/ La Russia invierà 4.000 tonnellate di tubi, cavi e macchine per l...

La Russia invierà 4.000 tonnellate di tubi, cavi e macchine per la ricostruzione della Siria

La Russia invierà 4.000 tonnellate di tubi, cavi e macchine per la ricostruzione della Siria
 

La Russia si prepara ad inviare alla Siria oltre 4.000 tonnellate di materiali e attrezzature per ricostruire il paese in guerra, nel suo sforzo di ricostruzione che necessiterà di miliardi di dollari.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

La spedizione di aiuti industriali attualmente in preparazione sarà costituita da "più di 40 unità di attrezzature per l'edilizia", come bulldozer, escavatori e gru, ha dichiarato il ministero della Difesa della Russia . Inoltre, il paese riceverà "più di 2 mila tonnellate di tubi metallici" che verrebbero utilizzati per ripristinare le infrastrutture idriche e "centinaia di chilometri di cavi ad alta tensione e fibra ottica"per ripristinare le linee elettriche e di comunicazione.
 
Il materiale da costruzione, che sarà spedito dal porto di Novorossiysk, verrà utilizzato per ripristinare le infrastrutture critiche in quelle aree recentemente liberate dalla presenza dei terroristi, ha detto il ministro della Difesa, aggiungendo che gli ospedali e le scuole rimangono la priorità.
L'annuncio del sostegno all'aiuto industriale della Russia è giunto in seguito all'incontro tra il ministro russo di difesa Sergey Shoigu e il presidente siriano Bashar Assad a Damasco, avvenuto ieri. 
 
Con circa 85 per cento del territorio siriano liberato con l'aiuto della forza aerea russa, Shoigu e Assad hanno discusso la cooperazione militare e le azioni congiunte contro i jihadisti.
Proprio prima di volare a Damasco, Shoigu ha inviato una lettera all'inviato dell'ONU per la Siria, Staffan de Mistura, esortando l'organismo internazionale ad accelerare gli sforzi umanitari, poiché in Siria c'è bisogno di più di 1.000 tonnellate di cibo e oltre 80 tonnellate di medicina.
 
Mosca e Damasco, insieme alla Mezzaluna Rossa araba siriana (SARC), si sono recentemente concentrate sulla fornitura di aiuti agli ai residenti che erano assediati a Deir ez-Zor. Oltre al cibo, alle medicina e ad altre forniture, la Russia ha anche inviato una squadra di genieri per bonificare dalle mine e da altri ordigni lasciati dall&# 39;ISIS la città di Deir Ezzor.
 

 
"Secondo le direttive del presidente Bashar al-Assad, decine di autocarri caricati con cibo, medicina, petrolio e materiali di base sono stati inviati per essere distribuiti alle famiglie che hanno resistito alle organizzazioni terroristiche" ha dichiarato il governatore di Deir Ezzor Mohammad Ibrahim Samrah.
 
Con la maggior parte del territorio in Siria sotto il controllo di Damasco, schiacciare le restanti tasche di resistenza terroristica è solo una questione di tempo. Intanto, mentre le forze siriane continuano a liberare il restante 15 per cento di territorio pari a 27.000 Km² che sono ancora controllati dai terroristi, la ricostruzione del paese sarà presto la priorità del presidente Assad.
Dopo sei anni di conflitto, sono necessarie risorse sostanziali per ricostruire la Siria. 
 
La Banca mondiale stima che, a parte il capitale umano perso nella guerra, il paese avrà bisogno di miliardi di dollari per sostenere gli sforzi di ricostruzione. Il finanziamento potrebbe tuttavia essere una sfida, considerando le sanzioni economiche emesse contro il governo siriano dall'Occidente.
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Ria Novosti
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

La Russia mostra come le truppe statunitensi in Siria "si sentano al sicuro nelle aree controllate dai terroristi"

Le unità delle forze speciali statunitensi "offrono un transito senza impedimenti", attraverso i territori occupati dai terroristi, alle Forze Democratiche Siriane (SDS), sostenute da Washington, secondo il ministero russo della Difesa.

Il Ministero della Difesa russo, oggi, ha pubblicato una serie di foto aeree dei territori dove è presente...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: 'Hezbollah non cerca la guerra, però se obbligato lotterà contro Trump'

Il leader della Resistenza libanese afferma che Hezbollah non cerca guerre con nessuno, ma se è forzato affronterà i nemici, chiunque siano.

In un discorso televisivo per l'inizio del mese di Muharram (il primo mese del calendario lunare) ed i rituali...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Erdogan: 'La Turchia schiererà le sue truppe nella provincia siriana di Idlib'

La misura fa parte dei negoziati tra Russia, Turchia e Iran per stabilire la quarta zona di riduzione della tensione, stabilita nella provincia di Idlib.

Il presidente turco Tayyip Erdogan, ha dichiarato, nel corso di in un'intervista alla Reuters, che il suo paese...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Deir Ezzor, l'ISIS combatte solo contro l'esercito siriano, mentre le milizie curde, senza disturbo, conquistano i pozzi di petrolio e gas

Le cosiddette 'forze democratiche siriane', appoggiate dagli USA, avanzano senza nessun disturbo da parte dell'ISIS e conquistano i giacimenti petroliferi ad est di Deir Ezzor, mentre l'esercito siriano ha dovuto affrontare un dura controffensiva dei terroristi.

Le 'forze democratiche siriane', egemonizzate dai curdi e sostenute dagli Stati Uniti hanno praticamente...
Notizia del:

La sinistra turca boccia il referendum per l’indipendenza del Kurdistan

Kemal Okuyan, segretario generale del Partito Comunista di Turchia (TKP) si oppone fermamente alla nascita del “Kurdistan”

da sinistra.ch   La tensione sul confine fra Irak e Turchia sale: sia il governo irakeno sia il governo...
Notizia del:

Il monito di Dilma Rousseff: Trump mette in pericolo l'esistenza dell'umanità

L’ex presidente del Brasile ha inoltre denunciato gli attacchi portati dall’inquilino della Casa Bianca a nazioni libere e sovrane come Iran, Cuba e Venezuela

  «Gli atteggiamenti di Trump riportano ai tempi della Guerra Fredda, minacciano le nazioni libere...
Notizia del:

Lavrov all'ONU: «Inaccettabili le minacce al Venezuela»

«È inaccettabile incitare rivolte e minacciare l’utilizzo della forza per ‘democratizzare’ il Venezuela o minare le legittime autorità di qualsiasi paese», ha dichiarato Sergey Lavrov all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite

  In risposta all’ultimo delirio del presidente statunitense Trump all’ONU, da noi anche definito...
Notizia del:     Fonte: http://www.middleeasteye.net

'Hezbollah ha schierato in Siria 10.000 combattenti nei pressi del confine israeliano'

Un alto ufficiale del gruppo di resistenza libanese ha affermato che Hezbollah ha schierato circa 10.000 soldati nelle vicinanze del Golan siriano.

Un funzionario del Movimento di Resistenza Islamico in Libano (Hezbollah), citato dal portale di informazione...
Notizia del:     Fonte: TASS

La Russia avverte gli USA: qualsiasi azione contro le truppe siriane e russe a Deir Ezzor avrà una risposta

La Russia informa gli Stati Uniti che risponderà ad ogni attacco delle milizie, da loro appoggiate, contro le truppe siriane e russe a Deir Ezzor.

"Ogni tentativo di bombardare dalle aree in cui si trovano le milizie delle forze democratiche siriane (SDF)...
Notizia del:     Fonte: AVN

ONU: con un «discorso demagogico e pieno di luoghi comuni» Trump si scaglia contro la «dittatura socialista» in Venezuela

L'ultimo delirio del presidente degli Stati Uniti d'America

  Durante il suo primo discorso alle Nazioni Unite (ONU), che ieri abbiamo definito come l’epitaffio...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, ma si preferisce parlare d'altro

di Mauro Gemma   Bombardieri USA sorvolano la Corea Popolare, manifestando nel modo più esplicito quali sono le intenzioni più bellicose dell'imperialismo.  Ma da...
Notizia del:

La Russia mostra come le truppe statunitensi in Siria "si sentano al sicuro nelle aree controllate dai terroristi"

Le unità delle forze speciali statunitensi "offrono un transito senza impedimenti", attraverso i territori occupati dai terroristi, alle Forze Democratiche Siriane (SDS), sostenute da Washington, secondo il ministero russo della Difesa.

Il Ministero della Difesa russo, oggi, ha pubblicato una serie di foto aeree dei territori dove è presente...
Notizia del:     Fonte: Sana.sy

Il G77 e la Cina condannano le sanzioni ed il blocco economico contro la Siria

Il G77 e la Cina hanno chiesto la revoca immediata delle misure economiche coercitive unilaterali imposte contro la Siria.

I ministri degli esteri dei paesi membri del G77 che riunisce paesi dell'America Latina, Africa e Asia centrale...
Notizia del:

Tulio Hernandez, incitatore d'odio venezuelano, presentato da 'Repubblica' come giornalista perseguitato

Noterete il solito metodo di operare da parte del circuito informativo mainstream sul Venezuela: edulcorare o mistificare il racconto, in pieno stile post-verità, per renderlo funzionale all’operazione volta a demonizzare il paese sudamericano agli occhi dell’opinione pubblica

di Fabrizio Verde   Un articolo apparso sull’edizione napoletana del quotidiano ‘La Repubblica’...
Notizia del:

Rohani: "Piaccia o meno, l'Iran difenderà le popolazioni oppresse dello Yemen, della Siria e della Palestina"

"Nella misura in cui lo riteniamo necessario spingeremo avanti il nostro potere difensivo e militare... non cerchiamo il permesso di nessuno per difendere la nostra terra"

La Repubblica Islamica dell'Iran non smetterà di offrire il suo sostegno ai "popoli oppressi"...
Notizia del:

Cremlino: La situazione in Catalogna è una questione di politica interna della Spagna

  "E' una questione di politica interna della Spagna, non vediamo come sia possibile interferire in nessuna maniera", ha dichiarato il portavoce del Cremlino sulla questione del referendum...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Nasrallah: 'Hezbollah non cerca la guerra, però se obbligato lotterà contro Trump'

Il leader della Resistenza libanese afferma che Hezbollah non cerca guerre con nessuno, ma se è forzato affronterà i nemici, chiunque siano.

In un discorso televisivo per l'inizio del mese di Muharram (il primo mese del calendario lunare) ed i rituali...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa