/ Oliver Stone: "Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito...

Oliver Stone: "Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito siriano. Spero che vinca"

Oliver Stone: Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito siriano. Spero che vinca
 

Oliver Stone, regista e sceneggiatore, autore di "USA, la Storia mai raccontata", ha rilasciato un'intervista esclusiva al quotidiano spagnolo El Mundo, nella quale ha dichiarato che la NATO è uno "strumento di intimidazione"e ha elogiato il presidente russo Vladimir Putin.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Nell'intervista a El Mundo, il regista Oliver Stone, che attualmente sta girando un film su Edward Snowden e lavora su un documentario sulla guerra civile in Ucraina, ha definito la NATO, guidata dagli Stati Uniti, come uno "strumento di intimidazione". Per quanto riguarda il rapporto tra gli Stati Uniti e l'Unione europea il regista ha dichiarato: «L'Europa si è sottomessa ed ha sacrificato i suoi principi in nome di una presunta prosperità e sicurezza».
 
Quello che dimostra la sottomissione dell'Europa, secondo Oliver Stone, è il caso di Edward Snowden. «Il caso di Snowden per me è il mondo alla rovescia. Se questo fatto fosse accaduto nel negli anni 50 o 60, probabilmente la Francia o qualsiasi altro Paese europeo gli avrebbe dato asilo (...), ma [ora] nessun paese può affrontare gli americani temendo rappresaglie», ha affermato il regista.
 
Alla domanda sul conflitto in Ucraina, Stone ha spiegato che la CIA è responsabile per la guerra nel paese ed ha giustificato le azioni della Russia: «(...) il punto di vista della Russia non è mai stato preso in considerazione. E la destabilizzazione dell'Ucraina ha il marchio di precedenti episodi di cambiamenti di governi sponsorizzati dagli USA (...) Quello che ha fatto Putin, per come ho capito, è stato quello di difendere i propri interessi geostrategici contro le intrusioni politiche degli Stati Uniti ed dell' Europa, desiderosi di estendere la sua influenza verso est».
 
Secondo Oliver Stone, che conosce personalmente il presidente russo Vladimir Putin, in 15 anni ha cambiato la Russia e il paese è diventato un "contrappeso al potere agli Stati Uniti." In merito alla domanda sugli attacchi russi in Siria, il regista nordamericano ha risposto: «Mi sento di dire che ha fatto Putin a prendere provvedimenti e spero che vinca, che consenta all'esercito siriano di ricostruirsi per permettergli di resistere allo Stato islamico».
 
Per quanto riguarda il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, Stone ha affermato che "è in uno stato di totale confusione", aggiungendo che «i suoi due mandati possono essere considerati come il terzo e il quarto di George W. Bush", dal momento che Obama continua a promuovere "il militarismo americano."
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Il Venezuela denuncia la doppia morale dell'Occidente sulla Siria

Il governo venezuelano ha respinto la risoluzione adottata, ieri, dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla situazione nella città siriana di Aleppo e ha criticato la doppia morale dell'Occidente sulla questione.

Il rappresentante permanente del Venezuela presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Rafael Ramirez,...
Notizia del:     Fonte: Reuters

L'Unione Europea imporrà nuove sanzioni alla Siria per la sua offensiva ad Aleppo

L'Unione europea ha adottato nuove sanzioni contro la Siria per la sua offensiva anti-terrorismo nella città di Aleppo.

Come riportato ieri dall'agenzia britannica Reuters, con tali misure l'Unione europea cercherà...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Trump: Keynes contro Hayek

Volendo osservare la questione in termini di dottrine economiche, possiamo affermare che stiamo assistendo a un confronto tra John Maynard Keynes e Friedrich von Hayek. Oppure in termini politico-personali tra Franklin Delano Roosevelt e Ronald Wilson Reagan. Mentre in termini di mezzi di sussistenza, occupazione contro disoccupazione e salari soddisfacenti contro salari spazzatura

di Miguel Angel Ferrer - teleSUR   Come è noto, il termine democrazia non è il più...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Parlamentare USA: "Questa follia deve finire. Dobbiamo smettere di armare i terroristi"

Un membro democratico del Congresso degli Stati Uniti ha introdotto un disegno di legge per porre 'fine alla follia degli Stati Uniti' di armare i gruppi terroristici, in particolare in Siria.

Questo disegnio di legge per fermare la fornitura di armi ai terroristi, denominato, SATA, è stato presentato,...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Russia conferma: L'Esercito siriano controlla il 93% di Aleppo Est

Le truppe siriane già controllano il 93% della parte orientale della città di Aleppo. Lo ha confermato lo Stato Maggiore russo.

"Negli ultimi quattro giorni, il territorio controllato dai ribelli è diminuito di un terzo e l'esercito...
Notizia del:     Fonte: Marx21.it

Evo Morales: «La vittoria di Trump è il prodotto dello scontento contro la globalizzazione fallita, della collera contro il libero mercato senza briglie»

ntervistato a bordo dell'aereo presidenziale, un Falcon 900 EX di fabbricazione francese, nel percorso tra Tarija e Cochabamba, il presidente boliviano assicura che il voto a favore di Donald Trump nelle elezioni statunitensi è stato il prodotto dello scontento indirizzato dalla destra contro la globalizzazione fallita

  a cura di Luis Hernández Navarro da jornada.unam.mx Traduzione di Giulia Salomoni per Marx21.it “L'ambasciatore...
Notizia del:     Fonte: www.whitehouse.gov

Obama revoca le restrizioni per la fornitura di armi ai "ribelli" in Siria

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha ordinato la revoca delle restrizioni per la fornitura di materiale militare alle "forze straniere" in Siria.

L'abolizione delle restrizioni alla fornitura di armi, munizioni e equipaggiamento militare alle 'forze...
Notizia del:     Fonte: i24news

Capo dei "ribelli" ringrazia Israele per l'attacco all'Aeroporto di Damasco

Il canale Tv israeliano 'i24 News', ha riferito che un comandante ribelle siriano ha ringraziato Israele per il suo attacco alla base aerea di Mezzeh a sud-ovest di Damasco.

Khaled Khalaf, un avvocato e un membro di alto rango del 'Consiglio del comando rivoluzionario siriano',...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Funzionari USA: 'La Liberazione di Aleppo mostra la sconfitta degli Stati Uniti in Medio Oriente'

Funzionari dell'amministrazione di Barack Obama hanno riconosciuto che la liberazione di Aleppo da parte dell'esercito siriano dimostra la sconfitta degli Stati Uniti in Medio Oriente. Lo riferisce la Reuters.

Come pubblicato dall'agenzia britannica Reuters, ieri, citando diversi specialisti in materia di politica...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

La Cina difende il 'pugno di ferro' della Siria contro i terroristi ad Aleppo

L'inviato speciale cinese in Siria ha ribadito il sostegno del suo paese alla Siria nella lotta al terrorismo, e chiede il 'pugno di ferro' contro i terroristi.

In un incontro, ieri, a Damasco, tra il ministro degli Esteri siriano Walid al-Moallem e l'inviato cinese,...
Le più recenti da L'intervista
Notizia del:

I fascisti incendiari di Ucraina e le complicita' europee. Parla un sopravvissuto al massacro di Odessa

«Vogliamo riunire le forze che in Ucraina sono portatrici di un punto di vista progressista, antifascista, internazionalista e antimperialista. Il paese è dominato da una ben organizzata minoranza...
Notizia del:

John Pilger: "Il vero populismo e il vero radicalismo e' quello del capitalismo monetario"

Il grande giornalista australiano all'AntiDiplomatico: "Gli Stati Uniti non sono il 'leader' di nulla se non dell'estremismo. E lo stesso vale per la Germania, che rimane uno stato vassallo"

John Pilger è una straordinaria voce libera ed indipendente nel panorama giornalistico occidentale e non...
Notizia del:

Il costituzionalista Carlo Amirante: "Quello di Renzi e Napolitano è stato un delitto tentato. Ora non gli resta che piangere"

di Alessandro Bianchi “Il risultato del Referendum costituzionale è una risposta etica e politica agli attentati alla Costituzione di cui il principale responsabile è stato...
Notizia del:

Giorgio Cremaschi sulla vittoria del NO: "Si è trattata di una gigantesca autoconvocazione di protesta"

"Si è trattata di una gigantesca autoconvocazione di protesta". Così Giorgio Cremaschi, sindacalista e uno dei promotori della campagna per il "NO sociale" alla riforma...
Notizia del:

Lidia Undiemi sulla vittoria del NO: "E' stato un voto anche contro i ricatti dei mercati e dello spread"

"Possibile ora un governo Cinque Stelle. Ma credo che diventi di primaria importanza prima di pensare alle previsioni future, ora per tutte le forze politiche chiarire il programma elettorale"

"E' stato un voto dei cittadini anche contro il ricatto dello spread, dei mercati e della finanza"....
Notizia del:

Mons. Hindo: "quando le trattative avvengono fra siriani si raggiunge un accordo. Con l'Onu in mezzo saltano"

Intervista di Rodolfo Casadei Tempi, 28 novembre 2016 Parla della sua regione e la sua arcidiocesi (o arcieparchia), che si estende da nord a sud dalla città di Qamishli, al confine...
Notizia del:

Christopher Black: "Le menzogne che la NATO sta portando avanti rendono possibile un'operazione false flag"

L'AntiDiplomatico intervista il noto giurista internazionale. Anche con Trump la lotta per le risorse continuerà. E nel sistema capitalista questo porta alla guerra"

Christopher Black è uno dei giuristi penali internazionali più noti al mondo. Sul conflitto in Rwanda...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa