/ Manovre militari Usa in Colombia e Perù: il Condor plana di nuovo...

Manovre militari Usa in Colombia e Perù: il Condor plana di nuovo sull'America latina

Manovre militari Usa in Colombia e Perù: il Condor plana di nuovo sull'America latina
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it


di Geraldina Colotti*
 

Il Condor plana di nuovo sull'America latina. E ha le sembianze di Temer, il golpista corrotto che sta svendendo il Brasile e la sovranità nazionale. A novembre inizieranno in Amazzonia le manovre congiunte tra le forze armate brasiliane, quelle della Colombia e del Perù e quelle degli Stati uniti. 

Manovre militari mascherate da “esercizi umanitari”, che preludono all'istallazione di basi militari nordamericane in Amazzonia, già concesse dal Perù di Kuczynski (il banchiere per cui il Latinoamerica è “il cagnolino simpatico” degli Usa). Intanto, Temer ha deciso di cedere al padrone nordamericano la base militare spaziale di Alcantara, nello stato di Maranhao. Una base strategica, vicina all'Ecuador. 

Nel 2000, il governo brasiliano ha firmato un accordo affinché il Pentagono assumesse il completo controllo di Alcantara. La base avrebbe avuto statuto di extraterritorialità, senza alcuna possibilità di intervento da parte del governo brasiliano. Nel 2003, con la vittoria di Lula da Silva, il progetto è stato ritirato per l&# 39;assenza di “reciprocità”, giacché le autorità brasiliane non avrebbero avuto accesso all'area. 

Ma ora Temer, che ha disarcionato illegalmente la presidente Dilma Rousseff nell'agosto del 2016, ha firmato l'accordo, che diventerà esecutivo prima delle presidenziali del 2018. Per Dilma Rousseff, si tratta di un passo in più verso l'accerchiamento del Venezuela: per destabilizzarlo e mettere le mani sulle immense risorse, che il chavismo destina prevalentemente a fini sociali (oltre il 70% degli introiti). 

Ma tutta l'America latina è in allerta, da quando Trump ha sdoganato vecchi demon,i che si sono ripresentati nel continente: nell'Argentina di Macri, nel Brasile di Temer ma anche in Nicaragua sotto forma del Nica Act, in Ecuador col ritorno del Fondo Monetario Internazionale, in Bolivia con le manifestazioni pilotate contro Morales e, soprattutto nel Venezuela bolivariano, dove il 15 ottobre si svolgeranno le regionali.


*Pubblichiamo su gentile concessione dell'Autrice 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Video shock sulla povertà in Venezuela.... Ah no scusate è la Colombia

La denuncia del giornalista venezuelano Oswaldo Rivero

  Gli stessi media internazionali che utilizzano fiumi d’inchiostro e servizi lunghissimi per provare...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Nella Colombia esaltata da 'La Iene' i paramilitari uccidono un altro attivista sociale

Mario Castaño è stato ucciso domenica sera verso le 19:00. a Belen de Bajira. A spezzare la sua vita un gruppo di paramilitari

  Dalla Colombia tanto esaltata dalla trasmissione di infotainment ‘Le Iene’ perché la...
Notizia del:

Perché il debito estero della Colombia è raddoppiato?

di Federico Kucher e Pablo Wahren - CELAG   Da anni la Colombia si trova in una situazione di rallentamento economico sostenuto. Tuttavia, in questo periodo c’è un indicatore...
Notizia del:

Colombia, il massacro censurato. Ogni 6 giorni viene assassinato un ex combattente

E Santos parla tutti i giorni di democrazia e diritti.... in Venezuela

  di Geraldina Colotti* Ormai lo dicono anche i grandi media colombiani: ogni sei giorni, viene...
Notizia del:

Geraldina Colotti - Possono la Colombia di Santos e l'Argentina di Macri dare lezioni di democrazia?

di Geraldina Colotti* Qual è il livello di credibilità di Manuel Santos, presidente di una Colombia in cui puoi essere ammazzato impunemente per aver difeso la terra, il posto di lavoro...
Notizia del:

La stampa italiana parla di brogli in Venezuela, la prof. Riccio denuncia: «Giornalismo senza etica»

La docente di Lingua e Letterature ispano-americane presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Istituto Universitario Orientale di Napoli ai microfoni de l'AntiDiplomatico evidenzia inoltre come Maduro sia un «uomo politico di grande taglia»

di Fabrizio Verde   All’indomani della netta vittoria ottenuta dal Partito Socialista Unito del...
Notizia del:

Colombia, la polizia spara contro la missione Onu. Chi è il dittatore tra Maduro e Santos?

L’Onu denuncia l’attacco della polizia colombiana contro la sua missione umanitaria che aveva l’autorizzazione per muoversi nella regione di Tumaco. Basterebbe questo per fermare tutte...
Notizia del:

Colombia, il massacro di contadini che mette a rischio il processo di pace

In Italia non lo leggete perché il paese in considerazione è nell'orbita dei paesi vassalli degli Stati Uniti e addirittura sta negoziando l'apertura di basi militari Nato. In...
Notizia del:

Nuove FARC, stessa rivoluzione

Nasce la Fuerza Alternativa Revolucionaria del Común. Uno dei partiti politici di sinistra più grandi ed importanti dell'America Latina

di L. Alberto Rodríguez - Buitres en la Ciudad   Non sono mancati gli uccelli del mal augurio...
Notizia del:

Geraldina Colotti - Papa Bergoglio in Colombia. "Ma, nel gendarme Usa nella regione, di quale pace stiamo parlando?"

"Ma di quale pace si può parlare in una Colombia che pullula di basi militari Usa e il cui ruolo di gendarme nella regione è pari a quello giocato da Israele in Medioriente? Di quale pace si può parlare in un paese di antiche storture e profonde disuguaglianze?"

di Geraldina Colotti* Dal 6 al 10 settembre, i riflettori saranno tutti per il papa Bergoglio, che si reca...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: Reuters

Gli USA creeranno una coalizione internazionale per contrastare l'Iran

La decisione è stata annunciata dall'ambasciatrice statunitense all'ONU, Nikki Haley.

Gli Stati Uniti creeranno una coalizione internazionale per contrastare l'Iran ha informato l'ambasciatrice...
Notizia del:     Fonte: USA Today - AP(foto)

Gli Stati Uniti hanno acquistato armi per i "ribelli siriani" e 'alcune' sono finite nelle mani dell'ISIS

Sofisticate armi militari statunitensi fornite 'segretamente' ai "ribelli siriani" sono rapidamente cadute nelle mani dell'ISIS, secondo uno studio pubblicato oggi.

Lo studio, come riferisce il quotidiano statunitense, 'USA Today', sostiene che il possesso da parte...
Notizia del:     Fonte: Al Masdar News

Le forze aeree russe in Siria bombardano le postazioni jihadiste per l'offensiva delle truppe siriane a Idlib

Le rimanenti forze aeree russe continuano a bombardare le postazioni dei gruppi terroristici, in particolare quelli affiliati ad al Qaeda particolarmente radicati tra la provincia di Hama e Idlib.

All'inizio di questa settimana, il presidente russo Vladimir Putin ha fatto una visita a sorpresa all'aeroporto...
Notizia del:

Argentina, Cristina contro la brutale repressione della polizia. "Così non si governa"

"Per dodici anni e mezzo ci sono state manifestazioni a favore e contro, come in qualsiasi democrazia, ma non abbiamo mai visto episodi come quelli di adesso"

Telesur L'ex-presidente e attuale senatrice dello stato argentino, Cristina Fernández de Kirchner...
Notizia del:

Quanti disoccupati ci sono in Italia?

Allo stato attuale è classificato come “occupato” chiunque, di età superiore ai 14 anni, abbia lavorato almeno un’ora nella settimana di riferimento, a fronte di una retribuzione

di Gennaro Zezza - economia e politica   Il tasso di disoccupazione è una delle...
Notizia del:     Fonte: The Telegraph

Interferenza "low cost": Facebook quantifica in meno di 1 euro la spesa pubblicitaria russa durante la Brexit

Il social network ha informato il comitato elettorale britannico che l'Agenzia di ricerca su Internet ha speso una "piccola somma di denaro" su tre annunci sull'immigrazione.

Meno di un euro: nello specifico, 83 centesimi, l'equivalente a 97 centesimi o 73 pence britannici. Questo...
Notizia del:

"Giustificare le azioni che violano la sovranità della Siria è inaccettabile"

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, durante la sua conferenza stampa settimanale definisce 'goffi' e 'inaccettabili', le giustificazioni statunitensi riguardo la permanenza in Siria.

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakhárova, ha parlato anche della situazione in Siria...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa