/ VIDEO: Ius soli e altre Armi di Distrazioni di Massa...

VIDEO: Ius soli e altre Armi di Distrazioni di Massa...

VIDEO: Ius soli e altre Armi di Distrazioni di Massa...
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it




Ci sono cose che si direbbero create solo per darci l’illusione di non essere in una gabbia o per distrarci dalla difesa dei nostri diritti. Lo Ius soli, ad esempio. Non serve affatto, come ci raccontano in TV, a tutelare i bambini stranieri i quali , già oggi, possono iscriversi a scuola, godere di cure mediche e, compiuti diciott’anni chiedere la cittadinanza italiana. No, serve solo a far crescere una marea razzista finalizzata, come in Francia, a cementare un sedicente fronte “democratico e progressista” capitanato da qualche burattino dei banchieri dell’Unione Europea.



Ma lo Ius soli è soltanto una delle tante Armi di Distrazione di Massa che usano per farci schierare contro altri sfruttati e a favore del governo.  Ad esempio. Se oggi i servizi pubblici, gli ospedali, i trasporti sono allo sfascio, la colpa, per la TV, e quindi per l’opinione pubblica, non è dei continui tagli, privatizzazioni, blocco delle assunzioni imposti dal governo e dall’Unione Europea. No, la colpa per la TV , e quindi per l’opinione pubblica, è dei cosiddetti “furbetti del cartellino”,  messi alla gogna e immediatamente licenziati, anche se si allontanano per un caffè. Tutt’altro trattamento per i tanti boiardi di stato e servi del governo che continuano ad essere strapagati e riveriti dai giornali, invece di essere buttati fuori o mandati in galera.


Potremmo continuare a lungo. Ma è meglio che le tante altre  Armi di Distrazione di Massa le scopriate da soli. E, a tal proposito,  vi diamo un consiglio:  quando la televisione vi chiede di indignarvi per qualcosa, - per una guerra, uno sciopero, un bambino morto, una storia di cronaca nera… - domandatevi, sempre, per conto di chi lo sta facendo.


Intanto mentre la gente si trastulla con le Armi di Distrazione di Massa il governo: 

Sta per approvare il CETA
Sta per aumentare le spese militari
Salva i banchieri delle Banche Venete
Sta imponendo il divieto di sciopero nei trasporti pubblici
Si prepara a nuove guerre
 

Francesco Santoianni
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da I media alla guerra
Notizia del:

VIDEO. CATALOGNA, ALTRA ARMA DI DISTRAZIONE DI MASSA?

Con Carles Puigdemon che, scaricato anche dalle banche e dai grandi gruppi finanziari catalani tratta sostanzialmente una dignitosa resa con il governo di Madrid, si direbbe dissoltosi nel nulla...
Notizia del:

Quando la nave dei "ribelli siriani" affonda...

  Affonda la nave dei “ribelli siriani”. E scappano via dal piano per trasformare la Siria in un’altra Libia i nostrani media mainstream (che, anzi, oggi cercano di rifarsi una...
Notizia del:

Quegli alieni dei russi! Mentre in Italia chi manifesta senza autorizzazione viene fermato...

Forse vi stiamo annoiando con questa faccenda, ma ecco le attuali (sabato, ore 22.29) Homepage dei principali siti Mainstream:   Repubblica: Protesta anti-Putin, oltre duecento fermi a San...
Notizia del:

Caro Delrio, ma perché lo sciopero della fame? Dimettiti.

  Di solito, un ministro che non è d’accordo con le scelte del suo governo si dimette. Il ministro Graziano Delrio, no. Resta aggrappato alla poltrona che occupa dal 2015 e per “convincere”...
Notizia del:

Il giornale del capitale vuole riscrivere la rivoluzione di Lenin

“La verità sulla Rivoluzione d’ottobre” de Il Sole 24 Ore, in poche righe, riesce ad accumulare talmente tanti falsi storici da poter essere inserito nel Guiness dei primati

di Francesco Santoianni   Centenario della Rivoluzione d’Ottobre. E il “Il Sole-24 Ore”,...
Notizia del:

“Diritti delle donne” in Arabia Saudita. Una bufala per continuare la guerra

    Mentre il Parlamento italiano rigetta l’embargo all’Arabia Saudita, che può così continuare a comprare bombe italiane per sterminare la popolazione dello Yemen,...
Notizia del:

Dalla "star perseguitata" (che ora lavora ad Hollywood) ai "due vescovi rapiti da Assad", ecco le ultime bufale dalla Siria

  Tempo di liberazione della Siria dai tagliagole che l’avevano dilaniata per cinque anni. E – segno dei tempi - anche il TG1 (o il TG della consociata RAI di San Marino) cambiano registro...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa