/ Oliver Stone: "Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito...

Oliver Stone: "Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito siriano. Spero che vinca"

Oliver Stone: Putin ha fatto bene ad agire ed aiutare l'esercito siriano. Spero che vinca
 

Oliver Stone, regista e sceneggiatore, autore di "USA, la Storia mai raccontata", ha rilasciato un'intervista esclusiva al quotidiano spagnolo El Mundo, nella quale ha dichiarato che la NATO è uno "strumento di intimidazione"e ha elogiato il presidente russo Vladimir Putin.

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Nell'intervista a El Mundo, il regista Oliver Stone, che attualmente sta girando un film su Edward Snowden e lavora su un documentario sulla guerra civile in Ucraina, ha definito la NATO, guidata dagli Stati Uniti, come uno "strumento di intimidazione". Per quanto riguarda il rapporto tra gli Stati Uniti e l'Unione europea il regista ha dichiarato: «L'Europa si è sottomessa ed ha sacrificato i suoi principi in nome di una presunta prosperità e sicurezza».
 
Quello che dimostra la sottomissione dell'Europa, secondo Oliver Stone, è il caso di Edward Snowden. «Il caso di Snowden per me è il mondo alla rovescia. Se questo fatto fosse accaduto nel negli anni 50 o 60, probabilmente la Francia o qualsiasi altro Paese europeo gli avrebbe dato asilo (...), ma [ora] nessun paese può affrontare gli americani temendo rappresaglie», ha affermato il regista.
 
Alla domanda sul conflitto in Ucraina, Stone ha spiegato che la CIA è responsabile per la guerra nel paese ed ha giustificato le azioni della Russia: «(...) il punto di vista della Russia non è mai stato preso in considerazione. E la destabilizzazione dell'Ucraina ha il marchio di precedenti episodi di cambiamenti di governi sponsorizzati dagli USA (...) Quello che ha fatto Putin, per come ho capito, è stato quello di difendere i propri interessi geostrategici contro le intrusioni politiche degli Stati Uniti ed dell' Europa, desiderosi di estendere la sua influenza verso est».
 
Secondo Oliver Stone, che conosce personalmente il presidente russo Vladimir Putin, in 15 anni ha cambiato la Russia e il paese è diventato un "contrappeso al potere agli Stati Uniti." In merito alla domanda sugli attacchi russi in Siria, il regista nordamericano ha risposto: «Mi sento di dire che ha fatto Putin a prendere provvedimenti e spero che vinca, che consenta all'esercito siriano di ricostruirsi per permettergli di resistere allo Stato islamico».
 
Per quanto riguarda il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, Stone ha affermato che "è in uno stato di totale confusione", aggiungendo che «i suoi due mandati possono essere considerati come il terzo e il quarto di George W. Bush", dal momento che Obama continua a promuovere "il militarismo americano."
 
Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:     Fonte: Govorit Moskva

Russia: "Risponderemo a tutte le accuse degli Stati Uniti"

"Risponderemo a tutto quello che dicono gli statunitensi", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajárova, riferendosi alle ultime accuse e insinuazioni circa l'operazione in Siria.

La Russia non lascerà senza risposta la serie di recenti dichiarazioni circa la sua azione militare in Siria,...
Notizia del:     Fonte: Al Manar

E Nahed Hattar, giornalista e scrittore giordano ucciso dai terroristi scrisse:"Sono con voi fratelli e compagni del gran Partito di Cristo, Moametto, Marx, Engels, Lenin, Nasser e Assad..."

Un articolo per capire la figura di Nahed Hattar, giornalista e scrittore giordano ucciso dai terroristi ad Amman. E non solo. Ecco perché il mainstream lo ha subito ignorato e non lo ha tramutato in un icona contro il terrorismo.

I media italiani e stranieri annunciando l'omicidio per mano di un gruppo salafita del giornalista e scrittore...
Notizia del:

Il Fallimento della Dottrina Militare Americana?

Analizzare la crescente insoddisfazione dei generali statunitensi verso i vertici politici di Washington, permette di gettare una nuova luce sulla direzione in cui procede la macchina militare Americana. In particolare è interessante osservare la futura programmazione bellica nell’ambito delle forze di terra, mare, aria, spazio e cyberspazio

di Federico Pieraccini Terminata la guerra fredda le forze armate statunitensi si ritrovarono senza un vero...
Notizia del:     Fonte: Ria.ru

Mosca: "Le minacce degli Stati Uniti contro la Siria sono un appoggio 'de facto' ai terroristi '

Il numero due della diplomazia russa ha dichiarato che la reazione degli Stati Uniti non cerca di ripristinare la situazione ad Aleppo.

Questa mattina, il vice degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha dichiarato che la posizione degli Stati Uniti per...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Evitare che l'Esercito siriano liberi Aleppo: Gli USA studiano la soluzione militare al conflitto in Siria

Secondo quanto riferisce la Reuters, Gli Stati Uniti stanno studiando un piano per bloccare l'offensiva dell'Esercito siriano.

Il governo degli Stati Uniti ha avviato uno studio sulle misure per migliorare il supporto militare per l'opposizione...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Duterte annuncia la fine delle esercitazioni militari congiunte tra Filippine e Stati Uniti

«Rispetterò l’alleanza militare, il patto firmato dai paesi negli anni 50’, ma penso di stabilire nuove alleanze commerciali», ha spiegato Duterte che è intenzionato a orientare la propria politica estera in direzione di Russia e Cina

  Il presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, ha annunciato che il suo paese non effettuerà più...
Notizia del:     Fonte: http://www.mppre.gob.ve/

Delcy Rodriguez: «Il Venezuela costituisce una minaccia geopolitica e ideologica per il capitalismo»

Il Venezuela, spiega la dirigente bolivariana, è un paese scomodo per alcuni attori internazionali come gli Stati Uniti. Un paese che ostacola i piani imperiali di Washington. Ma da Caracas, ribadiscono che nonostante tutto, restano «liberi, indipendenti e sovrani»

  Il Venezuela viene quotidianamente attaccato e calunniato. Il suo governo definito corrotto, inetto e dittatoriale....
Notizia del:

L’ASSASSINIO DELLO SCRITTORE NAHED ATTAR: I TERRORISTI ISLAMICI, I LORO PADRINI, E LA BATTAGLIA DI  ALEPPO  

di Vincenzo Brandi* - Roma 27.9.2016                           Partiamo da una notizia che...
Notizia del:     Fonte: Hispantv

Russia: la vera barbarie è quella che gli Stati Uniti hanno fatto in Iraq e Libia

La portavoce del Ministero degli affari esteri russi ha definito come 'barbarie vera e propria' le azioni degli Stati Uniti Iraq e Libia.

In risposta alle dichiarazioni dell'inviato degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, Samantha Power, che ha definito...
Notizia del:     Fonte: Reuters

Le monarchie del Golfo potrebbero fornire ai "ribelli moderati" in Siria missili anti aerei per abbattere i jet russi

Le monarchie del Golfo potrebbero fornire missili anti-aerei portatili ai 'ribelli siriani' per abbattere gli aerei russi in Siria

L'agenzia di stampa britannica Reuters, citando un funzionario degli Stati Uniti, a condizione di anonimato,...
Le più recenti da L'intervista
Notizia del:

Maan Bashur: 'La Siria è un bastione contro il progetto sionista. Per questo Israele vuole distruggerla'

"Credo che a poco a poco gli arabi stiano comprendendo di nuovo che quella del nazionalismo arabo è l'unica strada che può preservare la sicurezza e lo sviluppo economico del “Medio Oriente”

Da Contropiano*   Maan Bashur, intellettuale e politico arabo, è il fondatore del Forum Nazionale...
Notizia del:

“Il mio popolo resiste perché vuole vivere”

Intervista a Fayez Badawi, portavoce per l’Europa del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina (FPLP)

a cura di Gustavo Carneiro | da avante.pt Traduzione di Marx21.it Fayed Badawi è...
Notizia del:

Achille Lollo intervista Luciano Vasapollo: 'Eurochavismo rivoluzionario versus Eurocentrismo a sfumature'.

“Spesso oggi è tutto molto facile da raggiungere perché diventi…vera passione” Intervista a Luciano Vasapollo.   Il 5 marzo del 2013 finiva il calvario tumorale...
Notizia del:

"Il Referendum di ottobre: i cittadini si lasceranno ancora intimidire da Confindustria, FMI e UE?"

Intervista al Prof. Carlo Amirante sulle ragioni del NO al referendum Costituzionale

Intervista al Prof. Carlo Amirante* a cura di Dario Catena   Il referendum costituzionale...
Notizia del:

P. Koenig: "Killary è il candidato della guerra: per questo sarà il prossimo Presidente Usa"

L'AD intervista l'ex economista della Banca Mondiale: L'informazione in Europa e altrove nel mondo occidentale è controllata per il 90% da sei giganti dei media che sono anglo-sionisti"

di Alessandro Bianchi Peter Koenig è un noto economista e analista geopolitico. Ha lavorato nella Banca...
Notizia del:

Il segretario del Partito comunista siriano: "La Siria deve rimanere una roccaforte. Sosteneteci".

L'AD intervista Ammar Baghdash: "Intorno alla Siria si è creato un nuovo blocco mondiale". "Difendere la patria e difendere i diritti sociali"

Redazione L’Antidiplomatico   Ammar Baghdash, segretario del Partito comunista siriano, ha...
Notizia del:

C. Black: "Per gli Stati Uniti democrazia significa solo il governo dei ricchi per i ricchi attraverso i ricchi".

"Chiaramente la propaganda contro la Russia è portata avanti dai servizi di intelligence della NATO e i mass media per manipolare l'opinione e giustificare una guerra contro Mosca"

di Alessandro Bianchi* Christopher Black è uno dei giuristi penali internazionali più noti...
 

Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa