/ LA CINA RUBA TECNOLOGIA? SI', COME FECERO GLI USA

LA CINA RUBA TECNOLOGIA? SI', COME FECERO GLI USA

LA CINA RUBA TECNOLOGIA? SI', COME FECERO GLI USA
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


In questi giorni l'amministrazione Trump ha approvato un memorandum che autorizza un'inchiesta sul furto e il trasferimento forzato della tecnologia statunitense da parte della Cina (e non solo). Insomma si prosegue nella guerra "ideologica" che vede in Pechino il consueto giocatore scorretto e nemico della proprietà. Un infido giallo insomma che aspira all'egemonia attraverso il furto e illegalmente.

Ma siamo sicuri che un simile comportamento sia solo recente patrimonio della Cina socialista? Pare proprio di no! Lo racconta su "Foreign Policy" lo storico statunitense Charles R. Morris nell'articolo "Noi eravamo i pirati": nel 19° secolo a rubare tecnologia alla più avanzata Gran Bretagna, soprattutto nell'industria tessile, - utilizzando spie e attirando lavoratori - erano proprio gli emergenti Stati Uniti d'America. Allora le protezioni britanniche sulle proprie innovazioni erano viste dagli Usa come un impedimento neocoloniale al loro diritto allo sviluppo: "Ma gli americani non avevano rispetto per le protezioni delle proprietà intellettuali britanniche. Avevano combattuto per l'indipendenza per sfuggire alle restrizioni economiche soffocanti della Madrepatria. Ai loro occhi, le barriere tecnologiche britanniche erano una misura pseudo-coloniale per costringere gli Stati Uniti a servire come fonte di materie prime e come mercato per i produttori di fascia bassa":

Insomma, oggi con le accuse rivolte a Pechino - che ricorre più alle joint-ventures e alla forza attrattiva del proprio mercato interno - si pretende di mantenere vivo un rapporto di potere "neocoloniale", relegando (con insuccesso ormai) la potenza emergente asiatica a mercato secondario e ad un basso livello nella produzione di valore globale.

Diego Bertozzi
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Tianxia
Notizia del:

"Quattro NO". La posizione di Russia e Cina contro l'interventismo militare in Corea

di Diego Angelo Bertozzi per Marx21.it Il 12 settembre scorso, in Consiglio di sicurezza dell'ONU, Cina popolare e Russia hanno votato a favore del nuovo pacchetto di sanzioni nei...
Notizia del:

Crimea vs Venezuela: senza pudore l'ipocrisia occidentale...

Il referendum in Crimea per la riunificazione della Russia fu per settimane condannato come odiosa provocazione di Putin ed ennesima prova di una politica di aggressione: fa nulla che il popolo della...
Notizia del:

Nuova Via della Seta. La Cina migliora i rapporti con il Giappone e salva 5 mila posti di lavoro in Serbia

Mentre il Giappone di Shinzo Abe si dice disponibile ad estendere la cooperazione con la Cina sul versante della Nuova via della seta  - queste alcune sue parole: "This year marked the first...
Notizia del:

Pechino e la "linea rossa" di Hong Kong

di Diego Angelo Bertozzi per Marx21.it “L'Inghilterra non ha mai accordato diritti politici ai suoi abitanti. La colonia era retta da un governatore nominato dalla Regina e...
Notizia del:

Dietro un falso mito: la foto di Tienanmen, primo esempio di "terrorismo dell'indignazione"

di Diego Angelo Bertozzi  In relazione ai fatti di piazza Tienanmen del giugno del 1989 pubblichiamo un estratto del libro “Cina. Da sabbia informe a potenza globale” (Imprimatur,...
Notizia del:

Panama abbandona Taiwan per Pechino

di Diego Bertozzi Lo Stato del "canale" abbandona la storica alleanza con Taiwan e stringe normali rapporti diplomatici con Pechino. Per quest'ultima si tratta di un successo non certo...
Notizia del:

Filippine, Piano Goldberg e l'onnipresente sinistra imperiale

di Diego Angelo Bertozzi La presidenza di Duterte nelle Filippine, soprattutto il processo di riavvicinamento a Pechino (e in parte Mosca), qualche problema a Washington lo crea senza dubbio: un'eccessiva...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa