/ Il 50% delle amministrazioni locali tedesche sono sull'orlo dell...

Il 50% delle amministrazioni locali tedesche sono sull'orlo della bancarotta. Martell Amstrong

 Il 50% delle amministrazioni locali tedesche sono sull'orlo della bancarotta. Martell Amstrong
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il 50% delle amministrazioni locali tedesche sono sull'orlo della bancarotta e stanno chiedendo di essere salvate dal governo federale. Lo scrive Martell Armstrong, che sul suo blog già a maggio aveva sollevato la questione. In questo contesto, però Angela Merkel è determinata a non permettere che si organizzi alcun referendum per paura che le persone voterebbero contro l'Ue.  
 
Il governo di Brema ha imposto questa settimana il congelamento totale delle spese pubbliche e la giustificazione, prosegue Armstrong, è la spesa eccessiva e le rendite in calo per un totale di 60 mioni di euro. La città potrà solo finanziare spese per l'emergenza.
 
Le autorità locali tedesche, più in generale, hanno bisogno di oltre 100 miliardi di euro per rinnovare le loro infrastrutture. "I politici non si accorgono ancora che questo sistema è fallito e l'unica cosa che riescono a prevedere è aumentare le tasse. Vedono solo quello che vogliono e procedono nella totale distruzione dell'economia: circa 350 aziende devono restituire 30 milioni di euro in sussidi ottenuti per gli incentivi alla green electricity dopo quello che ha deciso la Commissione europea", sostiene Armstrong. 
 
I governi locali in Germania non si possono permettere gli investimenti per mantenere le scuole e costruire la strade: si tratta, conclude Armstrong, di entrare in un "abisso economico attraverso la contemplazione". E le persone si preoccupano dell'iperinflazione secondo voi?
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

Uno dei segreti meglio custoditi all'Eliseo

Il Presidente francese Francois Hollande vorrebbe diventare presidente del Consiglio europeo dopo la fine del suo mandato a maggio, secondo Le Parisien . Il quotidiano afferma che l'ambizione di Hollande...
Notizia del:

Biden mette in guardia l'Europa sulla Russia

Il vicepresidente americano uscente Joe Biden ha detto al Forum di Davos che la Russia stava cercando di erodere il progetto europeo" e "testare le linee di faglia tra le nazioni occidentali."...
Notizia del:

In primo treno merci cinese è arrivato in Europa

Un treno che trasportava articoli per la casa, vestiti e borse, partito da Yiwu, nella Cina orientale, è arrivato a Londra mercoledì, come parte dei piani cinesi per la creazione di nuove...
Notizia del:

L'UE ha bisogno di una difesa indipendente, il primo ministro francese Cazeneuve dopo le parole di Trump

Il primo ministro francese Bernard Cazeneuve ha chiesto la creazione di un sistema di difesa europea indipendente, in risposta alle recenti critiche di Donald Trump della NATO, che il presidente eletto...
Notizia del:

L'intervento in Libia dimostra che Cameron non è adatto al ruolo di Segretario generale della Nato. Presidente Commissione Difesa del Regno Unito

 L'ex primo ministro David Cameron non deve essere proposto come prossimo segretario generale della NATO, nonostante il suo "fascino e capacità," ha dichiarato il presidente della...
Notizia del:

I Marines sbarcano in Norvegia

 Circa 300 marines americani sono sbarcati in Norvegia lunedi per sei mesi, la prima volta dalla seconda guerra mondiale che truppe straniere sono autorizzate a stazionare nel paese, in una distribuzione...
Notizia del:

La Germania dovrebbe uscire dall’euro per salvare l’Unione europea. Roland Berger

In un’intervista al Corriere.it, il consulente finanziario di Angela Merkel, Roland Berger, ha ribadito un’idea già espressa nel corso di un’intervista al quotidiano finanziario...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa