/ Messaggio ai giovani. "Fidel e il Che cosa ci hanno insegnato? Ch...

Messaggio ai giovani. "Fidel e il Che cosa ci hanno insegnato? Che se molli hai perso. Te la devi giocare. Devi lottare"

Messaggio ai giovani. Fidel e il Che cosa ci hanno insegnato? Che se molli hai perso. Te la devi giocare. Devi lottare
 

Presentazione del libro del Prof. Vasapollo "Vamonos. Nada Mas" alla Casa della Pace. "Ai giovani dico: smettete di comprare le magliette, comprate i libri del CHE. Comprendete il suo sogno, quello che lo ha spinto a seguire quella che chiamano Utopia ma che poi da sogno è divenuto realtà

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

 

Alla presenza di rappresentanti dell'Ambasciata di Cuba a Roma, di Noi Restiamo e della Villetta, bella, emozionante e partecipatissima conferenza alla Casa della Pace giovedì sera per la presentazione del libro del Prof. Vasapollo "Vamonos. Nada Mas"





L'occasione è stato anche il modo per ricordare la figura internazionale di Fidel Castro ad un anno dalla sua morte. "Un faro per l'umanità".
 

 

Nel suo discorso Vasapollo ricorda un punto che deve essere ben chiaro per non perdere che questi giganti si dissolvano nel mito della maglietta. Quello che il sistema capitalistico sta cercando con successo di fare. “Incredibile vedere la figura del Che sulle bottigliette della Coca Cola come mi è capitato”.


 

Il libro racconta nel dettaglio le vicende che legano questi due giganti e il loro risvolto umano nelle fasi più importanti della rivoluzione cubana contro il dittatore filo Usa Batista.Fidel arruola nella Granma il Che come medico. Quando nel 1959 però l’insurrezione va male e c’era da resistere dalla montagna, il Che era medico ma anche guerrigliero. Quando c’era da sparare sparava. Il messaggio che vorrei dare ai giovani è che non ci sono eroi, non ci sono superuomini. Non esistono comunisti eroi, esistono persone che sanno interpretare il divenire storico e applicano i principi rivoluzionari per trasformare la società sulla base di uguaglianza, redistribuzione,  autodeterminazione dei popoli e solidarietà interna ed internazionale.  E lo fanno con una penna, con un libro, con la dialettica, con il lavoro quotidiano, con un bisturi e se serve con un’arma. Nessuno più di Fidel ha espresso questo concetto in un discorso meraviglioso del primo maggio 2000 quando ha detto che la “rivoluzione è il senso del momento storico”. Fidel e Che sono stati questo. Basta con il mito della maglietta, basta con l’eroe trasformato in Donchisciotte.”



 

Tra i vari aneddoti ricordati dal Prof. Vasapollo sui due giganti della storia una merita in particolare di essere raccontata per esteso. “L’aneddoto più bello è quello che ho scoperto e riguarda l’incarico assunto da Presidente della Banca centrale cubana nella prima fase post-rivoluzione. ‘ Chi è economista?’, chiese Fidel in una delle riunioni ristrette subito dopo la vittoria. ‘Io’, disse il Che che non si tira mai indietro. ‘Bene da domani guidi l’economia del paese’. E la risposta di Che fu: ‘Io? No. Avevo capito chi è comunista?’. Ma da quel giorno comprendiamo l’uomo Che Guevara. Studia di giorno e di notte. Si addormenta sul tavolo. E allora studia in piedi. Questo è l’uomo, questo è il rivoluzionario. Certo, il divenire storico lo ha costretto anche a sparare.”
 

In platea tanti studenti. E per questo la maggior parte del discorso del Prof. Vasapollo è rivolto ai giovani. Il messaggio è per loro. Prendendo a riferimento uno scritto del Che, degli anni'60 su Fondo Monetario Internazionale e Banca Mondiale. (da vedere nella sua integralità per l'incredibile attualità):


Prima Parte:


 

Seconda parte:
 

E Prendendo a riferimento forse il più bel discorso di Fidel, rivolto agli studenti dell'Avana (anche questo da vedere nella sua interezza):


 


Il messaggio ai giovani del Prof. Vasapollo è di osare, rischiare, non lasciare che questo sistema di ingiustizia, prevaricazione, sfruttamento e colonialismo porti via il futuro. E lo faccia senza che ci sia una lotta. Perché come diceva proprio il Che. “Se lotti puoi vincere o puoi perdere. Ma se non lotti hai già perso”.

 
E' il momento di riprendere in mano la lotta per riprendere in mano il nostro futuro, seguendo le orme di due giganti della storia e del progresso dell'umanità. “Ai giovani, lo ripeto ma è importante, dico: smettete di comprare le magliette, comprate i libri del CHE. Comprendete il suo sogno, quello che lo ha spinto a seguire quella che chiamano Utopia ma che poi da sogno è divenuto realtà. Perché sull’utopia dobbiamo intenderci. “L'utopia è là nell'orizzonte”. Diceva Galeano. Intanto oggi a cinquant’anni dalla sua morte Cuba è ancora lì a resistere e mantenere alta la bandiera di quei principi per cui il Che e Fidel hanno dato la vita. La stessa bandiera poi issata da Hugo Chavez in Venezuela e che il presidente Maduro con la sua resistenza si rifiuta di ammainare, rilanciando il progetto socialista bolivariano.”
 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Un senatore repubblicano rivela: nessuna prova di 'attacchi sonici' contro diplomatici Usa a Cuba

Gli Stati Uniti non hanno trovato prove che i suoi diplomatici a L'Avana, a Cuba, siano stati vittime di ‘attacchi sonici’ con un'arma sconosciuta

  La questione ha tenuto banco per diverso tempo e i media nostrani hanno, come sempre, rimasticato le nebulose...
Notizia del:

Ex-Change: il messaggio culturale come connessione tra Cuba e gli USA

Ida Garberi *     “Esistono molti marxisti che sono borghesi e molti proletari che sono capitalisti” Silvio Rodríguez   Il Festival del Nuovo Cinema Latinoamericano...
Notizia del:

A 59 anni, la Rivoluzione Cubana mantiene la sua vitalità

La Rivoluzione Cubana celebra il suo 59° anniversario. Un processo storico che ha cambiato il destino del popolo cubano e dell'America Latina

da teleSUR   Con l'entrata vittoriosa dei rivoluzionari il 1° gennaio 1959 a Santiago de Cuba,...
Notizia del:

Ex-Change: il messaggio culturale come connessione tra Cuba e gli USA

  Ida Garberi *     “Esistono molti marxisti che sono borghesi e molti proletari che sono capitalisti” Silvio Rodríguez   Il Festival del Nuovo Cinema...
Notizia del:

La Russia sfida il bloqueo e intensifica il commercio con Cuba (+81%)

La Russia ribadisce il suo sostegno a Cuba nella lotta contro il blocco degli Stati Uniti e aumenta la mole di affari in un clima diplomatico sempre più favorevole.  Diverse aziende russe,...
Notizia del:

Venezuela, Operazione Peter Pan: quando i bambini sono il bersaglio della manipolazione psicologica

Oggi, ci sono settori in Venezuela che intendono riproporre questa operazione, in mezzo a campagne mediatiche che cercano di distorcere la realtà della situazione interna del paese, che si trova di fronte a un blocco economico promosso dagli Stati Uniti

da AVN   Alla fine del 1960 fu perpetrato uno degli episodi di maggiore manipolazione psicologica contro...
Notizia del:

Washington esce allo scoperto sulle elezioni cubane

di Iroel Sánchez   Il Dipartimento di Stato USA ha commentato le elezioni dei delegati alle Assemblee Municipali del Potere Popolare che si sono appena svolte a Cuba. La sua portavoce,...
Notizia del:

Fidel, ad un anno dalla morte

Un anno fa, moriva Fidel Castro, una delle personalità più rilevanti della contemporaneità. Con poche parole, lo storico Piero Gleijeses, ne ricorda la grande portata internazionale...
Notizia del:

Fidel Castro, l'uomo che ha ispirato milioni di persone

Icona rivoluzionaria, importante statista e internazionalista che ha combattuto il capitalismo e l'imperialismo per oltre cinque decenni

da teleSUR   È passato un anno da quando il leggendario leader della Rivoluzione Cubana, Fidel...
Notizia del:

Vittoria all'ONU: Venezuela e Cuba nel Consiglio Direttivo dell'Unesco

Il ministro degli Esteri venezuelano Arreaza: «Importante vittoria del Venezuela, di Cuba e l’ALBA all’Unesco. Siamo stati eletti membri del Consiglio Direttivo. Continuiamo a rafforzare il multilateralismo»

  Ancora un successo per la diplomazia bolivariana. La Repubblica Bolivariana del Venezuela, infatti, insieme...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Eurodeputato Couso: "Con sanzioni illegali l'Ue cerca di sabotare il dialogo tra opposizione e governo in Venezuela"

"Un'Unione Europea di parte compie un'azione di sabotaggio di dialogo di Santa Domingo tra il governo e opposizione venezuelana con sanzioni unilaterali contrarie al diritto internazionale....
Notizia del:

"L'Ue mostra la sua vocazione coloniale". L'ex presidente dell'Honduras Zalaya condanna le sanzioni contro il Venezuela

Manuel Zalaya, l'ex presidente dell'Honduras vittima di un golpe nel 2009 targato dall'Amministrazione Obama per la sua decisione di aderire all'Alba bolivariana, ha espresso la sua solidarietà...
Notizia del:

Venezuela, le destre golpiste hanno già il nuovo Rambo e si preparano per il 23 gennaio

Intanto gli Usa hanno mandato le condoglianze alle famiglie del gruppo armato di Oscar Pérez

di Geraldina Colotti* Gira in rete e su whatsap un video-messaggio grottesco e inquietante proveniente...
Notizia del:

VIDEO. Honduras, il momento esatto in cui un anziano viene assassinato durante le proteste

Tanti feriti e arresti da parte del regime per reprimere le proteste di ieri, sabato 20 gennaio, contro la frode elettorale che ha visto confermato il candidato di Washington. Nella foto l'ex presidente Zalaya durante le manifestazioni nella capitale Tegucigalpa

Questo sabato 20 gennaio, le proteste dell'opposizione in Honduras contro la frode elettorale ha coinvolto...
Notizia del:

Da Daktari a Óscar Pérez: l'uso della carta paramilitare contro il Venezuela

Piano Colombia, un piano importato e la frontiera

MISION VERDAD (traduzione di Francesco Monterisi) Durante il governo di Alvaro Uribe Vélez,...
Notizia del:

Altra Fake news. Maduro interverrà "in stile Putin" nelle elezioni colombiane

Costantemente sorgono nello scenario internazionale nuove matrici d'opinione come strumento di attacco politico e mediatico. A quanto pare le elezioni in Colombia coincidono esattamente con la russofobia globale, di cui il Venezuela è erede per allineamento geopolitico.

Mision Verdad Un articolo pubblicato la settimana scorsa sul quotidiano El Espectador in Colombia presenta...
Notizia del:

Il Venezuela condanna le sanzioni europee. "L'UE è una sussidiaria di Washington. Eseguono gli ordini imperialisti degli Usa"

Il ministro degli esteri venezuelano Arreaza ha commentato le nuove sanzioni europee: "E' un ordine imperialista. L'Ue ha eseguito"

      Il ministro degli Esteri del Venezuela, Jorge Arreaza, ha condannato le sanzioni...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa