/ "La torre di Babele dell'UE potrebbe cadere perché i suoi popoli ...

"La torre di Babele dell'UE potrebbe cadere perché i suoi popoli non parlano lo stesso linguaggio politico"

La torre di Babele dell'UE potrebbe cadere perché i suoi popoli non parlano lo stesso linguaggio politico
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Non è sorprendente che l'Unione europea non riesca a trovare soluzioni comuni ai problemi urgenti d'Europa mentre i suoi principali membri discutono vari problemi nazionali, scrive il giornalista di Reuters  Paul Taylor.
 
"Come la biblica torre di Babele, il progetto europeo è in pericolo di cadere a pezzi, perché la sua gente non parla la stessa lingua politica". L'analista nota che mentre la Germania è coinvolta in un intenso dibattito su come far fronte con l&# 39;afflusso di immigrati, la Francia  è un paese in guerra contro il terrorismo. I francesi ancora vivono in situazione di emergenza dopo gli orribili attentati dello scorso novembre a Parigi. Dall'altro lato della Manica gli inglesi discutono della possibile 'Brexit' . Da parte sua, la Polonia , il principale Paese slavo dell'UE è diventa un giocatore imprevedibile per Bruxelles con l' arrivo al potere del governo conservatore, scriveTaylor, aggiungendo che i paesi dell'Europa centrale stanno a loro volta cercando di far fronte alla pressione tedesca, che li costringe a ricevere migliaia di immigrati.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:     Fonte: The Guardian

I paesi dell'Europa dell’Est inviano armi per miliardi di dollari ai terroristi in Siria e Yemen

Negli ultimi quattro anni, i paesi dell'Europa orientale hanno venduto armi per miliardi di dollari inviate ai terroristi in Siria e Yemen con la complicità di Arabia Saudita, Giordania, Emirati Arabi Uniti e Turchia.

Questa notizia è emersa da un rapporto del BIRN, Rete informativa di Ricerca per i Balcani, pubblicato,...
Notizia del:     Fonte: http://news.sky.com/

Smentito il terrorismo sulla Brexit: l'economia britannica cresce dello 0,6% dopo il referendum

L'economia britannica cresce nel secondo trimestre del 2016 dello 0,6%. Smentite tutte le fosche previsioni di una rovinosa caduta dell'economia in caso di vittoria della Brexit

  Le previsioni erano decisamente fosche: in caso di vittoria della Brexit, pontificavano a reti unificate,...
Notizia del:

CREMLINO: "LA RUSSIA NON INTERFERISCE MAI NELLE ELEZIONI DI NESSUN PAESE"

I "tentativi maniacali" di utilizzare il tema della Russia sono "un diversivo tradizionale" dei politici americani durante la campagna elettorale

"La Russia non interferisce mai nelle elezioni di altri paesi, compreso gli Stati Uniti". Lo ha dichiarato...
Notizia del:

L'Ungheria non vuole un solo migrante, né ne ha bisogno. Viktor Orban

 Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha descritto la migrazione in Europa come un "veleno", riporta AFP. "Per noi la migrazione non è una soluzione ma un problema ......
Notizia del:

I governi europei non sono onesti. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto all'Unione europea di pagare i propri debiti se vuole mantenere intatto l'accordo migratorio con Ankara. Parlando alla televisione tedesca...
Notizia del:

Spagna. Felipe VI avvia consultazioni per formare il governo

  Re Felipe VI di Spagna inizierà oggi un primo giro di colloqui con i leader di tutti i partiti che occupano seggi nel parlamento spagnolo, al fine di proporre un candidato primo ministro...
Notizia del:

Francia. Ministro dell'Interno querela vigilessa che ha denunciato pressioni del governo per modificare rapporto su Nizza

  Il ministro dell'Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha annunciato una querela per "diffamazione" nei confronti della vigilessa che la sera dell'attentato di Nizza era...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa