/ Venezuela, Facebook censura post di dirigente politico italiano c...

Venezuela, Facebook censura post di dirigente politico italiano contro le violenze e il terrorismo

Venezuela, Facebook censura post di dirigente politico italiano contro le violenze e il terrorismo
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Che i giganti di internet non siano affatto neutrali politicamente lo sapevamo. Vi abbiamo pubblcato questa bella inchiesta di Il Simplicissimus che mostra come Google non aiuti, per usare un grande eufemismo, i siti progressisti. Mai ci potevamo aspettare però che Facebook ritenesse di bannare, censurare quindi, un post di un dirigente politico solo perché non in linea con il cappio mediatico di fake news che si sta stringendo intorno al Venezuela bolivariano.





E' quello che è accaduto purtroppo al segretario della FGCI Francesco Valerio Della Croce, a cui va la solidarietà di tutta la redazione de l'AntiDiplomatico. Non si può davvero esprimere un'opinione diversa da quella di Repubblica, Corriere, Fatto Quotidiano e gli altri fake media italiani? A quanto pare, per Facebook no.


Questo il post censurato in cui si esaltava il grande successo elettorale della Costituente e in cui si condannava il terrorismo e le violenze delle destre che negli ultimi mesi ha prodotto oltre 100 morti.





La nota della FGCI:


Quello di Facebook, contro il segretario della FGCI Francesco Valerio Della Croce, è un vero e proprio atto di censura della libertà di parola ed espressione. Della Croce si è visto cancellato un post dove si complimentava, a nome della Federazione Giovanile Comunista Italiana, con Maduro e il popolo venezuelano per lo splendido risultato dell’elezione dell’Assemblea Nazionale Costituente, che ha visto la partecipazione di oltre 8 milioni di venezuelani, nonostante i continui e violenti attacchi dell’opposizione intenta ad impedire l’esercizio del voto.


È evidente il fatto che complimentarsi per la riuscita di un processo libero e democratico non possa essere considerato “offensivo” o che lede l’immagine di un qualunque utente, istituzione od organizzazione. Ci si chiede quali siano i reali standard della “comunità di facebook” che non è consentito violare, forse uno di questi è il difendere la sovranità e l’indipendenza di un paese.

 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Referendum in Lombardia e Veneto? Intanto il più grande fondo d'investimento al mondo ha scommesso sul crollo del "sistema Italia"

Il Simplicissimus* Nei giorni scorsi non mi sono occupato per niente dei referendum in Lombardia e Veneto, riedizione in fotocopia del vecchio federalismo finito in ruberie, illusione egoistica...
Notizia del:

Perché quando ad essere accusato di antisemitismo è il regime di Kiev non è una notizia?

a cura di Marx21.it Il Congresso Ebraico Mondiale (WJC) ha condannato energicamente la “vergognosa e deplorevole” decisione delle autorità di Vinnycja di...
Notizia del:

Elezioni Venezuela: ecco i documenti che certificano regolarità del voto. Firmati anche dall'opposizione

Il dirigente chavista Jorge Rodriguez pubblica i verbali di verifica del processo elettorale. Nessun tecnico ha avanzato dubbi o reclami. Oppositori compresi

di Fabrizio Verde   Cadono inesorabilmente, pezzo dopo pezzo, le fallaci accuse di brogli lanciate nei...
Notizia del:

VIDEO. La studentessa alla ministra Fedeli: 4 meravigliosi minuti sull'istruzione da diffondere

Parlano spesso di una "generazione persa" per descrivere i giovani di oggi. Preoccupandosi poco delle loro difficoltà in una società che li annichilisce, li annulla, spesso si sparano...
Notizia del:

Nicola II, un "santo" nella Russia di oggi?

Esce oggi nelle sale il discusso film "Matilde", sulla storia della ballerina polacca presunta amante dello zar Nicola II. Nel paese scoppia la polemica

di Fabrizio Poggi* - Contropiano In programma per stasera al teatro Mariinskij di Pietroburgo la prima del...
Notizia del:

Alberto Negri - Utopie suicide: la secessione senza piano B porta al disastro economico

  di Alberto Negri* - Il Sole 24 Ore   Statalisti e secessionisti, dalla Catalogna al Kurdistan iracheno, turco, siriano, non hanno un piano B per uscire dal vicolo cieco in cui si sono...
Notizia del:

Il Partito comunista spagnolo: "Contro il taglio di libertà in Catalogna, un appello a tutte le forze progressiste di Spagna"

  da pce.es Traduzione di Marx21.it Ricercare una via di uscita all'attuale situazione che vada a beneficio della classe lavoratrice e degli strati popolari Stiamo assistendo...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa