/ Nella Grecia sotto occupazione della Troika si muore a 90 anni pe...

Nella Grecia sotto occupazione della Troika si muore a 90 anni per riscaldare la casa con una "bottiglia d'acqua elettrica"

Nella Grecia sotto occupazione della Troika si muore a 90 anni per riscaldare la casa con una bottiglia d'acqua elettrica
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Una donna di 90 anni è morta per l'incendio generato dalla "bottiglia di acqua elettrica" utilizzata per riscaldare l'abitazione.

L'incendio è scoppiato domenica a mezzanotte in un appartamento al 2 ° piano di Neapoli, Salonicco. Lo riporta il blog Ktg, una delle migliori voci dalla Grecia nel racconto dramma sociale del paese sotto occupazione della Troika. 

I vicini che hanno visto fumo spesso uscire dall'appartamento hanno chiamato il Servizio di Fuoco. Quando sono arrivati, ??il ??fuoco si era quasi del tutto estinto da solo, ma la donna anziana era morta, probabilmente dopo aver inalato i fumi tossici.

Secondo i media locali, il fuoco è scoppiato per un cortocircuito della 'bottiglia d'acqua' elettrica. La crisi economica degli ultimi anni ha costretto sempre più persone a utilizzare mezzi alternativi per le loro case, evitando i costi elevati per il riscaldamento tradizionale.

Anche questa è la Grecia sotto occupazione della Troika. Il tutto rigorosamente censurato dai media chiaramente. 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Manolis Glezos, 95 anni commemora così le vittime della rivolta degli studenti del 1973

Grecia

Da Asia Blog Manolis Glezos, il partigiano che nel 1941 strappò via la bandiera con la svastica dall'Acropoli...
Notizia del:

SI al "Brancaccio" del Popolo: Nella lotta di classe imperante, milioni non hanno rappresentanza. E' il momento di crearla

"Dopo il buco politico apertosi con il fallimento dell’operazione Teatro Brancaccio, un gruppo di giovani attivisti napoletani ha convocato una assemblea pubblica per sabato 18 novembre a Roma (ore 11.00 al Teatro Italia) con un spirito che, almeno, evoca questa necessità di una rottura del quadro esistente. Se ci eravamo tenuti consapevolmente alla larga dal Brancaccio, parteciperemo invece a questa assemblea e con spirito positivo, dando la dovuta priorità ai contenuti che riteniamo dirimenti."

di Sergio Cararo - Contropiano In questi giorni, in un pezzo del nostro mondo, il dibattito pubblico sui...
Notizia del:

“Operazione Verità”. Per il cambiamento, serve combattere il vero nemico. E per farlo serve la verità.

"L’operazione verità risultante dallo sciopero generale del 10 e dalla manifestazione dell’11 novembre, indica oggi l’unico vero percorso possibile: un fronte politico e sociale di forze ben coordinate tra loro che perseguono la rottura del quadro esistente, si organizzano per farla crescere nel blocco sociale che condivide interessi materiali ed etici, si misurano con le soluzioni a breve, medio e lungo periodo per concretizzarla."

di Sergio Cararo* Se anche il direttore de La Repubblica comincia a parlare di “falò...
Notizia del:

Quasi il 60% dei finlandesi è contrario all'ingresso nella NATO. Gallup

  Oltre il 58 per cento della popolazione della Finlandia non vuole aderire alla NATO. Lo rivela un sondaggio Gallup.   Nel sondaggio, svolto per conto di Helsingin Sanomat, il principale...
Notizia del:

Il messaggio di Mélenchon alla sinistra italiana: "Per non girare al guinzaglio del Partito Democratico, dovete esprimere un'alternativa netta all'UE"

di Alessandro Avvisato - Contropiano Tra le poche buone trasformazioni innescate dalla “stretta” neoliberista – dopo la vittoria di Macron in Francia e il rigurgito di franchismo...
Notizia del:

#Schiavimai Massima solidarietà a Riad Zaghdane, dirigente USB. Aggredito mentre protestava a Cremona

Riceviamo e immediatamente pubblichiamo questo comunicato dell'USB di denuncia contro l'ennessima grave aggressione contro i lavoratori in lotta. Massima solidarietà dell'AntiDiplomatico...
Notizia del:

Modello tedesco? Perché i minijob non possono essere la soluzione (Da Die Welt)

Da Die Welt Il mercato del lavoro tedesco passa da un record all'altro: mai fino ad ora la disoccupazione era stata cosi' bassa, mai nella Repubblica Federale c'erano state cosi'...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa