/ Deutsche Bank annuncia perdite di 92 milioni di euro nel trimestr...

Deutsche Bank annuncia perdite di 92 milioni di euro nel trimestre. Qualcuno avverta Draghi...

Deutsche Bank annuncia perdite di 92 milioni di euro nel trimestre. Qualcuno avverta Draghi...
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Deutsche Bank ha annunciato mercoledì di aver riportato in questo trimestre perdite nette per un totale di 92 milioni di euro. A pesare sono in particolare le spese legali che deve affrontare la principale banca europea. Lo riporta Business Insider.
 
L'Amministratore delegato, Stefan Krause, è al termine del suo mandato e verrà sostituito da Marcus Schenck di Goldman Sachs nel 2015. La banca ha speso 894 milioni di euro in spese legali nell'ultimo trimestre, portando a 7 miliardi di euro il valore complessivo di multe e compromessi dal 2012. Una cifra incredibile soprattutto se pensate che qualunque problema di ricapitalizzazione dovesse mai avere questa banca "troppo grande per fallire" interverranno i contribuenti.
 
Nonostante questi dati e nonostante la sua esposizione ai derivati pari a 75 miliardi di dollari (più o meno 5 volte il Pil europeo), nel fantastico mondo di Draghi e dei suoi stress test la banca è in perfette condizioni....
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Dal Telegraph: "Non potrebbe esserci un atto d’accusa più scioccante del fallimento dell’euro"

Matthew Lynn sul Telegraph offre una buona panoramica di quello che il regime dell'euro significa per l'Europa del sud:   "Le corse agli sportelli sono all’ordine del giorno....
Notizia del:

Ecco come Draghi ha permesso alla Deutsche Bank di imbrogliare negli ultimi stress test della Bce

  "Il Financial Times  scrive che al maggiore istituto di credito tedesco è stato permesso di imbrogliare – ops, scusate! – che gli è stato riservato un...
Notizia del:

Il populismo de il Manifesto: 'L'uscita dall'euro sarebbe un disastro e il default'. La lettera di risposta pubblicata dal Giornale

Da il Manifesto on-line Intervenendo sul manifesto del 23 settembre Giorgio Lunghini fornisce “qualche cifra sugli effetti dell’abbandono della moneta unica”....
Notizia del:

DAL 16 AL 18 SETTEMBRE A CHIANCIANO TERME: IN TANTI PER IL NO ALL'EURO E ALLA UNIONE EUROPEA DELLE BANCHE, DELLA FINANZA, DELLE MULTINAZIONALI

di Giorgio Cremaschi Tutti i poteri economici si stanno schierando in forze a favore della controriforma costituzionale di Napolitano e Renzi, con il sostegno sempre più brutale della Unione...
Notizia del:

Jacques Sapir: Euro o democrazia: non avete ancora capito che alternativa non esiste?

"Se consideriamo tutti gli aspetti, economici, sociali, fiscali, ma anche politici, l’euro ha avuto, per quasi 17 anni ormai, un ruolo estremamente negativo"

di Jacques Sapir, 1 agosto 2016 (traduzione a cura di Vocidall'estero) La questione della compatibilità...
Notizia del:

"Ha vinto Keynes". Paul Krugman dal suo blog sul NYT

Tre anni fa Businessweek definiva l'”austerico espansivo” Alesina come il nuovo Keynes, ora “Keynes è il nuovo Keynes”

  Tornando al 2010 il panorama economico era tale per cui l'Economic Outlook dell'OCSE chiedeva...
Notizia del:

E' Goldman Sachs il principale beneficiario delle politiche di Draghi. Via Zero Hedge

  Su Zero Hedge si risponde ad una domanda che in Europa non si è posto nessuno: chi è che ha beneficiato del mini Quantitative Easing applicato dal presidente della Bce Mario...
Notizia del:

"Entro due anni l'Italia tornerà alla lira". The Guardian

In un articolo nella sezione Business Leader di the Guardian di domenica si scrive come l'Italia, entro due anni, potrebbe tornare alla sua moneta nazionale.    Con un PIL inferiore...
Notizia del:

"Era un ca..o di disastro in Europa". Altre dichiarazioni inedite trapelate di Geithner

Il "whatever it takes" di Draghi del luglio del 2012 è stato improvvisato. "Draghi non aveva alcun piano"

  Il Brussels Blog del Financial Times ha pubblicato cento pagine di trascrizioni inedite di interviste...
Notizia del:

Il monito del Consiglio tedesco degli esperti economici alla BCE. Per i "saggi" troppi rischi

Il Consiglio tedesco degli esperti economici ha lanciato un monito preciso sui rischi della politica della Bce e ha invocato un cambiamento dei trattati per ancorare l'unione bancaria. Lo riporta...
Le più recenti da Europlot
Notizia del:

"Macron non è né un outsider né uno sfidante dello staus quo: è solo una pedina dell'establishment per bloccare la Le Pen"

    Il candidato «centrista» Emmanuel Macron non non era neanche stato proclamato vincitore del primo turno delle elezioni presidenziali francesi che l'establishment politico...
Notizia del:

Il “meno peggio” è la causa del “peggio”: è Macron la malattia politica dell’Europa. Emiliano Brancaccio

"Chi a sinistra invita a votare il “meno peggio” non sembra comprendere che nelle condizioni in cui siamo il “meno peggio” è la causa del “peggio”. Le Pen...
Notizia del:

Per l'Ue è già Brexit, almeno sulle mappe

 "In qualità di Presidente della Commissione ho cercato di conferire alle priorità sociali l'importanza che meritano in Europa. Con il pilastro europeo dei diritti sociali e...
Notizia del:

La fine del sistema a due partiti in Francia

 “Siamo alla fine del sistema a due partiti in Francia?”, si domandava ieri Fraser King di Citi, durante lo spoglio dei voti del primo turno delle elezioni presidenziali francesi. La...
Notizia del:

Cecilia Malmstroem negli Usa per riprendere i colloqui sul TTIP

Il commissario europeo per il Commercio, Cecilia Malmstroem, è a Washington oggi per discutere sucome procedere con i colloqui sul TTIP. Il presidente degli Stati Uniti Trump sembra aver ammorbidito...
Notizia del:

Jacques Sapir: "L'unico candidato che può tenere testa alla Le Pen è Jean-Luc Mélenchon"

A tre settimane del primo turno delle elezioni presidenziali francesi c'è stato un riequilibrio delle forze in una campagna in cui è sempre più difficile prevedere l'esito....
Notizia del:

Theresa May ha annunciato elezioni anticipate per l'8 giugno

  In una mossa a sorpresa, il primo ministro britannico Theresa May ha annunciato elezioni anticipate l'8 giugno in un tentativo di rafforzare la sua posizione in vista dei negoziati sulla Brexit. Oltre...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa