/ VIDEO. "Ribelle moderato": Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' c...

VIDEO. "Ribelle moderato": Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' con Israele

VIDEO. Ribelle moderato: Cerchiamo una 'coesistenza pacifica' con Israele
 

Un membro di un gruppo dei sedicenti "ribelli moderati" ha trasmesso il desiderio della sua banda di mantenere una 'coesistenza pacifica' con Israele, dal momento che ricevono aiuto dal regime israeliano.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
"Noi non siamo contro gli ebrei perché cerchiamo di vivere in pace (...) e con gli israeliani. Questo è qualcosa che il governo siriano ci ha categoricamente proibito. Non siamo anti israeliani", ha detto Wael al-Khatib, uno dei capi delle bande armate che operano nel confine siriano con la provincia di Quneitra e le alture del Golan occupato.
 
Ieri il canale iraniano in lingua araba Al-Alam, Al-Khatib ha aggiunto che i gruppi armati in Siria desiderano vivere con il regime israeliano senza ostilità.
 

 
Al-Khatib, che ha anche rivelato le buone relazioni tra i terroristi e il regime di Tel Aviv, è ricoverato in ospedale israeliano Ziv, nella città di Safed, situata nel nord dei territori palestinesi occupati, a causa di ferite ricevute durante l&# 39;esplosione di un'autobomba a Quneitra.
 
"Non ci aspettavamo che Israele ci accogliesse così (...)La situazione è fantastica e al di là di quello che pensavano", ha affermato il terrorista precisando che anche i suoi colleghi feriti, come lui, sono ricoverati in ospedale.
 
Le dichiarazioni di Al-Khatib hanno avuto luogo pochi giorni dopo che il quotidiano israeliano Jerusalem Post ha rivelato che alti rappresentanti dei gruppi armati siriani hanno in programma di comparire in pubblico durante un evento organizzato dal Israele nei territori palestinesi occupati.
 
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Fonte: Al Alam
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: Ynetnews

'I missili da crociera di Hezbollah cambieranno le regole del gioco'

Secondo la stampa israeliana, Hezbollah possiede missili da crociera supersonica anti-nave che cambieranno le regole del gioco nella regione.

Alti funzionari di diverse agenzie di intelligence occidentali, fonti considerate "altamente affidabili"...
Notizia del:     Fonte: cbsnews

Donald Trump conferma di voler creare "zone sicure" in Siria

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ieri, ha dichiarato che il suo paese creerà "zone sicure" in Siria e in altri paesi del Medio Oriente.

"I paesi (arabi) Golfo dovrebbero pagare per le aree sicure in Siria dove la gente possa rimanere per evitare...
Notizia del:     Fonte: Al Arabiya

Erdogan: Continueremo l'addestramento dei 'ribelli' contro Assad

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha confermato che Ankara continuerà l'addestramento dei "ribelli" in lotta contro il presidente siriano Bashar al-Assad.

"La Turchia, così come è stato discusso con i funzionari sauditi e europei continuerà...
Notizia del:     Fonte: Foreign Policy

Gli USA hanno usato proiettili all'uranio impoverito in Siria

Secondo quanto riporta la rivista 'Foreign Policy', gli Stati Uniti hanno utilizzato uranio impoverito in territorio siriano, un materiale tossico che provoca il cancro e malformazioni nei neonati.

Il portavoce del Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM), Generale Josh Jacques, ha dichiarato, oggi, alla...
Notizia del:     Fonte: UPI

Perché gli Stati Uniti perdono le guerre che provocano?

Dalla fine della seconda guerra mondiale nel 1945, l'esercito degli Stati Uniti è stato impegnato in numerose guerre dove è uscito perdente, per determinati motivi.

Utilizzando la fine della seconda guerra mondiale come punto di partenza, gli Stati Uniti hanno partecipato a guerre...
Notizia del:     Fonte: Webdo

I tunisini che combattono con l'Esercito siriano nel sogno dell'Unità araba socialista

Non solo combattenti per l'ISIS in Siria. Ecco i tunisini che combattono con l'Esercito siriano contro i gruppi terroristici.

Tuttavia, non si molto su questi tunisini che hanno aderito al gruppo della 'Guardia nazionale araba"...
Notizia del:     Fonte: Al Manar - ynetnews

Un piano israeliano per portare la Siria fuori dall'asse della resistenza

Dopo aver a lungo nascosto in qualche modo il suo ruolo nella guerra siriana, i leader israeliani sembrano più inclini a mostrare la loro volontà svolgendo un ruolo decisivo nella sua ricostruzione. L'obiettivo finale è sempre quello di tirare la Siria fuori dell'asse della resistenza

L'analisi di al Manar parte da un articolo pubblicato ieri dal quotidiano israeliano Yediot Aharonot, secondo...
Notizia del:     Fonte: NTV

Lavrov: Trump deve riconoscere la lotta di Iran e Hezbollah in Siria

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, ha sottolineato l'importanza del ruolo dell'Iran e di Hezbollah nella lotta contro l'ISIS.

"In Siria, le principali forze che combattono l'ISIS, oltre all'esercito siriano sostenuto dalle forze...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Hezbollah su Trump: L'arrivo di uno 'stupido' alla Casa Bianca non ci preoccupa

Il Segretario generale di Hezbollah, Hassan Nasrallah ha assicurato che no teme l'arrivo di un presidente "stupido" alla Casa Bianca come Donald Trump.

Come ha riportato il canale iraniano in lingua spagnola, 'HispanTV', il leader del Movimento di resistenza...
Le più recenti da World Affairs
Notizia del:     Fonte: RT

Sorpresa! Torna la sinistra in America Latina

In Messico arriva la rivincita

di John M. Ackerman - RT   Sorpresa! Quando meno te l’aspetti, la sinistra torna in America Latina.   L’ottima...
Notizia del:

"Non posso servire in buona fede Trump". Alto dirigente della CIA si dimette con una lettera al WP

  Edward Price ha lavorato alla Cia dal 2006 fino a questo mese. Ultimo, importante, incarico: portavoce del  National Security Council. In una lettera pubblicata da  The Washington Post, ha...
Notizia del:

Bastabufale. L'appello della Boldrini è un flop, ma il Ministero della Verità si avvicina...

“14.000 firme” esulta Laura Boldrini per il suo appello in circa dieci giorni. BastaBufale   Nonostante la campagna mediatica, il numero sembra quello di un flop. Anche perché...
Notizia del:

Russia: "I tentativi occidentali di frenare il nuovo ordine mondiale portano all'anarchia"

  Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu ha dichiarato che i tentativi occidentali "di frenare il nuovo ordine mondiale portano all'anarchia". Lo riporta Ria Novosti, sottolineando...
Notizia del:

I media aziendali sono più inutili che mai

  Invece di concentrare la loro energia giornalistica sull'insicurezza economica che affligge tanti cittadini americani, i media corporativi sono completamente ossessionati dalle teorie della...
Notizia del:     Fonte: kp.ru

Cosa potrebbe accadere se Trump attaccasse l'Iran?

Esperti e analisti hanno analizzato le possibili conseguenze di un attacco degli USA all'Iran.

Dopo l'insediamento alla Casa Bianca, Donald Trump, ha descritto l'Iran come lo "stato numero del...
Notizia del:     Fonte: http://vocidallestero.it/

Washington Post: l'austerita' un disastro peggiore del previsto

L’euro è stato uno strumento letale che ha trasformato la recessione in depressione economica

  di Matt O’Brien - vocidallestero.it Ci prendiamo ora una pausa dai soliti scandali come da programma,...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa