/ La Gran Bretagna sospende invio di denaro in Siria dopo 'aver sco...

La Gran Bretagna sospende invio di denaro in Siria dopo 'aver scoperto' che finivano nelle tasche dei terroristi

La Gran Bretagna sospende invio di denaro in Siria dopo 'aver scoperto' che finivano nelle tasche dei terroristi
 

Il progetto 'Ajacs' costato milioni di sterline del governo britannico per finanziare la nuova forza di polizia siriana nelle aree controllate dai 'ribelli' è stato sospeso dopo che il denaro contante è stato consegnato direttamente agli estremisti.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il governo britannico ha sospeso un progetto di aiuti esteri alla Siria in seguito alle accuse secondo le quali i fondi sarebbero stati intascati da gruppi estremisti. Lo riporta il quotidiano britannico 'The Guardian'.
 
Il progetto si basava sull'utilizzo dei fondi di aiuto dalla Gran Bretagna per aiutare gli agenti della 'polizia siriana libera' (FSP) per controllare l'ordine nella regione dopo la rivolta siriana. Tuttavia, si sostiene che i fondi sono stati dirottati verso gli estremisti, come ha rivelato il programma televisivo 'Panorama' della BBC, 'Jihadis You Pay For'. Nel reportage si sostiene che anche gli ufficiali sostenuti dal Regno Unito stavano apparentemente lavorando con i tribunali che impongono torture ed esecuzioni.
 
Il think tank 'Adam Smith International', che gestisce il progetto dall'ottobre 2014, nega qualsiasi accusa di illecito e spiega che ha gestito i soldi dei contribuenti britannici "in modo efficace per affrontare il terrorismo".
Sono state fatte anche accuse contro gli estremisti del ramo siriano di Al-Qaeda, Jabhat al-Nusra (Fronte  Al-Nusra), che hanno scelto direttamente ufficiali per due stazioni nella provincia nord-occidentale dell'Idlib.
Kate Osamor, segretario di Stato ombra per lo sviluppo internazionale del partito laburista, ha dichiarato che i britannici sarebbero fortemente "indignati" se le accuse risultassero confermate. "Abbiamo bisogno di capire come il Foreign and Commonwealth Office abbia permesso che ciò accadesse e perché i loro meccanismi per gestire correttamente i progetti di aiuto siano falliti", ha riferito al &#
39;The Guardian'.
 
Inoltre, ha sottolineato che il Fondo per i conflitti, la stabilità e la sicurezza, che ha finanziato il progetto, opera in dozzine di paesi più rinomati per i loro "discutibili" registri sui diritti umani.
"Questa indagine probabilmente sarà solo la punta dell'iceberg: il governo ora deve aprire i suoi libri in modo che il pubblico possa capire la vera portata del problema", ha aggiunto Osamor.
 
I fondi provengono dal budget per gli aiuti stranieri della Gran Bretagna di 13 miliardi di sterline (17,5 miliardi di dollari), che è principalmente sotto l'ala del Dipartimento per lo sviluppo internazionale. Altri dipartimenti, tuttavia, sono anche responsabili delle sue spese, incluso il Foreign Office.
 
Il Ministero dell'Interno della Gran Bretagna ha anche scoperto che i finanziamenti all'estero costituivano una "significativa fonte di reddito" per un piccolo numero di sospetti gruppi radicali.
I vari report dello scorso ottobre hanno anche affermato che i convogli di aiuti umanitari britannici vengono utilizzati per incanalare fondi verso organizzazioni terroristiche in Siria.

Un portavoce dell'FCO ha dichiarato: "Prendiamo molto sul serio ogni accusa di cooperazione con gruppi terroristici e violazioni dei diritti umani e il Foreign Office ha sospeso questo programma mentre indaghiamo su tali accuse."
"Riteniamo che tale lavoro in Siria sia importante per proteggere i nostri interessi di sicurezza nazionale, ma ovviamente raggiungere una conclusione con attenzione dato che in un ambiente così difficile nessuna attività è priva di rischi. Questo è il motivo per cui tutti i nostri programmi sono progettati con cura e soggetti a un controllo rigoroso", ha aggiunto.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: The Guardian - BBC
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: BBC - The Guardian

Londra riprende il progetto di "finanziamento ad Al-Qaeda" in Siria

Il Regno Unito ha ripreso un controverso programma di miliardi di sterline per addestrare 'polizia' nelle aree occupate dai gruppi armati in Siria, un progetto sospeso più di due mesi fa a causa di accuse di aver finanziato gruppi 'estremisti' affiliati ad Al- Qaeda.

Il progetto è cessato nel novembre dello scorso anno dopo che un'indagine ha rivelato che le forze...
Notizia del:     Fonte: Ruptly - Al Masdar News

VIDEO. 'Afrin è siriana' I commenti dei residenti sulle relazioni tra YPG e governo siriano

La popolazione di Afrin ha commentato le ultime indiscrezioni sul possibile accordi tra le YPG e l'esercito siriano per combattere l'offensiva turca.

I residenti di Afrin nel nord-ovest della Siria, hanno commentatole recenti indiscrezioni, secondo le quali,...
Notizia del:     Fonte: RT

Lavrov: "La Russia esorta gli Stati Uniti a non giocare con il fuoco in Siria"

La Russia è preoccupata per le azioni degli Stati Uniti che mirano alla "disintegrazione della Siria".

La Russia "esorta gli Stati Uniti a non giocare con il fuoco in Siria e a calibrare attentamente i suoi...
Notizia del:     Fonte: Euronews

Russia: Gli Stati Uniti intendono rimanere in Siria per sempre

Gli Stati Uniti cercano di separare una vasta regione dal resto del territorio siriano, ha avvertito ieri il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, il quale ha ribadito che Washington intende rimanere nel paese arabo a tempo indefinito.

"(Gli statunitensi) sembrano voler dividere gran parte del territorio siriano dal resto del paese, per creare...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Nasrallah: Possiamo distruggere le piattaforme petrolifere israeliane nel giro di poche ore

Il segretario generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah ribadisce che la presenza degli USA nella regione è data dalla volontà di impadronirsi delle risorse naturali.

In occasione della ricorrenza del martirio di due leader del Movimento di resistenza libanese Hezbollah, il segretario...
Notizia del:     Fonte: http://redstar.ru

La Russia ha lanciato più di 100 missili da crociera durante l'operazione anti-terrorismo in Siria

Il gruppo di attacco della portaerei russa nel Mediterraneo è riuscito a raggiungere più di 1.250 obiettivi terroristici in Siria.

Durante l'operazione antiterrorismo in Siria la marina russa ha lanciato contro le posizioni dei terroristi...
Notizia del:     Fonte: TASS

Russia: Al-Nusra e 'Caschi bianchi' preparano un attacco chimico per accusare Damasco

Il gruppo terroristico di Al-Nusra (noto anche come il fronte Fath Al-Sham) e il corpo chiamato 'Caschi Bianchi' hanno trasportato più di 20 contenitori di cloro verso un villaggio situato nella provincia siriana di Idlib per preparare un attacco chimico e quindi accusare il governo siriano di questo crimine.

"La sera del 12 febbraio il Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra ha ricevuto una telefonata...
Notizia del:     Fonte: https://www.scribd.com

Gli Stati Uniti incrementano di 191 milioni di dollari il fondo per le guerre in Iraq, Siria e Afghanistan

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha pubblicato ieri il suo secondo piano di bilancio in cui ha considerato un aumento di 191 milioni di dollari per l'anno fiscale 2019, che sarà utilizzato per operazioni militari in Iraq, Siria e Afghanistan.

"Il bilancio richiede anche 12 miliardi di dollari per finanziare i costi eccezionali delle operazioni di...
Notizia del:     Fonte: The Times of Israel

Fondatore del gruppo terrorista al Nosra si congratula con Israele per gli attacchi alla Siria

Un comandante jihadista ha elogiato i recenti attacchi aerei israeliani sulle postazioni dell'esercito siriano nei governatorati di Damasco e di Homs.

Come ha riportato il quotidiano israeliano 'The Times of Israel', Saleh Al-Hamwi, uno dei membri fondatori...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran rigetta l'accusa dei "bugiardi sionisti" riguardo al suo drone proveniente dalla Siria

Il Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica dell'Iran (IRGC) ha negato le accuse israeliane secondo le quali il drone abbattuto era iraniano e proveniente dalla Siria.

Il Corpo dei guardiani della rivoluzione islamica dell'Iran (IRGC), il generale di brigata Hussein Salami,...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: BBC - The Guardian

Londra riprende il progetto di "finanziamento ad Al-Qaeda" in Siria

Il Regno Unito ha ripreso un controverso programma di miliardi di sterline per addestrare 'polizia' nelle aree occupate dai gruppi armati in Siria, un progetto sospeso più di due mesi fa a causa di accuse di aver finanziato gruppi 'estremisti' affiliati ad Al- Qaeda.

Il progetto è cessato nel novembre dello scorso anno dopo che un'indagine ha rivelato che le forze...
Notizia del:     Fonte: The Jerusalem Post

Israele prevede la guerra nel Golan nel 2018 per i progressi dell'esercito siriano

In mezzo a tensioni crescenti in Medio Oriente, un alto generale delle forze armate di Israele, ha messo in guardia contro la "crescente possibilità di una guerra" sulle alture del Golan seguito i progressi dell'esercito siriano contro i gruppi estremisti e "ribelli".

In dichiarazioni rilasciate durante un'intervista alla radio dell'esercito, il comandante delle operazioni...
Notizia del:     Fonte: RT arabic - AP news - Ria Novosti

VIDEO. Le forze siriane entrano ad Afrin e la Turchia bombarda

Le unità dell'esercito siriano sono entrate oggi nel distretto di Afrin, dove le forze armate turche e le sue milizie alleate stanno portando avanti un'aggressione contro le YPG curde.

Le forze filo-governative siriane hanno iniziato ad entrare ad Afrín nonostante le minacce provenienti...
Notizia del:

Così si impone e trionfa in Italia e nel mondo il nuovo fascismo della finanza e delle corporation

di Francesco Erspamer* Da trent'anni il gioco dei liberisti è sempre quello e il fatto che continuino a vincere dipende solo dalla mancanza di lucidità, capacità e coraggio...
Notizia del:     Fonte: https://www.israelnationalnews.com

VIDEO. Ministro israeliano: L'ISIS non è una minaccia strategica per Israele

Il ministro dell'Economia israeliano Naftali Bennett ammette che Tel Aviv non ha mai visto il gruppo terroristico ISIS (Daesh in arabo) come una "minaccia esistenziale o strategica" e crede che la distruzione di questo gruppo potrebbe rafforzare la posizione dell'Iran in Siria e in Iraq.

"Non abbiamo mai visto l'ISIS come una minaccia esistenziale o strategica, (e) non si dovrebbe rimuovere...
Notizia del:     Fonte: Ruptly - Al Masdar News

VIDEO. 'Afrin è siriana' I commenti dei residenti sulle relazioni tra YPG e governo siriano

La popolazione di Afrin ha commentato le ultime indiscrezioni sul possibile accordi tra le YPG e l'esercito siriano per combattere l'offensiva turca.

I residenti di Afrin nel nord-ovest della Siria, hanno commentatole recenti indiscrezioni, secondo le quali,...
Notizia del:

Pyongyang: "Se non ci fossero stati gli USA, la pace e l'unificazione nazionale sarebbe realtà"

di Fabrizio Poggi    Decise prese di posizione dei media della RPDC contro il tentativo statunitense di minare il pur embrionale processo di avvicinamento tra Pyongyang e Seoul, che ha...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa