/ Se la strage alla moschea in Canada “è colpa di Trump”, allora pe...

Se la strage alla moschea in Canada “è colpa di Trump”, allora per la proprieta' transitiva gli attentati in Europa...

Se la strage alla moschea in Canada “è colpa di Trump”, allora per la proprieta' transitiva gli attentati in Europa...
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
 
E il Premio Oscar? “Come si può impedire al siriano Raed al-Saleh l’ingresso negli USA quando il film di Clooney “White Helmets” (l’organizzazione “umanitaria” creata da Raed al-Saleh) sarà presentato nella Notte degli Oscar”?



Si strugge la stampa negli USA dimenticando che, il 18 aprile 2016, al-Saleh fu fatto reimbarcare all’aeroporto Washington in quanto già inserito dalla Homeland Security in una lista di fiancheggiatori di jihadisti da tenere lontani dal suolo americano. È solo una delle grottesche contraddizioni che stanno costellando le “mobilitazioni” strombazzate dai media mainstream (in realtà, a scendere in piazza sono quattro gatti) contro la decisione di Trump (sostanzialmente identica a quella di Obama nel 2011) di sospendere, per sei mesi, l’ingresso negli USA ai cittadini di alcuni paesi islamici.

Ad esempio, la strage alla moschea di Quebec City. Per i media ci sarebbe dietro, se non la mano, certamente l’ideologia di Trump, considerando come la bufalara Site Intelligence Group ha catalogato gli attentatori. Ma, visto che questo parrebbe essere il metodo per identificare i mandanti, come mai nessun media, finora, aveva denunciato, per gli attentati jihadisti in Europa, la “responsabilità morale” di Obama e della Clinton?
 

Francesco Santoianni
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Gli USA intendono aumentare la loro partecipazione all'attacco militare contro lo Yemen

Gli Stati Uniti potrebbero aumentare in modo esponenziale il loro sostegno militare all'Arabia Saudita nella sua aggressione contro lo Yemen. Lo riporta il 'The Washington Post'

Secondo quanto si evince da un articolo pubblicato, ieri, dal quotidiano statunitense 'The Washington Post',...
Notizia del:     Fonte: Fox News

Ex agente CIA: Lo spionaggio contro Trump da parte dell'amministrazione Obama è stato "peggio del Watergate"

Il colonnello Anthony Shaffer sostiene che il miliardario non era personalmente intercettato, , né la Trump Tower, ma è stata spiata tutta la sua squadra della campagna elettorale.

Il colonnello Anthony Shaffer, ex agente della CIA, ha dichiarato durante la trasmissione televisiva 'Fox...
Notizia del:

Merkel da Trump: Ma cos'è la destra cos'è la sinistra.

di Fulvio Scaglione Io non m'intendo di politica. Ma sono curioso e mi chiedo: se i nuovi miti della sinistra perbene sono i servizi di spionaggio degli Usa, Soros, la Clinton e le multinazionali...
Notizia del:     Fonte: The Huffington Post

'Arabia Saudita, il principale sponsor del terrorismo'

L'Arabia Saudita e non l'Iran è il principale sponsor del terrorismo di Stato nella regione e nel mondo, secondo il quotidiano statunitense 'The Huffington Post'.

"L'Arabia Saudita, non l'Iran, è il più grande stato sponsor del terrorismo oggi nel...
Notizia del:     Fonte: leparisien

L'ONU elogia l'Iran per l'accoglienza dei rifugiati

In un'epoca in cui gli iraniani non sono più i benvenuti negli Stati Uniti, l'Iran è considerato dall'ONU uno dei paesi più generosi nell'accoglienza dei rifugiati, in particolare afgani.

Il governo iraniano è stato "esemplare nell'accoglienza dei profughi e nel lasciare i confini aperti",...
Notizia del:     Fonte: ru.scribd.com

Senatori USA chiedono un'indagine contro Obama per le sue ingerenze in altri Paesi

I Parlamentari sostengono che l'amministrazione Obama ha finanziato e fatto pressione su alcuni partiti politici con i soldi dei contribuenti statunitensi.

Un gruppo di senatori repubblicani ha inviato una lettera al Segretario di Stato, Rex Tillerson, sollecitandolo...
Notizia del:     Fonte: The Washington Post

Gli USA riprenderanno la vendita di armi all'Arabia Saudita per usarle nello Yemen

La Casa Bianca ha approvato la ripresa delle vendite di armi all'Arabia Saudita che le usa per l'aggressione contro lo Yemen

L'amministrazione del presidente Donald Trump ha dato la sua approvazione alla vendita di armi ai sauditi...
Notizia del:     Fonte: 'Washington Post'

Il Pentagono vuole un maggiore coinvolgimento militare degli Stati Uniti in Siria

In una nuova proposta, il Dipartimento della Difesa ha chiesto alla Casa Bianca di rafforzare in modo significativo le forze USA in Siria.

Come riportato oggi dal 'Washington Post', citando fonti del governo degli Stati Uniti, il Pentagono...
Notizia del:     Fonte: Times of Israel

Le vittorie di Iran e Hezbollah contro i terroristi in Siria sono la principale preoccupazione di Israele

Israele è preoccupato per il ruolo dell'Iran nel Mediterraneo orientale, consolidato con i successi dell'esercito siriano contro i terroristi, secondo un alto funzionario israeliano.

"La più importante questione strategica che stiamo affrontando è il rafforzamento dell'asse...
Notizia del:

Perché il riarmo di Trump preoccupa tanto i suoi alleati e non Mosca o Pechino?

Piccole Note In un articolo per la Stampa del 1 marzo, Gianni Riotta spiega che in America sta andando a ruba il libro del generale Herbert McMaster «Dereliction of Duty»...
Le più recenti da I media alla guerra
Notizia del:

Iniziative contro la guerra: è giunto il momento di ripartire

  Finalmente, dopo quella alla Libia, alla Siria, allo Yemen, al Donbass... la parola “guerra” campeggia sullo striscione di apertura di una manifestazione nazionale. A Roma, al corteo...
Notizia del:

La bufala di Caesar sui "crimini di Assad" a cui crede ormai solo Formigli

La grottesca puntata di Piazza Pulita che ha cercato di convincere Razzi (e gli spettatori) dei “crimini di Assad” affidandosi al libro flop “La Macchina della Morte”

  Già Primo Premio Bufala 2016, la trasmissione “Piazza pulita” di Corrado Formigli continua...
Notizia del:

Emma Bonino e la bufala dei 160.000 migranti da  importare ogni anno in Italia

  Ogni anno l’ingresso di 160.000 migranti: per mantenere in piedi il nostro sistema pensionistico e compensare l'invecchiamento della popolazione italiana. È la predica di Emma...
Notizia del:

Strage di Londra: chi semina terrorismo raccoglie terrorismo

  Mentre si aggrava di ora in ora il bilancio dell’attentato di Londra e il Site (dell’israeliana Rita Katz) diffonde ai media i suoi celebrati Report finalizzati a promuovere nuove...
Notizia del:

Razzi, Schiumano di rabbia i Signori della Guerra

Schiumano di rabbia i Signori della Guerra e i loro pennivendoli davanti ai tanti parlamentari, giornalisti, uomini di cultura, opinione leader... che oggi fanno la fila per incontrare un Assad fino a...
Notizia del:

"Left" e la Siria: il pulpito e la predica

Forse, prima di soffermarsi sulla Predica, vale la pena di dare una occhiata al Pulpito. Che non si direbbe particolarmente prestigioso. Anzi, a leggere la voce di Wikipedia dedicata al settimanale Left ...
Notizia del:

“Dicono che do il microfono e la telecamera ai membri di al-Qaeda? Certo che lo faccio!"

  Ma cosa volete di più?   Bilal Abdul Kareem: "Do I give a microphone, and a camera, to al-Qaeda members? Yes I do!" pic.twitter.com/Zkn8eW93Nm — Navstéva...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa