/ L'Armata Branca(ccio)leone

L'Armata Branca(ccio)leone

L'Armata Branca(ccio)leone
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 


di Giorgio Cremaschi

 

Se i suoi promotori Anna Falcone e Tomaso Montanari, invece che inseguire i giri di valzer della sinistra di palazzo, avessero provato a mettersi in comunicazione con il popolo che è sceso in corteo sabato, forse non sarebbero giunti a questo punto morto. 





Questa é la verità, c'è la sinistra ufficiale che riempe le pagine dei giornali di regime, quasi tutti, ma che raccoglie il vuoto nelle piazze. E c'è un popolo che rialza la testa, che è antifascista e antirazzista non nei salotti o nei talk show, ma nelle periferie dove cerca di ricostruire la lotta di classe in alternativa alla guerra tra i poveri. Questo popolo si sta riorganizzando e rafforzando, pure tra mille difficoltà. Questo popolo è completamente censurato da quei mass media, quasi tutti, che hanno tutto l'interesse ad assegnare agli impresentabili neofascisti di Casapound la parte di chi protesta. Per rafforzare il potere di chi comanda. 

Questo popolo che lotta, per il palazzo anche per quello di sinistra non esiste, ma invece è la sola realtà nuova del paese, quella che vuole cambiare, anzi rovesciare l'agenda politica dettata da banche, UE, NATO. 

Ecco, se i promotori del Brancaccio fossero davvero usciti dal palazzo, questo popolo l'avrebbero visto e ci si sarebbero confrontati. Invece hanno continuato a riproporre la ricostruzione di una vera sinistra senza capire che questo obiettivo ce lo si può porre solo stando fuori e contro il sistema, in tutte le sue facce. Così il sistema li ha prima usati e poi scaricati. Non so se impareranno una lezione che per noi, che sabato abbiamo manifestato contro il governo di banche precarietà e manganelli, è scontata da tempo, anzi è alla base di tutto ciò che diciamo e facciamo

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Dalla parte del lavoro
Notizia del:

Oggi manifestiamo a Ghedi contro la criminale installazione di nuove bombe atomiche in Italia

di Giorgio Cremaschi La decisione di Gentiloni e di chi l'ha preceduto di installare a Ghedi e ad Aviano 80 bombe atomiche di nuova generazione, cioè fatte per essere usate magari con...
Notizia del:

SPORCHI ASSASSINI, ANCORA UNA STRAGE DI OPERAI

"All'interno della città più ricca ed europea d'Italia, Milano, si è uccisi sul lavoro come nell'800"

di Giorgio Cremaschi Adesso sentiremo le solite frasi di cordoglio, che dureranno meno del solito perché...
Notizia del:

Cremaschi, ecco perché mi candido con "Potere al Popolo"

"Nasce una lista diversa da tutte le altre, che si propone di organizzare il popolo oppresso e sfruttato ben oltre la scadenza elettorale.  Forza con le firme e poi ..Potere al Popolo."

di Giorgio Cremaschi  Le compagne e i compagni di Bologna, per l'uninominale, e di Napoli, per...
Notizia del:

VIDEO. La bufala del "boom degli occupati" smontata in pochi minuti in TV

di Giorgio Cremaschi Sono stato invitato alla trasmissione di La7 "L'aria che tira". Si doveva parlare di lavoro e ci era stato chiesto di portare tabelle per illustrare la nostra...
Notizia del:

Valanga di aumenti di tariffe. E' la privatizzazione, bellezza.

di Giorgio Cremaschi Gas, elettricità, autostrade, persino l'acqua che avrebbe dovuto restare pubblica, con l'inizio dell'anno una valanga di aumenti di tariffe di servizi essenziali...
Notizia del:

IL PROSSIMO 20 GENNAIO MANIFESTIAMO CONTRO LE CRIMINALI BOMBE ATOMICHE ITALIANE

Mentre i mass media concentrano l'attenzione sulla disfida dei bottoni nucleari tra Kim e Trump, il governo italiano, zitto zitto quatti quatto, installa le sue criminali bombe atomiche. Il governo...
Notizia del:

EUROSTOP con i suoi tre No a UE, Euro e Nato partecipa alla lista #Poterealpopolo

 Non abbiamo le stesse posizioni su tutto con tutte e tutti coloro che promuvono la lista, ma su molto sì. Quanto basta per definire un programma avanzato, unico in Italia. E soprattutto...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa