/ Left-LePenism. L'elettorato storico socialista ha iniziato a vota...

Left-LePenism. L'elettorato storico socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale

Left-LePenism. L'elettorato storico socialista ha iniziato a votare Fronte Nazionale
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Dopo che il suo partito ha ottenuto il 46% dei voti nel terremoto elettorale di una settimana fa ed il suo candidato ha sconfitto i Socialisti al governo nella loro roccaforte di Villeneuve-sur-Lot, la leader del Fronte Nazionale francese Marine Le Pen giura che, se vincerà le prossime elezioni, distruggerà l’ordine europeo esistente e forzerà una rottura dell’unione monetaria. Nell'interessante analisi di Ambrose Evans-Pritchard sul Telegraph, France’s triumphant ‘Joan of Arc’ vows to bring back franc and destroy euro, si sostiene come la nuova forza di Marine Le Pen – che per la prima volta dal dopoguerra ha le stesse chance di socialisti e gollisti di arrivare al potere – è acquisita nell'elettorato storico di sinistra, tanto che diversi hanno cominciato a parlare di “Left-LePenism”. L'esempio più eclatante è quello di Anna Rosso-Roig, una candidata del partito comunista alle elezioni del 2012, che ha appena lasciato il suo partito per unirsi al campo di Le Pen.
Nella lotta contro la conservazione dello stato sociale francese contro Bruxelles, i socialisti sono stati chiaramente scavalcati. Le Pen ha annunciato che il suo primo ordine del giorno all’Eliseo sarebbe l&# 39;annuncio di un referendum sull’adesione all’UE, che verterebbe su quattro punti: la moneta, il controllo delle frontiere, il primato del diritto francese, e quello che lei chiama “patriottismo economico”, il potere della Francia di perseguire un “protezionismo intelligente” e salvaguardare il suo modello sociale. Il suo piano è basato su uno studio di economisti dell’Ecole des Hautes Etudes di Parigi, condotto dal professore di sinistra Jacques Sapir. Nello studio si conclude che la Francia, l’Italia e la Spagna avrebbero tutte da trarre grandi vantaggi da un’uscita dall’UEM, riacquistando  competitività ed evitando anni di depressione. L’attuale strategia di svalutazione interna scelta dall'Ue è controproducente, dal momento che la recessione fa salire più velocemente il rapporto debito/Pil.
Ad oggi, conclude il Telegraph, la campagna di sdoganamento o “depurazione” d’immagine ha portato Marine Le Pen ad essere una candidata credibile per divenire il prossimo presidente francese. Solo una minoranza degli elettori pensa ancora che il fronte sia una “minaccia per la democrazia”. La sua difesa del modello sociale francese e la sua critica del capitalismo, infine, le danno una tonalità di sinistra che attira diversi elettori storici del partito socialista.
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Manolis Glezos, 95 anni commemora così le vittime della rivolta degli studenti del 1973

Grecia

Da Asia Blog Manolis Glezos, il partigiano che nel 1941 strappò via la bandiera con la svastica dall'Acropoli...
Notizia del:

SI al "Brancaccio" del Popolo: Nella lotta di classe imperante, milioni non hanno rappresentanza. E' il momento di crearla

"Dopo il buco politico apertosi con il fallimento dell’operazione Teatro Brancaccio, un gruppo di giovani attivisti napoletani ha convocato una assemblea pubblica per sabato 18 novembre a Roma (ore 11.00 al Teatro Italia) con un spirito che, almeno, evoca questa necessità di una rottura del quadro esistente. Se ci eravamo tenuti consapevolmente alla larga dal Brancaccio, parteciperemo invece a questa assemblea e con spirito positivo, dando la dovuta priorità ai contenuti che riteniamo dirimenti."

di Sergio Cararo - Contropiano In questi giorni, in un pezzo del nostro mondo, il dibattito pubblico sui...
Notizia del:

Nella Grecia sotto occupazione della Troika si muore a 90 anni per riscaldare la casa con una "bottiglia d'acqua elettrica"

Una donna di 90 anni è morta per l'incendio generato dalla "bottiglia di acqua elettrica" utilizzata per riscaldare l'abitazione. L'incendio è scoppiato domenica...
Notizia del:

“Operazione Verità”. Per il cambiamento, serve combattere il vero nemico. E per farlo serve la verità.

"L’operazione verità risultante dallo sciopero generale del 10 e dalla manifestazione dell’11 novembre, indica oggi l’unico vero percorso possibile: un fronte politico e sociale di forze ben coordinate tra loro che perseguono la rottura del quadro esistente, si organizzano per farla crescere nel blocco sociale che condivide interessi materiali ed etici, si misurano con le soluzioni a breve, medio e lungo periodo per concretizzarla."

di Sergio Cararo* Se anche il direttore de La Repubblica comincia a parlare di “falò...
Notizia del:

Quasi il 60% dei finlandesi è contrario all'ingresso nella NATO. Gallup

  Oltre il 58 per cento della popolazione della Finlandia non vuole aderire alla NATO. Lo rivela un sondaggio Gallup.   Nel sondaggio, svolto per conto di Helsingin Sanomat, il principale...
Notizia del:

Il messaggio di Mélenchon alla sinistra italiana: "Per non girare al guinzaglio del Partito Democratico, dovete esprimere un'alternativa netta all'UE"

di Alessandro Avvisato - Contropiano Tra le poche buone trasformazioni innescate dalla “stretta” neoliberista – dopo la vittoria di Macron in Francia e il rigurgito di franchismo...
Notizia del:

#Schiavimai Massima solidarietà a Riad Zaghdane, dirigente USB. Aggredito mentre protestava a Cremona

Riceviamo e immediatamente pubblichiamo questo comunicato dell'USB di denuncia contro l'ennessima grave aggressione contro i lavoratori in lotta. Massima solidarietà dell'AntiDiplomatico...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa