/ Premio Pulitzer rivela come l'agenzia antidroga USA provocò un ma...

Premio Pulitzer rivela come l'agenzia antidroga USA provocò un massacro in Messico

Premio Pulitzer rivela come l'agenzia antidroga USA provocò un massacro in Messico
 

Un reportage della giornalista vincitrice del premio Pulitzer, Ginger Thopson ha rivelato come la perdita delle informazioni ottenute dalla DEA, agenzia anti droga USA, provocò un massacro dei narcotrafficanti in Messico nel 2011.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Nel 2011, quando un agente della Drug Enforcement Administration degli Stati Uniti, DEA, ottenne i numeri di telefono che identificavano i leader del potente cartello Los Zetas mai si poteva pensare che avrebbero potuto generare un massacro.
 
Tra il 18 e il 20 marzo dello stesso anno, i membri del cartello Los Zetas avevano massacrato decine di persone, donne, anziani e bambini dalla città di bovini di Allende, 23.000 abitanti che si trova a 40 minuti dal confine del Messico con il Texas.
 
Il caso, conosciuto in Messico 2014 da un articolo del settimanale 'Proceso', è di nuovo salito alla ribalta nel paese a causa di un'indagine da parte della giornalista Ginger Thompson, vincitrice del Pulitzer, che mostra la gravità degli eventi del 2011, in particolare la responsabilità dei membri del DEA nello scatenare il massacro.
 
Il reportage intitolato 'Anatomia di un massacro' è stato pubblicato il 12 giugno scorso su 'ProPublica' e 'National Geographic', risultato di un anno di lavoro in cui ha realizzato le interviste con gli agenti della polizia messicana, ex membri di Los Zetas e parenti del vittime di quegli eventi.
 
La responsabilità della DEA
 
Thompson racconta la storia che tre settimane prima della carneficina, l'agente Richard Martínez convinse uno spacciatore Texas soprannominato José Vázquez Jr., 'El Diablo', di cooperare con lui per catturare i boss e Miguel i Omar Treviño, soprannominati 'La Z40' e 'The Z42'.
 
'El Diablo' diede i numeri di telefono per rintracciarli all'agente della DEA, ma lo avvertì che molte persone sarebbero morte se solo li avesse inviati alle autorità messicane.
 
Eppure, alti funzionari della DEA decisero di condividere l'informazione con la Polizia Federale di Città del Messico. Quindi, l'informazione arrivo ai fratelli Trevino, che si vendicarono terribilmente.
 
Demolizione di case, saccheggi, sequestri di persone innocenti e fattorie in fiamme si verificarono adn Allende dal 18 al 20 marzo 2011.
 
Intere famiglie furono perseguitate dai Trevino, soprattutto quelli che portavano il cognome Garza, che secondo i carnefici avrebbero fornito le informazioni. Dopo si è scoperto che tutta la famiglia Garza non aveva nulla a che fare con questa storia, ma due dozzine di membri della stessa furono trucidati in quei giorni.
 
Secondo i dati ufficiali, Los Zetas uccisero 28 persone in totale. Anche se diverse organizzazioni dei diritti umani parlano di oltre 300 vittime.
 
"Volevo i numeri. Volevamo catturare i leader dei Los Zetas. Ho pensato che questi numeri ci avrebbero dato le migliori possibilità di trovarli," ha racconato Martinez alla giornalista nordamericana.
 

 
"Preferisco non dire altro"
 
"Come mi ha fatto sentire il fatto che le informazioni erano trapelate? Preferisco non dirlo, per essere onesti con voi. Vorrei lasciare stare. Preferisco non dire altro", ha dichiarato l'agente Richard Martínez durante l'intervista con Thompson.
 
Mentre i Trevino sono stati catturati nel 2013 e il 2015 con l'assistenza della DEA, la punizione di tutti i responsabili è di gran lunga lontana dall'essere raggiunta, in quanto fino ad oggi meno di 12 persone sono state arrestate e la maggior parte sono della polizia locale.
 
Alla fine della sua intervista con la giornalista, l'agente di Martinez ha evidenziato una visione critica di ciò che è accaduto. "le  ho detto questo era una porcheria. Le cose non dovevano andare così. Le informazioni ci avrebbero aiutato a catturare questi, ma per il modo in cui hanno gestito tutto è crollato. E fu tutto un caos sanguinoso."
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: https://www.propublica.org www.proceso.com
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: rupty

Raqqa, la denuncia dei civili: La Coalizione "ha bombardato deliberatamente" quando c'erano bambini nelle strade

I sopravvissuti agli attacchi della coalizione guidati dagli Stati Uniti segnalano che gli aerei hanno usato fosforo bianco quando hanno bombardato un'area residenziale in Siria.

Molti civili nella provincia Raqqa raccontano di essere stati bersaglio di bombardamenti effettuati in questa...
Notizia del:

John Pilger ha ragione. Se il Venezuela cade, l'umanità cade

"Gli USA hanno già invaso il Venezuela con gruppi sovversivi come la NED, che supportano una cosiddetta 'opposizione', che cerca rovesciare con la forza un governo eletto"

di Luis Hernández Navarro - Cubainformazione (Traduzione di Francesco Monterisi*)   John...
Notizia del:     Fonte: teleSUR/Avn

I punti chiave della conferenza stampa internazionale di Nicolás Maduro

Il presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, ha dichiarato che in nessuna circostanza tradirà la Rivoluzione Bolivariana e non darà mai il potere a chi ha storicamente aggredito il popolo venezuelano

di Fabrizio Verde   Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha dichiarato in una conferenza...
Notizia del:

Cuba: il paese con la più rapida crescita di internet... o il contrario?

I grandi media internazionali continuano a sottolineare che il governo di Cuba ostacola lo sviluppo di Internet per "timore della libertà di informazione". Un argomento che ogni giorno è più debole

di José Manzaneda - coordinatore di Cubainformación (Traduzione di Francesco Monterisi*)   I...
Notizia del:

Cuba, l'isola ferita solidale con il popolo spagnolo colpito dal terrorismo

I cubani solidarizzano con il popolo spagnolo, e gli altri che negli ultimi tempi hanno sofferto le conseguenze delle azioni terroristiche, perché sanno cosa vuol dire perdere i propri cari

di Arthur González (Traduzione di Francesco Monterisi*)   Rabbia ed impotenza si uniscono...
Notizia del:

Già pronto il piano USA per l'invasione del Venezuela?

Per realizzare l’«opzione militare» minacciata da Trump potrebbe essere adottata, pur in un diverso contesto, la stessa strategia messa in atto in Libia e in Siria

  di Manlio Dinucci* il manifesto, 22 agosto 2017 I riflettori politico-mediatici, focalizzati...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

L'Iran tornerà ad arricchire l'uranio al 20% se gli Stati Uniti non rispetteranno l'accordo sul nucleare

L'Iran è in grado di avviare entro cinque giorni il processo di arricchimento dell'uranio del 20% presso la centrale nucleare Fordow se gli USA non rispetteranno l'accordo sul nuclerare.

Il capo dell'Organizzazione dell'energia atomica iraniana (AEOI), Ali Akbar Salehi, ha dichiarato che...
Notizia del:     Fonte: ilsole24ore.com

La lotta al jihadismo a dovrebbero fare anche i nostri alleati arabi, compratori di armi e partner d’affari, che manovrano questi movimenti. Ecco un’altra ragione che alimenterà ancora a lungo il jihadismo

È in Afghanistan che è caduto il vero Muro, dieci anni prima di quello di Berlino, quando la vittoria dei mujaheddin, alleati dell’Occidente, sull’Armata Rossa è stata resa possibile dai petrodollari dell’Arabia che impone l’ortodossia del wahabismo, ideologia fondante del regno dei Saud

di Alberto Negri - Il Sole 24 Ore   L’Isis può perdere la partita in Iraq e in Siria, ma...
Notizia del:

Respingere le minacce di Trump contro il Venezuela

Dichiarazione del Centro Brasiliano di Solidarietà ai Popoli e Lotta per la Pace

  da cebrapaz.org.br Traduzione di Marx21.it Vari movimenti sociali e governi hanno condannato...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: AFP

Yemen, attacco della coalizione saudita su un hotel provoca 35 morti

Un altro terribile massacro dell'Arabia saudita compiuto nello Yemen con l'appoggio di USA e Gran Bretagna ha provocato la morte di più di 30 persone nei pressi di Sanaa.

Un nuovo bombardamento della coalizione guidata dall'Arabia Saudita ha colpito un albergo vicino alla capitale...
Notizia del:     Fonte: rupty

Raqqa, la denuncia dei civili: La Coalizione "ha bombardato deliberatamente" quando c'erano bambini nelle strade

I sopravvissuti agli attacchi della coalizione guidati dagli Stati Uniti segnalano che gli aerei hanno usato fosforo bianco quando hanno bombardato un'area residenziale in Siria.

Molti civili nella provincia Raqqa raccontano di essere stati bersaglio di bombardamenti effettuati in questa...
Notizia del:     Fonte: Tass - Haaretz

Netanyahu ribadisce a Putin di temere più l'Iran che l'ISIS in Siria

Il primo ministro del regime israeliano in un incontro con il Presidente russo Putin ha ribadito che la presenza dell'Iran in Siria rappresenta una minaccia per Israele e per il mondo intero.

Israele utilizzerà i mezzi necessari per proteggere se stesso e impedire all'Iran di rafforzare la...
Notizia del:

John Pilger ha ragione. Se il Venezuela cade, l'umanità cade

"Gli USA hanno già invaso il Venezuela con gruppi sovversivi come la NED, che supportano una cosiddetta 'opposizione', che cerca rovesciare con la forza un governo eletto"

di Luis Hernández Navarro - Cubainformazione (Traduzione di Francesco Monterisi*)   John...
Notizia del:

Cuba: il paese con la più rapida crescita di internet... o il contrario?

I grandi media internazionali continuano a sottolineare che il governo di Cuba ostacola lo sviluppo di Internet per "timore della libertà di informazione". Un argomento che ogni giorno è più debole

di José Manzaneda - coordinatore di Cubainformación (Traduzione di Francesco Monterisi*)   I...
Notizia del:

Cuba, l'isola ferita solidale con il popolo spagnolo colpito dal terrorismo

I cubani solidarizzano con il popolo spagnolo, e gli altri che negli ultimi tempi hanno sofferto le conseguenze delle azioni terroristiche, perché sanno cosa vuol dire perdere i propri cari

di Arthur González (Traduzione di Francesco Monterisi*)   Rabbia ed impotenza si uniscono...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Siria denuncia i massacri dei civili e danni per 2,5 miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi aerei USA

Dopo le continue denuncie all'ONU sulle morti dei civili, il governo siriano lamenta anche danni per miliardi di dollari nel settore petrolifero a causa degli attacchi della Coalizione guidata dagli USA che illegalmente opera nel paese arabo.

In una lettera inviata al Segretario generale delle Nazioni Unite e al presidente del Consiglio di sicurezza...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa