/ VIDEO. "Ribelle moderato": Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' c...

VIDEO. "Ribelle moderato": Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' con Israele

VIDEO. Ribelle moderato: Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' con Israele
 

Un membro di un gruppo dei sedicenti "ribelli moderati" ha trasmesso il desiderio della sua banda di mantenere una 'coesistenza pacifica' con Israele, dal momento che ricevono aiuto dal regime israeliano.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"Noi non siamo contro gli ebrei perché cerchiamo di vivere in pace (...) e con gli israeliani. Questo è qualcosa che il governo siriano ci ha categoricamente proibito. Non siamo anti israeliani", ha detto Wael al-Khatib, uno dei capi delle bande armate che operano nel confine siriano con la provincia di Quneitra e le alture del Golan occupato.
 
Ieri il canale iraniano in lingua araba Al-Alam, Al-Khatib ha aggiunto che i gruppi armati in Siria desiderano vivere con il regime israeliano senza ostilità.
 

 
Al-Khatib, che ha anche rivelato le buone relazioni tra i terroristi e il regime di Tel Aviv, è ricoverato in ospedale israeliano Ziv, nella città di Safed, situata nel nord dei territori palestinesi occupati, a causa di ferite ricevute durante l&# 39;esplosione di un'autobomba a Quneitra.
 
"Non ci aspettavamo che Israele ci accogliesse così (...)La situazione è fantastica e al di là di quello che pensavano", ha affermato il terrorista precisando che anche i suoi colleghi feriti, come lui, sono ricoverati in ospedale.
 
Le dichiarazioni di Al-Khatib hanno avuto luogo pochi giorni dopo che il quotidiano israeliano Jerusalem Post ha rivelato che alti rappresentanti dei gruppi armati siriani hanno in programma di comparire in pubblico durante un evento organizzato dal Israele nei territori palestinesi occupati.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Alam
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Perché l'OPCW non indaga sugli attacchi chimici in Siria?

La Russia definisce 'insolita' la decisione dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW) di non indagare sui presunti attacchi chimici in Siria.

"È insolito perché la decisione non prevede altro che un'indipendente, imparziale e trasparente...
Notizia del:     Fonte: The Jerusalem Post

Hezbollah lancerà 1.000 missili al giorno contro Israele in una guerra futura

In una possibile nuova guerra con Hezbollah, Israele si troverebbe ad affrontare una raffica di missili mai vista prima, secondo l'editorialista ed analista militare del 'The Jerusalem Post', Yaakov Katz.

Nel 2006, il Movimento di Resistenza Islamica in Libano, Hezbollah, aveva circa 15.000 missili e razzi: durante...
Notizia del:     Fonte: Aal Masdar News - Al Jazeera

Nuovo attacco di Israele alla Siria provoca 3 morti

La scorsa notte, la forza aerea israeliana ha effettuato un altro attacco alle postazioni del governo siriano nella regione delle alture del Golan, nel Governatorato Quneitra.

Secondo 'Al Masdar News' e  altri media arabi, i jet israeliani hanno attaccatola postazione del gruppo...
Notizia del:     Fonte: http://webtv.un.org

L'ONU non ha scoperto nessuna relazione tra i bombardamenti dell'aviazione siriana e l'emissione di gas sarin

L'ONU non ha trovato alcun legame tra l'attacco aereo nella provincia siriana di Idlib da parte dell'aviazione militare siriana e l'uso di armi chimiche.

Il presidente della commissione d'inchiesta del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite (UNHRC) per...
Notizia del:     Fonte: Euronews

Ahmadineyad: "La guerra contro la Siria provocherà il collasso dell'egemonia mondiale degli USA"

Donald Trump "ha scelto la via della guerra", nonostante "le promesse fatte al suo popolo", ha lamentato l'ex presidente iraniano.

La crisi in Siria causerà il crollo dell'egemonia mondiale degli Stati Uniti, ha dichiarato l'ex...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Iran: Gli USA ripensino ai loro disastrosi interventi e ai vergognosi crimini commessi in Vietnam, Iraq, Somalia, Siria e Yemen

Il Ministro della Difesa iraniano, Hussein Dehqan ha invitato l'amministrazione Trump a ricordasi delle precedenti avventure militari e dei conseguenti crimini vergognosi commessi dalle precedenti amministrazioni USA in Vietnam Iraq, Somalia, Siria e Yemen.

Il Ministro della Difesa iraniano, generale di brigata, Hussein Dehqan ha risposto ai recenti commenti del segretario...
Notizia del:     Fonte: http://www.independent.co.uk

Robert Fisk: "Se Trump si preoccupa dei bambini siriani perché non ha condannato anche il massacro di altri ragazzini ad opera dei "ribelli" ad Aleppo?"

Il noto reporter di guerra Robert Fisk denuncia la doppia morale dell'Occidente rispetto al conflitto siriano. Si chiede Fisk: "Decine di bambini sono stati uccisi in Siria questo fine settimana, ma dove è il grido di dolore del presidente degli Stati Uniti? Dove sono le denunce da parte dell'UE e del Regno Unito? L'Occidente deve reagire con la stessa indignazione quando sciiti sono le vittime del terrorismo. Oppure dobbiamo semplicemente disinteressarci?"

Qui l'articolo originale di Robert Fisk.   È stata la Madre di ogni ipocrisia. Alcuni bambini...
Notizia del:     Fonte: Bloomberg

'Trump potrebbe inviare fino a 50.000 soldati in Siria'

Gli Stati Uniti studiano la possibilità di inviare da 10.000 a 50.000 truppe in Siria, secondo Bloomberg.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, potrebbe essere sul punto di far degenerare il conflitto in Siria...
Notizia del:     Fonte: MIT

MIT: Il rapporto della Casa Bianca non prova che il governo siriano è autore dell'attacco chimico

Il professore del Massachusetts Institute of Technology (MIT), Theodore Postol, che in passato aveva già contestato le accuse mosse nel 2013 al governo siriano per l'incidente di Ghouta, ora...
Notizia del:

La 'Coalizione anti -ISIS' guidata dagli USA batte un nuovo record: 1216 civili uccisi a marzo, tra Siria e Iraq

La sedicente coalizione anti ISIS, guidata dagli USA, a marzo, ha battuto il record di 1216 civili uccisi in Iraq e la Siria, al cifra più alta da quando ha iniziato le operazioni quasi 3 anni fa.

La stima appare in un rapporto pubblicato, ieri, preparato dall'organizzazione Airwars, che monitora la performance...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:

Partito comunista siriano unificato: "Giù le mani dal nostro paese"

Nel gruppo degli aggressori, dobbiamo elencare, oltre a Europa e Stati uniti, Arabia saudita, Qatar, Turchia, Israele, Bahrein e altri stati reazionari, colonialisti e sionisti. E naturalmente tutte le fazioni terroriste armate, al lavoro contro la popolazione e le infrastrutture del paese. La cosiddetta “opposizione” che ha appoggiato l’attacco statunitense contro la Siria fa parte della categoria di chi vende la patria per i dollari e i rial.

  Comunicato del Partito comunista siriano unificato Dal giornale elettronico “Nur” Traduzione...
Notizia del:

25 aprile. Un corteo di popolo celebra il 25 Aprile, senza il Pd e l’arroganza dei sionisti

di Sergio Cararo* - Direttore di Contropiano Un corteo di popolo, lungo, affollato, partecipato oltre ogni aspettativa. E tra la gente circola una battuta al vetriolo: “Come si è saputo...
Notizia del:

Maggio 2013, Del Grande e Radio 3: i terroristi in Siria (Al Nusra) "sono il numero 1 dell'onestà."

Del Grande ha confezionato una serie “Syria Calling, voci dalla guerra”, trasmessa su Radio 3 dal 27 al 31 maggio 2013. Si racconta la rivoluzione siriana. Poi per chiudere in bellezza, nell’ultima puntata viene riportata la testimonianza di un generale dell’Esercito Siriano Libero che tesse le lodi dell’organizzazione terroristica Al Nusra, perché “sono il numero 1 dell’onestà, non hanno mai rubato nulla. Apprezzo il loro modo di trattare i civili”.

  Dopo essere stato rilasciato dalle autorità turche, rientra in Italia Gabriele Del Grande. Un...
Notizia del:     Fonte: SIPRI

SIPRI. Crescono le spese militari nel mondo. USA sempre in testa. Italia incremento dell'11%

La spesa militare globale totale è salita a 1686.000 miliardi di dollari nel 2016, con un incremento del 0,4 per cento in termini reali rispetto al 2015, secondo i dati dell'Istituto Internazionale di Stoccolma per la ricerca sulla pace. L'Italia ha fatto registrare uno degli incrementi più alti, l'11%. Lo riporta l'Istituto Internazionale di Ricerche sulla Pace di Stoccolma.

Secondo uno studio condotto dall'Istituto Internazionale di Ricerche sulla Pace di Stoccolma, SIPRI*, le...
Notizia del:

Abbiano almeno il pudore di tacere, certi antifascisti a corrente alternata! 

di Mauro Gemma In Ucraina i nazisti sono al potere, con il sostegno anche del governo PD. Là si incarcera, si tortura e anche si uccide chi la pensa diversamente. Si mettono fuori legge partiti...
Notizia del:

Novaja Gazeta contro Ramzan Kadyrov

di Fabrizio Poggi Un po' di cronistoria. Lo scorso 1 aprile Novaja Gazeta scriveva di “arresti in massa e crudeltà in Cecenia nei confronti di persone sospettate di orientamenti sessuali...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: Perché l'OPCW non indaga sugli attacchi chimici in Siria?

La Russia definisce 'insolita' la decisione dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPCW) di non indagare sui presunti attacchi chimici in Siria.

"È insolito perché la decisione non prevede altro che un'indipendente, imparziale e trasparente...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa