rafforzare la sua posizione in vista dei negoziati sulla Brexit. Oltre...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa