/ La Russia ha perso il suo seggio nel Consiglio dei diritti umani ...

La Russia ha perso il suo seggio nel Consiglio dei diritti umani dell'ONU. L'Arabia Saudita No.

La Russia ha perso il suo seggio nel Consiglio dei diritti umani dell'ONU. L'Arabia Saudita No.
 

Per la prima volta dal 2006, la Russia non sarà un membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite, superata per un soffio dalla Croazia nella votazione di oggi.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Per la prima volta dal 2006, la Russia non diventerà un membro del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite essendo stata superata per un soffio dalla Croazia nel voto di oggi. Inoltre, gli Stati Uniti d'America e l'Arabia Saudita hanno ottenuto i voti necessari a far parte del consesso, nonostante le critiche da parte delle organizzazioni per i diritti umani.
 
Presso la sede delle Nazioni Unite, che ha condotto l'elezione di 14 dei 47 membri del Consiglio dei diritti umani, l'Ungheria ha ricevuto i voti dei 144 paesi membri, rispetto ai 114 di Croazia ed i 112 della Russia.
 
Poco prima della votazione molte organizzazioni hanno sollevato la loro protesta, contro le attività russe in Siria. Questa settimana è stata rilasciata una lettera firmata da circa 80 ONG affinché non venisse consentito alla Russia di far parte dell'organismo per le sue azioni in Siria.
 
Arabia Saudita, un membro con una reputazione più che dubbia
 
Le elezioni si sono svolte in un contesto di critiche da parte delle organizzazioni per i diritti umani non governative, che sostengono come l'organismo internazionale sia dominato da regimi oppressivi che cercano di sviare le critiche e spingere i propri programmi.
 
L&# 39;Arabia Saudita ha ricevuto 152 voti nel ballottaggio regionale in Asia. Ciò significa che il paese arabo parteciperà in seno al CDU con la Cina, il Giappone e l'Iraq per i prossimi tre anni.
 
L'Arabia Saudita ha utilizzato la sua influenza sul Consiglio per bloccare qualsiasi indagine dall'esterno e, allo stesso tempo, ha gestito con successo una risoluzione in cui accusa lo Yemen, uno dei suoi alleati, di violazioni dei diritti umani.
 
Il governo di Riad ha effettuato 157 esecuzioni in Yemen solo nel 2015, una cifra che potrebbe essere superata quest'anno. Allo stesso modo, i critici del regime sono stati affrontati con l'arresto indiscriminato e le donne non godono di autonomia e uguaglianza di fronte alla legge nel regno saudita.
 
In innumerevoli occasioni l'Arabia Saudita ha impedito la visita degli ispettori del UNHRC che indagano sui casi di tortura, ingiustizia e discriminazione, e prima del voto ha rilasciato un opuscolo per dimostrare che non è colpevole di alcun crimine associato con la violazione dei diritti umani.
 
"Sosteniamo lo sviluppo delle donne a tutti i livelli, in conformità con i dettami della legge islamica, che garantisce la giusta parità di genere", si legge nella pubblicazione.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

VIDEO. Migliaia di yemeniti protestano contro la visita di Trump in Arabia Saudita

A Sana'a, capitale dello Yemen, migliaia di persone hanno protestato contro la visita del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in Arabia Saudita.

I manifestanti yemeniti hanno condannato il sostegno di Washington all'aggressione saudita nello Yemen.   La...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Siria, la battaglia decisiva al confine con l'Iraq

Altro che liberazione di Raqqa dall'ISIS, ormai il campo di battaglia decisivo per la guerra alla Siria sembra essere la zona del confine siro-iracheno.

Sembrava che per il futuro della Siria fosse decisiva la battaglia per la liberazione di Raqqa attualmente in...
Notizia del:     Fonte: ria.ru

Russia: "L'attacco degli Stati Uniti contro le forze siriane è inaccettabile e viola la sovranità del paese"

"Ogni azione militare che conduce peggioramento della situazione" in Siria "non contribuisce al processo politico", secondo il ministero degli Esteri russo.

Il Ministero degli Affari Esteri della Federazione Russa ha definito l'attacco da parte della coalizione...
Notizia del:     Fonte: RT

Putin sulla situazione in Venezuela: «L'ingerenza esterna è inammissibile»

Si rafforza la cooperazione bilaterale tra Russia e Venezuela. Maduro si recherà presto a Mosca

di Fabrizio Verde   I presidenti di Russia e Venezuela, Vladimir Putin e Nicolas Maduro, hanno sostenuto...
Notizia del:

La Federazione Russa offre il suo aiuto al Venezuela

La Russia si rivolge a tutte le forze politiche venezuelane disposte al dialogo, per trovare una soluzione civile e pacifica alla crisi interna che attraversa il paese dell'America Latina

di Clara Statello   "La situazione interna del Venezuela non è una minaccia per la pace...
Notizia del:     Fonte: The New York Times

'Gli Stati Uniti armano l'esercito del Bahrein, i cui ex soldati si uniscono all'ISIS'

Nabil Rajab attivista del Bahrein ha denunciato la vendita milionaria di armi da parte degli Stati Uniti a Manama e Riad, i suoi due alleati principali nella guerra contro lo Yemen.

In un articolo pubblicato, ieri sul 'The New York Times', l'attivista Nabil Rajab, incarcerato con...
Notizia del:

Così Putin "inquinerà" il voto in Italia. Senza hackers

di Omar Minniti   "L’interferenza della Russia sul voto in Italia", titola La Stampa di Torino. "Il rischio discusso tra Renzi e Obama. I due hanno parlato anche della crescita...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar news

Siria, gli 'ISIS Hunters' avvertono Trump: "I tuoi missili non ci hanno intimorito. Risponderemo al fuoco in ogni momento"

Il gruppo di combattenti siriani addestrati dalla Russia promettono di liberare ogni pollice della Siria dai terroristi, definiti "mercenari" con i quali gli USA si sono serviti per invadere il paese arabo.

Come riporta il portale di notizie 'Al Masdar News', Ameer Ahmad Ahmad, comandante degli 'ISIS Hunters"...
Notizia del:     Fonte: AFP

Altri effetti dell'aggressione saudita: Lo Yemen dichiara l'emergenza per il colera

Un'epidemia di colera nello Yemen, devastato dalla guerra, ha ucciso finora 115 persone. Inoltre, ci sono oltre 8.500 persone colpite dall'epidemia negli ospedali che devono far fronte a un afflusso continua di pazienti, ha denunciato ieri il Comitato Internazionale della Croce Rossa.

“Abbiamo ora di fronte ad una grave epidemia di colera”, ha dichiarato il direttore delle operazioni...
Notizia del:     Fonte: https://www.kp.ru

Siria, l'epica battaglia di 16 soldati russi che hanno eliminato 300 terroristi di Al Nusra

Il corrispondente del quotidiano russo 'Komsomolskaya Pravda' Alexandr Kots, ha rivelato i dettagli della battaglia epica che ha visto 16 soldati delle forze speciali russe eliminare 300 terroristi in Siria

"Sempre ha colpito la mia attenzione la modestia con la quale i veri eroi parlano delle loro gesta. Niente...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Il presidente filippino molla Trump per Putin: «Dalla Russia compreremo gas e armi»

di Eugenio Cipolla L’arrivo alla Casa Bianca di Donald Trump, che con il tempo sembra sempre più essere un’anatra zoppa, e l’ipocrisia dell’Unione Europa, sempre pronta...
Notizia del:

Esplosione a Manchester: 22 morti e 60 feriti. L'Isis rivendica l'attacco

Lunedì sera c’è stata un’esplosione alla Manchester Arena, un palazzetto di Manchester, nel Regno Unito, nel quale si stava tenendo un concerto della popstar americana Ariana...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Iran: "Uguali radici e origine degli attentati terroristici di Manchester e Miryaveh"

L'Iran ha esortato a porre fine al terrorismo, dal momento che questa piaga non varia e ciò che è accaduto a Manchester è lo stesso che accade in Medio Oriente.

"Crediamo fermamente che siano uguali nelle radici e nelle origini ideologiche gli atti terroristici a Miryaveh...
Notizia del:     Fonte: SANA

Il mainstream lo ignora, ma di terrorismo si muore ogni giorno in Siria. Homs, attentato provoca 4 morti e più di 30 feriti

Quattro persone sono state uccise e altre 30 sono rimaste ferite, oggi, a causa dell'esplosione di un pick-up azionata dai terroristi vicino alla centrale elettrica principale nel quartiere al-Zahraa nella città di Homs.

Il reporter dell'agenzia di stampa siriana, SANA, ha riferito che due terroristi hanno fatto esplodere un pick-up...
Notizia del:

I media cinesi esaltano lo smantellamento della rete di spionaggio della CIA in Cina tra il 2010 e il 2012

Il Global Times, pubblicato da Quotidiano del Popolo, scrive in un editoriale nelle sue edizioni cinese e in lingua inglese che se le notizie che la Cina "ha in modo sistematico smantellato operazioni...
Notizia del:

Rohani: " “il problema del terrorismo non si risolve tenendo riunioni e versando denaro nelle tasche delle superpotenze”

Proprio mentre il presidente americano Donald Trump si è recato in visita in Arabia Saudita annunciando il rinnovamento dell’amicizia tra Ryad e Washington, in Iran si è assistito al...
Notizia del:

Alberto Negri - Manchester, centinaia i foreign fighters tornati per uccidere

di Alberto Negri, Il Sole 24 Ore* Se fosse confermata la pista jihadista, questo attentato era tra le tragiche eventualità da mettere in conto. Dopo l'attentato del lupo solitario Khalid...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa