/ L'umanità è morta. Il video degli ultimi momenti dei 68 bambini s...

L'umanità è morta. Il video degli ultimi momenti dei 68 bambini siriani prima di essere trucidati

L'umanità è morta. Il video degli ultimi momenti dei 68 bambini siriani prima di essere trucidati
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
La strage di bambini ad Aleppo. Sono 68! 68 giovani vite che lasciavano le zone occupate dai terroristi (o ribelli moderati per lo stupro semantico compiuto dai mezzi di comunicazione occidentali) che occupano le loro città e venivano trasferite nelle aree sotto il controllo del governo di Damasco. 



Uno di quei "ribelli moderati", che l'occidente finanzia supporta e arma, ha deciso che quelle giovani vite dovevano finire con un atto vile, il più barbaro che possa esistere.

Questa volta non ci sarà Luciana Littizzetto e le patetiche messe in scena di attori o presunti tali. Non ci sarà Save the Children o un'altra Ong a dichiarare che "l'umanità è morta" questa volta. Non ci saranno filosofi della vita a dirci che la linea rossa è stata oltrepassata questa volta. E il motivo è semplice: non ci sono campagne di guerre da preparare sulla base di notizie false, bombe umanitarie da sganciare o democrazie da esportare. 

Questo è il video dei bambini poco prima di entrare in quegli autobus che avrebbero dato loro tranquillità lontano dai terroristi o "ribelli moderati". Ma uno di loro, un "ribelle moderato", ha deciso di portarsi via le loro giovani vite. Il fatto che i giornali italiani e le trasmissioni d'"approfondimento" ancora non abbiano la libertà nemmeno per dirvi con chiarezza chi siano i responsabili vi fornisce tutte le risposte che cercavate. Non possono semplicemente dirvi la verità oggi, perché dovrebbero ammettere che sono sette anni che vi mentono. Ribellatevi, spegneteli.

 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Venezuela, due candidati dell'opposizione riconoscono risultati delle elezioni

Henri Falcon e Laidy Gomez, il primo sconfitto mentre l'altra eletta, ammettono la vittoria del chavismo e riconoscono la regolarità del processo elettorale

  Mentre in Italia i media mainstream tentano di accreditare una poco credibile narrazione su brogli che...
Notizia del:

Venezela: Maduro respinge accuse di brogli. Gratitudine al Papa che ha incoraggiato il dialogo

Maduro ha tenuto a rivendicare che le elezioni regionali si sono svolte “in modo impeccabile” con “una partecipazione record del 61,4 per cento” e il 54 per cento dei consensi per i candidati bolivariani

da Faro di Roma   In collegamento tv con diverse ambasciate (a Roma la rappresentanza presso la Fao)...
Notizia del:

Repubblica e le Fake news. Nuovo incredibile capitolo sul Venezuela

Repubblica e le Fake news. Nuovo capitolo. Dopo avervi mentito per mesi e essere stati umiliati per l'ennesima volta dalla storia, il giornale megafono del neo-liberalismo e dell'imperialismo...
Notizia del:

Raqqa, facciamo chiarezza su chi combatte il terrorismo in Siria

Alla luce della nuova distorcente campagna giornalistica di regime su quanto sta accadendo a Raqqa, è sempre più opportuno precisare che il ruolo fondamentale nella vittoria contro l'ISIS...
Notizia del:     Fonte: AVN

Elezioni regionali, la gioia di Maduro: «Ha trionfato la pace, la Patria Grande, il Venezuela bolivariano e chavista»

Maduro ha inoltre richiesto un controllo del 100% delle schede elettorali, affinché non vi sia alcun dubbio sul processo, visto che la destra come da copione ha già gridato ai brogli

  Il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Nicolás Maduro, ha celebrato presso il...
Notizia del:

L'uruguayano Luis Almagro da "primo ministro delle colonie" a candidato presidente in Venezuela?

Intanto circola già in rete un documento firmato da un sedicente Movimiento Occidental Independiente, che propone la Republica Independiente de Merida, Tachira Y Zulia: gli Stati della “mezzaluna” fertile, dove ha vinto l'opposizione. 

di Geraldina Colotti L'uruguayano Luis Almagro, Segretario generale dell'Osa, si candida alla presidenza......
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia avverte sul "piano B" degli Stati Uniti per rovesciare Assad

Il ministro degli esteri russo ritiene che la coalizione guidata dagli Stati Uniti protegga i terroristi in Siria per tornare al suo 'piano B': rovesciare il presidente siriano.

Gli indizi indicano come la coalizione che dice di combattere il gruppo terroristico ISIS(Daesh, in arabo), protegga...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa