/ Bolivia: le nazionalizzazioni apportano enormi risorse economiche

Bolivia: le nazionalizzazioni apportano enormi risorse economiche

Bolivia: le nazionalizzazioni apportano enormi risorse economiche
 

Una circostanza che conferma quanto siano fallaci e controproducenti le misure di stampo neoliberista

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it

Il processo di nazionalizzazione portato a compimento in Bolivia nel settore degli idrocarburi, dell'elettricità e delle telecomunicazioni è stato particolarmente vantaggioso per le entrate statali. 

 

Il Procuratore Generale boliviano Héctor Arce ha inoltre spiegato in un'intervista televisiva che la Bolivia ha rispettato i suoi impegni e provveduto a pagare il corrispettivo pattuito alle aziende nazionalizzate. 

 

«La nazionalizzazione degli idrocarburi è stata completata, non vi è alcun processo in corso, milioni di dollari restano adesso a disposizione dei boliviani», ha dichiarato Arce, che ha poi sottolineato come lo stato boliviano abbia pagato 350 milioni di dollari all'impresa Panamerican Energy, una somma cinque volte minore rispetto alle richieste per la nazionalizzazione. 

 

Così come accaduto per l'energia elettrica dove la spagnola Interasbun, insieme a Corani Valle Hermoso e Huaracahi non era inizialmente intenzionata ad accettare la cifra di 52 milioni di dollari offerta dal governo boliviano, ma una volta preso atto della posizione irremovibile del governo guidato da Evo Morales, si è dovuta 'accontentare'. 

 

Nel settore delle telecomunicazioni, la Bolivia, ha pagato 100 milioni di dollari all'italiana Eurocom per la nazionalizzazione di ENTEL. Questa mossa ha fruttato al governo boliviano ben 710 milioni di dollari, una cifra di 7 volte superiore a quella sborsata per la nazionalizzazione dell'impresa. Il governo al contempo ha abbassato notevolmente le tariffe per gli utenti. 

 

Quello boliviano è un esempio lampante di quanto siano fallaci e controproducenti le politiche applicate nei regimi neoliberisti dove lo Stato svende al privato praticamente tutti i settori strategici, a scapito della propria economia e soprattutto dei cittadini. 

Notizia presa dal sito www.Lantidiplomatico.it visita www.Lantidiplomatico.it
Notizia del:
comments powered by Disqus
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE
Notizia del:

Evo Morales 'profondamente preoccupato' dal razzismo degli Stati Uniti

"Oggi vediamo con profonda preoccupazione come si sta diffondendo il razzismo negli Stati Uniti"

  Il presidente boliviano Evo Morales ha invitato il suo omologo statunitense Donald Trump a invertire la...
Notizia del:

Evo Morales condanna l'interferenza degli Stati Uniti negli affari interni dell'Iran

Il presidente boliviano Evo Morales ha condannato l'ingerenza degli Stati Uniti negli affari interni dell'Iran, in seguito alle recenti dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump sulle proteste nel paese persiano.

"Condanniamo fermamente l'interferenza e l'aggressione degli Stati Uniti contro il popolo e il governo...
Notizia del:     Fonte: teleSUR

Nazionalizzazione di risorse e aziende strategiche. Così la Bolivia ha raggiunto crescita e sovranità

Il lungo ventennio neoliberista è stato invece segnato dal saccheggio delle risorse naturali imposto attraverso politiche dettate da Washington attraverso il Fondo Monetario Internazionale

di Fabrizio Verde   «Grazie alla nazionalizzazione degli idrocarburi, abbiamo deciso con il supporto...
Notizia del:

Evo Morales: «Gli Stati Uniti sono il vero pericolo per la pace mondiale»

Il presidente boliviano risponde agli Stati Uniti che si ostinano a voler dipingere il Venezuela come una minaccia

  Non passa giorno senza che da Washington partano accuse dirette al Venezuela. Il paese minacciato, assediato...
Notizia del:     Fonte: Agencia Boliviana de Informacion

Evo Morales agli Usa: basta cospirazioni! Incaricato d'affari a rischio espulsione

«Se continuano a finanziare la destra e pianificare cospirazioni non mi tremerà la mano nell’espellere nuovamente l’incaricato d’affari dell’ambasciata degli Stati Uniti», ha dichiarato il presidente boliviano

  Il presidente della Bolivia Evo Morales ha denunciato che l’ambasciata degli Usa pianifica attacchi...
Notizia del:

Evo Morales denuncia: «Gli Stati Uniti minacciano la Madre Terra e la vita»

Il presidente boliviano afferma che «con embarghi, muri, invasioni, interventi e contaminazione, gli Stati Uniti sono la peggiore minaccia che la Madre Terra si trova ad affrontare»

  Evo Morales protesta ancora una volta contro il criminale embargo imposto dagli Stati Uniti contro Cuba....
Notizia del:

'Miracolo economico boliviano': anche la BBC si accorge della crescita economica della Bolivia

Dalla nazionalizzazione degli idrocarburi avvenuta nel 2006, la Bolivia guidata dal socialista Evo Morales, fa registrare buone performance economiche

  Meglio tardi che mai. Oggi l’edizione in lingua spagnola della BBC si accorge che in America Latina...
Notizia del:

Ángel Guerra Cabrera: "Senza il Che, un indio non sarebbe mai giunto alla presidenza della Bolivia"

di Ángel Guerra Cabrera - Telesur  L'accampamento di migliaia di persone, principalmente giovani, di tutto il mondo, in Vallegrande, Bolivia, molto vicino al luogo dove Che Guevara...
Notizia del:

TeleSUR intervista Richard Gott (ex corrispondente del 'The Guardian') in Bolivia quando il Che fu assassinato dalla CIA

«L'eredità del Che è quella di un uomo che ha abbandonato tutti i suoi successi e beni materiali per promuovere le sue idee sulla rivoluzione socialista. Sebbene non abbia avuto successo immediato, il popolo continuerà a sollevare la sua bandiera rivoluzionaria»

da teleSUR   Richard Gott è un giornalista britannico, storico ed ex corrispondente dall’America...
Notizia del:

L'omaggio di Evo Morales al Che: «Oggi più necessario che mai»

Morales ha dichiarato che «il miglior omaggio è continuare la lotta antimperialista»

  In chiusura della quattro giorni di attività dedicata alla memoria di Ernesto ‘Che’...
Le più recenti da ALBA LATINA
Notizia del:

Brasile, le elezioni senza Lula sono un imbroglio. Firmiamo il Manifesto!

da resistencia.cc La decisione di fissare in un tempo record, per il 24 gennaio, la data del giudizio di seconda istanza del Processo a Lula non ha nulla di legale. Si tratta di un puro...
Notizia del:

Accade in Honduras, paese che chiede rispetto dei diritti umani in Venezuela

Come sottolinea la sempre puntuale giornalista di Telesur M. Garcia queste scene di violenze accadono in Honduras, paese che lotta contro il nuovo golpe ordito dalle forze vicine agli Stati Uniti. Ieri...
Notizia del:

"La dignità dei salvadoregni si rispetta". El Salvador presenta nota di protesta ufficiale contro gli USA

Il governo del Salvador ha inviato una nota di protesta ufficiale contro gli Stati Uniti. In risposta alle "deprovevoli" dichiarazioni attribuite al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump,...
Notizia del:

Ex Presidente Zalaya: "Se gli Stati Uniti non cambiano la loro posizione sull'Honduras non potranno più parlare su nessun altro paese al mondo"

Dura la posizione anche sull'Organizzazione degli Stati americani: ""L'OSA fa solo ciò che il Dipartimento di Stato autorizza".

"L'Honduras sta vivendo una crisi politica di grandi proporzioni e gli Stati Uniti devono rivedere la...
Notizia del:

Studio universitario shock. "Lavoratori messicani dovrebbero lavorare più di 24 ore al giorno per il proprio sostentamento"

Il Centro di analisi interdisciplinare (CAM) dell'Università Nazionale Autonoma del Messico stima che un messicano con salario minimo dovrebbe lavorare 24 ore e 31 minuti al giorno per poter permettersi generi alimentari di base

I messicani con un salario minimo dovrebbero lavorare più di 24 ore al giorno per poter sostentarsi. Lo...
Notizia del:

"Noi chiediamo giustizia". Sergio Maldonado e Taty Almeida ricevuti da Papa Francesco

Con Taty Almeida e Sergio Maldonado c’è anche Carlos Pisoni, figlio di genitori desaparecidos durante la dittatura. “La nostra non è stata solo una lotta per Santiago, ma una lotta pacifica che ha coinvolto migliaia di persone, un impegno per tutta la società argentina che si è vista catapultata indietro di 40 anni, ai tempi bui della dittatura e dei desaparecidos."

  di Patrizia Larese   Il 5 dicembre scorso Papa Francesco ha ricevuto nella sua residenza di...
Notizia del:

La guerra mediatica contro il Venezuela nel 2017 in numeri

da resistencia.cc Traduzione di Marx21.it Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha denunciato, all'inizio di gennaio, che le grandi corporazioni degli Stati Uniti hanno...
 
Copyright L'Antiplomatico 2013 all rights reserved - Privacy Policy
L'AntiDiplomatico è una testata registrata in data 08/09/2015 presso il Tribunale civile di Roma al n° 162/2015 del registro di stampa