/ Repubblica e le Fake news. Nuovo incredibile capitolo sul Venezue...

Repubblica e le Fake news. Nuovo incredibile capitolo sul Venezuela

Repubblica e le Fake news. Nuovo incredibile capitolo sul Venezuela
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Repubblica e le Fake news. Nuovo capitolo.

Dopo avervi mentito per mesi e essere stati umiliati per l'ennesima volta dalla storia, il giornale megafono del neo-liberalismo e dell'imperialismo in Italia dimostra che davvero al peggio non c'è mai fine. Libia, Siria, Ucraina e ora Venezuela. La storia pochi mesi dopo ha travolto tutti i castelli di menzogne che il giornale di De Bendetti ha costruito. 

Domenica in Venezuela si è votato per eleggere i governatori degli stati del paese, un po' come le elezioni regionali qui in Italia. Con oltre il 61% di affluenza, il blocco della Patria che sostiene il Presidente Maduro ha ottenuto il 55% dei voti e conquistato 18 stati su 23. Un trionfo. Dopo la straordinaria affermazione del 31 luglio scorso quando 8 milioni di venezuelani sfidarono il terrorismo della Cia, delle multinazionali e delle destre fasciste del paese con l'elezione dell'Assemblea Nazionale costituente, domenica una nuova vittoria che consolida il percorso di dialogo e pace intrapreso nel paese.





Il binomio pace e dialogo non va giù a Trump, assetato di guerra non solo in Venezuela, e a quanto pare neppure a Repubblica, che presenta questo tragicomico articolo per dare dopo un lungo silenzio notizia del trionfo di Maduro nelle elezioni.



Riprende la solita strategia della destra venezuelana che denuncia brogli quando perde ma accetta l'esito quando vince. E' singolare soprattutto che quest'opposizione contraddice quanto afferma un potere autonomo, il CNE, organo attraverso il quale le stesse opposizioni fanno controllare le loro primarie. Siamo al ridicolo. E a tal proposito torniamo a  bomba su Repubblica, che addirittura compie l'incredibile operazione di mettere tra i leader dell'opposizione che grida al broglio.... Jorge Rodriguez (come vedete nella foto), uno dei leader di punta del chavismo. Questo è il livello di conoscenza di Repubblica dei fatti dell'America Latina. 

Anche se con una fake news, ma almeno Repubblica si è espressa sul voto libero e democratico. Aspettiamo ancora i vari Mentana, Saviano, TG vari della Rai e corpo mediatico di puro contorno tipo Fatto Quotidiano che per mesi hanno soffiato sul vento del terrorismo e delle violenze con la loro propaganda mediatica. Dove sono finiti tutti oggi? 


Alessandro Bianchi
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Noam Chomsky spiega quello che si nasconde dietro la chiamata alle armi con "l'intervento umanitario"

Telesur   "Quasi ogni atto aggressivo di una grande potenza è giustificata per motivi umanitari", afferma l'intellettuale statunitense Noam Chomsky in un'intervista...
Notizia del:

Ricordando, da Gaza, le Fosse Ardeatine

di Patrizia Cecconi - Pressenza Gaza city, 18 febbraio Durante tutta la notte da Gaza city si sono sentiti gli echi dei bombardamenti sulla Striscia di Gaza. Prima erano lontani, poi si sono...
Notizia del:

In Florida al massacro di 14 studenti e 3 insegnanti si reagisce così...

di Francesco Erspamer La foto sotto è di oggi (la riprendo da NBC News) e mostra come hanno reagito centinaia di abitanti della zona della Florida dove è avvenuto il massacro di 14...
Notizia del:     Fonte: Al Mayadeen

VIDEO. Consulente Media YPG: L'esercito siriano è il benvenuto ad Afrin in qualsiasi momento

Le Unità di Protezione popolare curde, YPG, ribadiscono che l'esercito siriano è benvenuto nella regione di Afrin, dove da alcune settimane la Turchia ha avviato una brutale aggressione.

Il consigliere dei media delle Unità di protezione popolare (YPG), Rizan Haddou, ha dichiarato venerdì...
Notizia del:     Fonte: The News York Times

The New York Times: "La CIA ha interferito più di 80 volte nelle elezioni di altri Paesi"

Sin dal suo inizio, la CIA ha anche contribuito a rovesciare i leader eletti in altri paesi, sostenuto colpi di stato, ha organizzato omicidi per ragioni politiche e sostenuto i governi anti-comunisti, si legge in un articolo del quotidiano statunitense, 'The New York Times'.

La Central Intelligence Agency (CIA) degli Stati Uniti ha interferito nelle elezioni in diversi paesi sin dall'inizio...
Notizia del:     Fonte: Euronews

Russia: Gli Stati Uniti intendono rimanere in Siria per sempre

Gli Stati Uniti cercano di separare una vasta regione dal resto del territorio siriano, ha avvertito ieri il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, il quale ha ribadito che Washington intende rimanere nel paese arabo a tempo indefinito.

"(Gli statunitensi) sembrano voler dividere gran parte del territorio siriano dal resto del paese, per creare...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

Nasrallah: Possiamo distruggere le piattaforme petrolifere israeliane nel giro di poche ore

Il segretario generale di Hezbollah Sayyed Hassan Nasrallah ribadisce che la presenza degli USA nella regione è data dalla volontà di impadronirsi delle risorse naturali.

In occasione della ricorrenza del martirio di due leader del Movimento di resistenza libanese Hezbollah, il segretario...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa