/ Ora la Brexit ha una data: Theresa May attiverà l'articolo 50 del...

Ora la Brexit ha una data: Theresa May attiverà l'articolo 50 del trattato di Lisbona il 29 marzo

Ora la Brexit ha una data: Theresa May attiverà l'articolo 50 del trattato di Lisbona il 29 marzo
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Il Primo Ministro del Regno Unito, Theresa May, avvierà il 29 marzo il processo di negoziazione per l'uscita del suo paese dall'Unione europea con l'attivazione dell'articolo 50 del trattato di Lisbona, come confermato dall' esecutivo di Londra.   Il rappresentante permanente del Regno Unito presso l'Unione europea, Tim Barrow, ha comunicato all'Ufficio del Presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, la sua "intenzione" di ricorrere all'articolo 50 del trattato UE "il 29 marzo".  

Il Segretario di Stato per la Brexit, David Davis, ha ricordato che il popolo britannico ha preso nel giugno 2016 la "decisione storica" ??di lasciare l'Unione europea e ha sottolineato che il governo è ora "sulla soglia della trattativa più importante per questo paese in una generazione. "

"Il governo è chiaro nei suoi obiettivi: un accordo che funzioni per ogni paese e regione del Regno Unito e che, di fatto, funzioni per l'Europa, una nuova collaborazione positiva tra il Regno Unito e i nostri amici e alleati nell&# 39;Unione europea", ha spiegato Davis.

L'articolo 50 prevede la cosiddetta "Clausola di recesso".

"L'articolo 50 del trattato sull'Unione europea prevede un meccanismo di recesso volontario e unilaterale di un paese dall'Unione europea (UE).

Il paese dell'UE che decide di recedere, deve notificare tale intenzione al Consiglio europeo, il quale presenta i suoi orientamenti per la conclusione di un accordo volto a definire le modalità del recesso di tale paese.

Tale accordo è concluso a nome dell'Unione europea (UE) dal Consiglio, che delibera a maggioranza qualificata previa approvazione del Parlamento europeo.

I trattati cessano di essere applicabili al paese interessato a decorrere dalla data di entrata in vigore dell'accordo di recesso o due anni dopo la notifica del recesso. Il Consiglio può decidere di prolungare tale termine.

Qualsiasi Stato uscito dall'Unione può chiedere di aderirvi nuovamente, presentando una nuova procedura di adesione".
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Per un ministro greco è un "successo" che le persone non "cerchino più il cibo nell'immondizia"

“Non ci sono persone che cercano cibo nell'immondizia come nel 2014". Lo ha dichiarato il ministro della cultura greco Elena Kountoura per complimentarsi con il suo governo e le politiche...
Notizia del:

Pablo Iglesias: "Non autorità, il blocco monarchico mostra solo inefficacia. E allontana la Catalogna dalla Spagna"

Rajoy annuncia il commissariamento della Catalogna. Elezioni entro sei mesi.

Con la motivazione di una "disobbedienza ribelle, sistematica e consapevole" degli obblighi previsti...
Notizia del:

Putin a Valdai: l'UE ha permesso la crescita dei separatismi sostenendo l'indipendenza del Kosovo

“L'Europa avrebbe dovuto pensarci prima". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin in riferimento alla crisi in Catalogna. ** Partecipando al forum annuale del Club di discussioni...
Notizia del:

Partito comunista spagnolo: "La politica repressiva di Rajoy rende impossibile il dialogo. Si deve dimettere"

Dichiarazione del Partito Comunista di Spagna (PCE) | da pce.es Traduzione di Marx21.it Il Partito Comunista di Spagna ritiene che la decisione della Corte Nazionale di incarcerare...
Notizia del:

Eurobarometro. Incredibilmente i mass media censurano i dati negativi

di Stefano Porcari - Contropiano  Sono stati diffusi gli aggiornamenti del sondaggio Eurobarometro che periodicamente rileva le opinioni delle persone nei paesi aderenti all’Unione Europea....
Notizia del:

Hartz IV, il padre del Jobs Act di Renzi: in Germania i disoccupati non hanno più diritto al risparmio

Berliner Zeitung I disoccupati non sono autorizzati a mettere da parte qualche soldo risparmiando una parte del sussidio Hartz IV. Lo ha deciso giovedi scorso il Tribunale Sociale Federale...
Notizia del:

RAPPORTO. Oltre un milione di bambini poveri in Spagna: emergenza umanitaria?

Almeno un milione e 400 mila bambini in Spagna vivono in una situazione grave di povertà, con le famiglie che vivono in luoghi senza riscaldamento durante l’inverno o non consumano tutti...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa